IN 140 ALLA “RONDE GOMITOLO DI LANA 2013” il 4 – 5 MAGGIO. Record d’iscritti alla sesta prova del Challenge Italia Ronde Asfalto CSAI. Duello Pettenuzzo–Uzzeni sulle strade biellesi.ON LINE TUTTE LE CLASSIFICHE IN TEMPO REALE

, quindi  il valdostano Denchasaz (Peugeot 206 WRC), per non dimenticare i lombardi Fabrizio Colombi (Ford Focus) e Colombi Jr. (Skoda WRC). Seguono le Super 2000 guidate  dalla Proton Satria di Acerbis e le Super 1600  con Tasinato e Foglietti, poi  le Mitsubishi Lancer N4 con in testa Luca Oldini. Ma l’attenzione va posta anche sul terzetto delle FA8 con tre teste di serie quali: Boroli, Miele e Sala.

Al via anche le “storiche” guidate dal novarese Dino Fabbrica su Porsche 3000, quindi il pioniere del gruppo biellese Silvio Ubertino su Porsche 911sc, il valsesiano Simone Lanfranchini su Porsche 924.

La Ronde Gomitolo di Lana organizzata dalla PSA di Paolo Fortunati si presenta con un nuovo tracciato molto tecnico, con quattro prove speciali, sulla storica prova del “Rally della Lana” di “Curino” nota  per la spettacolare inversione omonima, che parte da Pray e termina San Bononio. Lunghezza  9.02 Km, (da percorrere quattro volte) per un totale di 36,08 Km di pura velocità su  298 Km complessivi, nei quali i piloti si daranno battaglia fino all’ultimo metro.

Sabato 4 mattina le verifiche tecniche e sportive dalle ore 9.30 alle 12.30. Seguirà lo Shakedown dalle ore 12.00 alle 15.00, ed infine le ricognizioni, previste dalle ore 15.30 alle 19.00.

Passerella di partenza in Piazza Borsellino a Biella alle ore 19.31, che vedrà le vetture sfilare per le vie della città e raggiungere il parco chiuso alle 19,51 e sostare tutta la notte.

Si riprende Domenica 5 maggio alle 7,31: i concorrenti raggiungeranno Pray per la prova di “Curino” in programma la prima volta alle ore 8.36, la seconda alle 11.28, la terza alle ore 14.20, e la quarta ed ultima alle 17.02. L’arrivo finale in piazza Borsellino a Biella, previsto per le 17,54.

Quella di Biella, è la sesta di diciotto gare, valide per lo Challenge Italia Ronde Asfalto C.S.A.I. suddivise per zone come quelle dei challenge nazionali, ed una Finale alla quale potrà accedere chi avrà partecipato ad almeno due gare della serie. Questa in sintesi la struttura della serie che ha preso il via il marzo scorso. Il progetto vuole premiare le Ronde che nel corso dell’ultima stagione si sono particolarmente distinte per l’organizzazione, la sicurezza ed il percorso. Tra gli obiettivi principali anche quello di avvicinare i giovani al mondo del Motorsport .

<< Successivo
Precedente >>