CAMPIONATO ITALIANO MOTOCROSS – MX1/MX2/Femminile Round 5 – San Severino M. (MC), 15-16 settembre 2012 CON TUTTE LE INTENSE EMOZIONI DELLA GARA TUTTE IN UNA SOLA GIORNATA

dopo un infortunio che l’ha tenuto fuori dai giochi e quinto Federico Bracesco (Suzuki-HobbyMotor).

La MX2 ha visto un Alessandro Battig (Yamaha-JTech) che ha ripreso da dove ci eravamo lasciati, ovvero come a Faenza con un’altra vittoria assoluta ma stavolta a punteggio pieno, con l’affermazione in entrambe le manche. Colpo di scena in questa classe con la penalizzazione del capo classifica Roberto Lombrici (TM-Team RSR) avvenuta alla fine di gara 2 per irregolarità alla prova fonometrica. Il suo secondo posto diviene così un settimo e tale fatto gli “stacca” la tabella rossa di leader di campionato passando nelle mani di Battig che ora comanda la classifica. Davvero sfortunato Lombrici che in gara 1 ha accusato anche guai meccanici, entrambi i fatti gli hanno inesorabilmente cambiato il punteggio provvisorio. Sul podio di giornata, oltre a Battig, sul secondo gradino sale l’esordiente (nell’italiano) Samuele Bernardini (KTM-Team Ufo Corse) che ha disputato due belle gare, mentre il terzo è stato ricoperto da Ivo Monticelli (Husqvarna-Ricci Racing). Quarto è Aperio e quinto De Bortoli.

Femminile sotto il segno di Chiara Fontanesi (Yamaha-Fonta Racing) protagonista in positivo durante la prima frazione ed in negativo nella seconda quando incappa in una pesante caduta sul finire di manche mentre era al comando delle ostilità. Chiara riesce a concludere la gara ma dolorante si accascia a terra e viene subito soccorsa. Una vittoria, quindi, per Chiara ed una per Parrini che si aggiudica l’assoluta di giornata dopo aver guadagnato in mattinata, per la prima volta quest’anno, la pole position.

CRONACA DELLE GARE

MX1

Gara 1: hole shot di Arnò che viene subito affiancato dal suo caposquadra, Compagnone. Alla seconda curva Compagnone è già al comando sul gruppo. Il laziale è davanti a Bracesco, il veneto resiste tre tornate, poi deve lasciare strada a Beggi che va all’inseguimento del battistrada. Beggi comincia inesorabilmente l’azione di disturbo avvicinandosi giro dopo giro a Compagnone che subisce il sorpasso alla tornata numero 11. Beggi vince così senza ostacoli seguito da Compagnone, D’Angelo e Bracesco.

Gara 2: alla prima curva D’Angelo si attesta davanti a tutti ma Fiorgentili e Bertuzzo si affiancano subito al lombardo con il pilota veneziano che alla seconda curva non ha più nessun avversario davanti a se. Bertuzzo prosegue la sua corsa al comando per qualche tornata prima di essere attaccato da Compagnone che passa in testa, e poi anche da Beggi che in una fase concitata, causa di alcuni doppiati, ha la meglio su entrambi e s’invola solitario verso la bandiera a scacchi. Secondo Compagnone, terzo Bertuzzo, quarto Bracesco.

MX2

Gara 1: Battig è il più lesto su tutti, seguito da Monticelii. I due saranno i protagonisti indiscussi per tutta la manche con il marchigiano che tenta l’attacco nelle fasi iniziali ma poi deve desistere anche a causa dell’indurimento degli avambracci. I due arrivano nell’ordine sotto la bandiera a scacchi con Bernardini che giunge terzo, seguito da Pezzuto. Guai invece per l’attuale leader di classifica Lombrici che dopo una non perfetta partenza (al primo giro transita 14°) ed una importante rimonta che lo stava proiettando verso la zona alta della classifica, ha dovuto tirare i remi in barca a causa di un guasto meccanico che lo ha fatto scendere in 10^ piazza.

Gara 2: hole shot di Lombrici ma con Monticelli che segue da vicino il lombardo deciso più che mai nel riprendersi la vittoria sfuggita nella prima frazione. Lombrici comanda per un giro poi deve dare strada a Monticelli che guida contratto e alla fine manche giunge quinto. Ovviamente è Battig che ne approfitta giungendo a ridosso dell’anconetano, lo sorpassa al giro n.6 e s’invola verso la bandiera a scacchi. Secondo conclude Lombrici, terzo Bernardini, quarto è Aperio. Brutta partenza per Pezzuto che stacca in malo modo dal cancelletto ed è ultimo alla prima curva.

Femminile

Gara 1: hole shot per Magnoli seguita da Fontanesi e Parrini. Nei giri susseguenti Parrini rompe gli indugi e supera entrambe le antagoniste. Il suo primato guadagnato al secondo giro dura però sino a metà corsa perché Chiara Fontanesi, dopo un breve frangente dove sta a guardare cosa fanno le avversarie, decide di passare all’attacco. Guadagna la prima posizione e non la molla sino alla bandiera a scacchi. Dunque, nell’ordine arrivano al traguardo Fontanesi, Parrini, Magnoli e Giudici.

Gara 2: stavolta è Fontanesi che non si lascia sorprendere dalle avversarie e arriva da sola in cima al salitone distaccando subito le altre concorrenti. Sembra una cavalcata in solitario per la neo Campionessa del Mondo ma una caduta proprio a due giri dal termine né compromette il risultato. Chiara riprende mestamente la gara, dolorante, e conclude seconda. Vince Floriana Parrini.

MX1 – Gruppo B: due nette vittorie per il lombardo Tagliaferri.

MX2 – Gruppo B: una vittoria a testa nelle rispettive manche per Gruarin e Milizia.

Classifiche complete

http://motocross.livetiming.it/mx-ci-femminile/2012

 

Classifica provvisoria di campionato dopo la 5^ prova
MX1-Under 21:
1.Albertoni pt. 1165; 2.Roncaglia 716: 3.Musso 535; 4.Cencioni 527; 5.Quaglio 352.

MX1-Over 21: 1.Fiorgentili pt. 801; 2.Tedesco 741; 3.Di Luccia 686; 4.Sonego 676; 5.Debbi 642.

MX1-Elite: 1.Compagnone pt. 1922; 2.Bertuzzo 1615; 3.Dami 1220; 4.D’Angelo 1169; 5.Bracesco 1040.

MX2-Under 21: 1.Recchia pt. 842; 2.Paganini 761; 3.Croci 681; 4.Ciarlo 592; 5.Ciola 586.

MX2-Over 21: 1.Bertuccelli pt. 1048; 2.Cogo 613; 3.Malimpensa 493; 4.Peverieri 408; 5.Tramaglino 376.

MX2-Elite: 1.Battig pt. 1760; 2.Lombrici 1594; 3.Pezzuto 1383; 4.De Bortoli 1242; 5.Marrazzo 968.

Femminile: 1.Fontanesi pt. 197; 2.Parrini 169; 3.Magnoli 160; 4.Rivetti 102; 5.Innocenzi 98.

<< Successivo
Precedente >>