TCS: Alberto Bassi conquista il titolo italiano Turismo

In Automobilismo, Velocità in circuito

Dopo il primato cronometrico nelle qualifiche, Alberto Viberti e la Seat Leon TCR della BRC Racing Team dominano la prima gara del sesto e penultimo round stagionale del Campionato Italiano Turismo in corso ad Imola.

Dopo l’incursione iniziale dello scozzese Finlay Crocker (Seat Leon TCR VFRV Racing), autore di una partenza strepitosa dalla quarta piazza in griglia, ma poi costretto a cedere al primo passaggio alla Piratella, il 22enne pilota piemontese sale in cattedra, imponendo un passo inavvicinabile per la concorrenza capitanata da Petr Fulín.

Grande protagonista nelle scintille del primo giro, il pilota ceco capoclassifica del Campionato Europeo FIA, non ha poi più potuto avvicinare il battistrada e si è limitato a controllare il vantaggio della sua Leon sulla Honda di Roberto Colciago.

Liberatosi degli avversari diretti nella prima tornata, il pilota della Ags ha gestito una terza posizione preziosissima in ottica di Campionato, così come alle sue spalle Romy Dall’Antonia, abilissimo nel superare Crocker con la Leon Dsg divisa con Samuele Piccin nei colori BF Motorsport, ha conquistato una quarta piazza con la quale ipoteca il terzo posto nella classifica tricolore.

Alle spalle dei primissimi Marco Costamagna, sulla seconda Leon in versione sequenziale della BRC e Daniele Cappellari, sulla Leon in versione Dsg curata in proprio nei colori CRC, hanno lottato per la sesta posizione fin dalle prime battute e con il piemontese che riesce a spuntarla al quarto passaggio.

Un fuoripista nel finale di Crocker permette al duo di marca Seat di risalire al quinto e sesto posto, mentre in ottava posizione assoluta e primo di TCT chiude Andrea Mosca sull’Alfa Romeo Giulietta e dopo un improvviso rallentamento sofferto dal compagno di squadra Andrea Bacci a partire dal nono giro.

Nono assoluto al traguardo, ma primo tra le vetture di più stretta derivazione di serie, Alberto Bassi conquista invece con ben tre gare d’anticipo il titolo TCS del Campionato Italiano Turismo al volante della Seat Leon Cupra ST con la quale, dopo un avvio in salita, ha inanellato una sequenza di ben cinque vittorie nelle ultime sei gare disputate.

Decimo assoluto Sandro Pelatti, sulla seconda Leon wagon di Seat Motorsport Italia, mentre Luigi Bamonte, incolpevole protagonista di un testacoda nella bagarre dei primi metri di gara, chiude 11esimo assoluto al volante della Leon Dsg della MM Motorsport.

La terza Leon Cupra ST è invece 13esima con Giampiero Wyhinny, protagonista di un contatto di gara al quinto giro che finisce però per costare il ritiro ad Alberto Sabbatini, al volante della Citroën C3 Max di 2T Course & Reglage e Procar di classe TCT.

Davide Pigozzi è 14esimo assoluto sulla Seat Ibiza Cupra 1.8 TSi di WP Racing e quarto di TCS.

L’appuntamento è ora a domani con gara 2 alle 15.40, sempre sulla distanza di 25 minuti + 1 giro ed in diretta TV su Sportitalia (dgt 60 SKY225) e web streaming su www.acisportitalia.it.

 

IL CAMPIONATO ITALIANO TURISMO

 

Il Campionato Italiano Turismo 2016 si articola lungo una stagione che conterà un totale di sette tappe, tutte su doppia gara da 25 minuti + 1 giro e gran finale a Monza, nel weekend del 30 ottobre, sulla pista del Gran Premio d’Italia di Formula Uno. Due i titoli tricolori in palio, rispettivamente per vetture in configurazione TCR (classe unica 2.0 turbo) e TCS (classi turbo: 1.4, 1.6, 1.8, 2.0) di stretta derivazione di serie. A partire dalla tappa di Vallelunga è introdotta una nuova classe, la TCT, ispirata tecnicamente al TCR, ma con peso minimo maggiore. Il format dei weekend prevede due sessioni di prove libere da 30 minuti (o turno unico da 60) e due turni di prove ufficiali da 15 minuti divisi da 10 minuti di neutralizzazione. Il primo turno di prove di qualificazione determinerà la posizione in griglia di gara 1 e il miglior tempo ottenuto da ogni pilota nel secondo turno determinerà la posizione in griglia di gara 2. Lo start delle gare sarà con partenza da fermo. Il format degli eventi consente la partecipazione fino a due piloti sulla singola vettura con la quale dividersi equamente l’intero weekend (1 sessione di prove libere, 1 turno di qualifica, 1 gara ciascuno) e cumulare i rispettivi punteggi acquisiti per l’assegnazione dei titoli. In caso di equipaggio composto da due piloti, uno dovrà qualificare la vettura per gara 1 e l’altro dovrà qualificare la vettura per gara 2.

You may also read!

LUCA ROSSETTI E DEBORA FANCOLI VINCONO IL 67° RALLY COPPA VALTELLINA

LUCA ROSSETTI E DEBORA FANCOLI VINCONO IL 67° RALLY COPPA VALTELLINA Foto di Studio Alquati Quinta vittoria al Coppa Valtellina

Read More...

I Canavesani Riva e Zappia pensano al 8° Rally di Castiglione T.se

Corio C.se 23/06/20024 Per i Canavesani Riva e Zappia è ora di pensare al 2°round del CRZ con il Rally

Read More...

Rally Lana Storico Regularity: due Porsche 911 svettano in entrambe le categorie “60” e “50”

Rally Lana Storico Regularity: due Porsche 911 svettano in entrambe le categorie “60” e “50” Nella gara a media più alta s’impongono

Read More...

Mobile Sliding Menu