REGOLARITà AUTOSTORICHE A FONTANA-SCARABELLI (A112 ABARTH) LA “COPPA DELLA COLLINA” TRICOLORE

In Auto storiche

Please enter banners and links.

Pistoia, 26 maggio 2013 Sono il parmense Armando Fontana ed il pavese Giovanni Scarabelli, con una Autobianchi A112 Abarth 58 cavalli del 1972, i vincitori della 14^ edizione della Rievocazione Storica della Coppa della Collina, il classico appuntamento che ogni anno porta Pistoia e la sua provincia sotto i riflettori del Campionato Italiano Regolarità Autostoriche.

Organizzato dal Veteran Car Club in collaborazione con l’Automobile Club Pistoia, l’evento è stato il terzo appuntamento del girone sud “tricolore” ed ha visto al via 95 vetture in totale, 85 appartenenti alla gara “storica” e 10 tra le Ferrari del “tributo”, valido per il Campionato del Club Italia, registrando un incremento di oltre il 30% di iscrizioni rispetto all’edizione 2012.

La competizione ha vissuto una giornata decisamente intensa, corsa su un percorso che ha sfiorato i 200 chilometri, toccando alcuni degli angoli più suggestivi della provincia, sconfinando anche in quella di Bologna. La vittoria, dopo ben 45 prove cronometrate e 4 controlli orari di passaggio, sempre nel rispetto del Codice della Strada, ha conosciuto una vera e propria egemonia delle A 112 Abarth, che hanno conquistato due terzi del podio. Dietro a Fontana, che ha registrato un totale di penalità di 89 centesimi, al posto d’onore, “argento” per i varesini Salviato-Moglia, con un esemplare del 1982, con 1”12. Il podio è stato completato dalla Lancia Fulvia HF coupé dei mantovani Mozzi-Biacca, con 1”14 totali di penalizzazione. 

Il “Memorial Paolo Spinelli”, riservato al primo equipaggio pistoiese classificato, è andato nelle mani di Giovanni e Marco Nestisu una A112 Abarth del 1979, portacolori del Veteran Car Club Pistoia.

La Coppa della Collina ha confermato anche essere storia e cultura, con al via molta produzione automobilistica che ha segnato una traccia indelebile nella mente e nel cuore di molti:  dalla Fiat 508S “Balilla” del 1932 sino alla più recente A112 Abarth del 1981, passando per svariati modelli Alfa Romeo, BMW, Citroen, Fiat, Innocenti, Lancia, MG, Porsche, Triumph, Volvo, hanno fatto bella sfoggia di sé grazie alla grande cura dei loro proprietari.

Il Ferrari Tribute, organizzato con il Ferrari Club Italia, vera e propria gara nella gara, con i possessori delle vetture “del Cavallino” di qualsiasi anno di costruzione ha conosciuto il rinnovato duello tra il romano di Civitavecchia Gino Verghini(Ferrari 512 TR del 1992) ed il bolognese William Gubellini (Ferrari 308 GT4 del ’76). Il successo  visto il successo di quest’ultimo davanti al rivale, mentre terzo è arrivato Majocco (Ferrari M16 Spider).

You may also read!

Raduno delle Stelle Vincono Agrati  e Gagliardi su Porsche Carrera 3.2

Please enter banners and links. Raduno delle Stelle Vincono Agrati  e Gagliardi su Porsche Carrera 3.2 Claudio Agrati e Franco

Read More...

Nel Tempio della Velocità sarà un caldissimo 3° round per i protagonisti Lotus Cup Italia

Please enter banners and links. Nel Tempio della Velocità sarà un caldissimo 3° round per i protagonisti Lotus Cup

Read More...

Monza: inizio estate con il week end Peroni Racing

Please enter banners and links. Monza: inizio estate con il week end Peroni Racing Un intenso programma nel fine

Read More...

Mobile Sliding Menu