8^ Ronde della Val Merula la cronaca

In Automobilismo, Classifiche, classifiche automobilismo, Iscritti, Iscritti automobilismo, News, Rally

8^ Ronde della Val Merula la cronaca

8^ Ronde della Val Merula con 96 equipaggi alla partenza

Simone Miele favorito, Gonella, Profeta e Franceschi gli antagonisti    

Sono 96 gli equipaggi che, completate le operazioni di accreditamento, sono stati ammessi al via dell’8^ edizione della Ronde della Val Merula, gara d’apertura della stagione rallystica nazionale e ligure organizzata dalla Sport Infinity. Rispetto ai 98 iscritti, non saranno in lizza Massimo Balbi – Doralice Ruga (Honda Civic) e Fabrizio Carabetta – Tiziano Cella (Peugeot 106).

L’8^ Ronde della Val Merula è diventata ufficialmente realtà alle ore 18:30 odierne in Via dei Mille, ad Andora, con la cerimonia di partenza: tutte le vetture ammesse al via hanno lasciato il palco per fare ingresso, dopo una breve sfilata per le vie del centro, nel parco chiuso per la sosta notturna. Domani mattina, alle ore 07:00, scatterà la sfida: 247,51 km di percorso, 45 dei quali relativi ai quattro passaggi – 07:45, 10:24, 12:53 e 15:22 gli orari delle rispettive partenze – sulla ps “Passo del Ginestro”. Sempre domani e sempre in Via dei Mille, alle 16:22, è previsto l’arrivo del primo concorrente.

La disputa, in mattinata, dello shakedown ha confermato i favori del pronostico per Simone Miele (Skoda Fabia R5) ed ha indicato in Andrea Gonella e Alessio Profeta, anche loro con la Skoda, e nel giovane francese Mathieu Franceschi (Vw Polo R5) i suoi principali antagonisti.

Tutte le informazioni sull’8^ Ronde della Val Merula sono reperibili sul portale dell’organizzazione all’indirizzo https://www.sportinfinity.it.

8^ Ronde della Val Merula: avvio nel segno di Mathieu Franceschi

PS 1 “Passo del Ginestro” (km. 11,25): Franceschi primo leader

Inizia con una sorpresa l’8^ edizione della Ronde della Val Merula. La prova speciale d’apertura, infatti, è vinta dall’equipaggio francese formato da Mathieu Franceschi e Florian Haut-Labourdette (Vw Polo R5). Il giovane pilota transalpino, seconda forza dell’edizione 2020 della gara, chiude in 7’31″2 e precede, di 7″6, Alessio Profeta – Sergio Racuia (Skoda Fabia R5), che hanno optato per un avvio prudente, e di 14″7 i favoriti Simone Miele – Nicolò Gonnella, anche loro con la Fabia, attardati da problemi d’assetto. Quarta e quinta posizione, rispettivamente a 16″1 e 23″5, per le analoghe vetture di Andrea Gonella – Fabio Grimaldi e Simone Peruccio – Federico Capilli, che hanno chiuso ex aequo con la Fabia di Luca Fiorenti – Manuel Fenoli. Decimo tempo assoluto, a 36″2 dal vincitore, e primato tra le vetture a 2 ruote motrici per la Peugeot 106 di Danilo Ameglio e la figlia Michelle; in Gruppo N, invece, guidano Francesco Leporace – Antonello Russo (Renault Clio R3). La prova speciale ha subito un’interruzione a causa degli incidenti occorsi, senza conseguenze per gli equipaggi, a Aragno – Segir (Renault Clio S1600) e Bigazzi – Campanella (Renault Clio R3).

PS 2 “Passo del Ginestro” (km. 11,25): ancora Franceschi

Ancora Franceschi. Il transalpino si aggiudica anche la seconda ps mettendo in riga ancora Alessio Profeta e Simone Miele,  staccati rispettivamente di 2″7 e 3″8. A seguire, ma con un ritardo maggiore, Andrea Gonella, Luca Fiorenti e Simone Peruccio. Nona piazza, a 31″7, per Paolo Benvenuti – Jessica Michela Perli (Peugeot 208) i più veloci tra le 2 ruote motrici. Dopo questa ps Franceschi conduce la gara con un vantaggio di 10″3 su Alessio Profeta e 18″5 su Simone Miele mentre Danilo Ameglio, decimo assoluto a 1’09″2, conserva la leadership tra le vetture a 2 ruote motrici.

8^ Ronde della Val Merula: Mathieu Franceschi fa poker e vince

PS 3 “Passo del Ginestro” (km. 11,25): Profeta out, Franceschi ok

Una sorpresa anche nella terza ps dell’8^ edizione della Ronde della Val Merula. La Skoda Fabia di Alessio Profeta – Sergio Racuia, i maggiori antagonisti del leader Mathieu Franceschi, abbandona la gara a seguito di un’uscita di strada, senza alcuna conseguenza per l’equipaggio e per il normale svolgimento della Ronde. La speciale la rivince la Vw Polo del giovane pilota transalpino che, per l’occasione, precede Simone Miele – Nicolò Gonnella (Fabia), in ripresa, di 1″6 e l’analoga vettura di Andrea Gonella – Fabio Grimaldi di 9″7. A seguire, le Fabia di Luca Fiorenti – Manuel Fenoli e di Gianluca Tavelli – Nicolò Cottellero, con un ritardo di 11″4 e 16″4. Ancora decimo tempo assoluto, a 25″8 dal vincitore, e primato tra le vetture a 2 ruote motrici per la Peugeot 106 di Danilo Ameglio e la figlia Michelle. Dopo questa ps, Franceschi è sempre al comando della gara e precede Simone Miele di 20″1 e Andrea Gonella di 37″2 mentre Danilo Ameglio è nono assoluto e leadership tra le 2 ruote motrici e Giovanni Chisci – Fabrizio Filicicchia (Peugeot 106) sono i più veloci in Gruppo N.

Buone notizie, intanto, per Andrea Segir che, trasportato precauzionalmente all’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure a seguito dell’incidente occorsogli nella prima ps, è stato sottoposto ad una TAC che ha dato esito negativo.

PS 4 “Passo del Ginestro” (km. 11,25): Franceschi fa poker e vince

Quarta ps e quarto successo per Mathieu Franceschi e Florian Haut-Labourdette (Vw Polo R5) che, nell’ultimo tratto cronometrato, precedono le Skoda Fabia di Simone Miele – Nicolò Gonnella, a 1″3, di Luca Fiorenti – Manuel Fenoli, a 3″2, e di Simone Peruccio – Federico Capilli, a 3″6. Il francese Mathieu Franceschi, pertanto, si aggiudica l’8^ Ronde della Val Merula con 21″4 di vantaggio su Simone Miele e 44″8 su Andrea Gonella – Fabio Grimaldi (Skoda Fabia).

L’8^ Ronde Val Merula è di Franceschi – Haut-Labourdette (Vw Polo)

Hanno vinto tutte e 4 le prove speciali; sul podio anche Miele e Gonella

Un equipaggio francese sullo scalino più alto del podio finale dell’8^ edizione della Ronde della Val Merula, disputata oggi ad Andora con l’organizzazione della locale Asd Sport Infinity. E’ quello formato da Mathieu Franceschi e Florian Haut-Labourdette che, con la loro Volkswagen Polo R5, non hanno dato scampo agli avversari imponendosi in tutti e quattro i passaggi sulla prova speciale “Passo del Ginestro”. Il giovane transalpino, già seconda forza di questa gara nel 2020 e apparso subito in gran spolvero, dopo il ritiro nella terza prova dei suoi maggiori antagonisti Alessio Profeta – Sergio Racuia (Skoda Fabia) per uscita di strada, sul traguardo finale ha preceduto di 21″4 gli attesi Simone Miele – Nicolò Gonella, inizialmente in sofferenza per l’assetto della loro Fabia, e di 44″8 Andrea Gonella – Fabio Grimaldi (Skoda Fabia), autori di una prestazione regolare.

Soddisfatto, ovviamente, il vincitore. “E’ stata una bella vittoria in una bella gara“, il suo ermetico rilievo finale. Contento anche Simone Miele, che partiva favorito. “Siamo soddisfatti – ha detto – perché, a parte la prima prova speciale, siamo sempre andati bene e in progressione, riducendo il gap su Franceschi, nostro punto di riferimento. Abbiamo iniziato a capire la vettura e dove lavorare per migliorarla, anche se qui abbiamo corso in condizioni non facili, senza l’asciutto e il sole che ci si aspettava“.

In quarta e quinta posizione finale, con un ritardo di 51″6 e 1’01″5, sono giunti, rispettivamente, Luca Fiorenti – Manuel Fenoli e Simone Peruccio – Federico Capilli, anche loro con le Skoda; sesta posizione per la Fabia di Gianluca Tavelli – Nicolò Cottellero, staccati di 1’14″4, e settima per i locali Vittorio Cha – Lorena Boero (Citroën C3).

Ottava posizione assoluta finale ed ennesima grande prestazione per l’imperiese Danilo Ameglio che, con la figlia Michelle alle note e con la fida Peugeot 106 1600, è risultato il più veloce tra le vetture a 2 ruote motrici. Nono posto, invece, per la Peugeot 208 R4 di Loris Mattia Ronzano – Gloria Andreis, che hanno primeggiato nell’affollata Classe Rally4, e decima posizione per Paolo Benvenuti – Jessica Michela Perli, anche loro con la 208.

In Gruppo N, successo di Giovanni Chisci – Fabrizio Filicicchia (Peugeot 106). Mathieu Franceschi e Florian Haut-Labourdette hanno anche fatto loro la classifica riservata agli Under 25, Laura Di Michele – Jessica Femia (Mitsubishi Lancer) hanno primeggiato in campo Femminile mentre Maurizio Rossi – Giorgio Genovese (Peugeot 207) si sono imposti tra gli Over 55.

In gara ad Andora anche il “dakarista” imperiese Maurizio Gerini che, con la Peugeot 208 R4 e Antonello Moncada alle note, ha chiuso in sedicesima posizione. Ventesima piazza finale, invece, per il neo Campione francese su Terra Cyrille Feraud, al via con Jules Escartefigue e con la Volkswagen Polo R5. Hanno concluso la gara 85 dei 96 equipaggi ammessi alla partenza.

Sul https://www.sportinfinity.it tutte le info sull’8^ edizione della Ronde della Val Merula.

Andora, 6 febbraio 2022

You may also read!

Domani dalle ore 9 le prove della 71ª «Trento Bondone»

Domani le prove della 71ª «Trento Bondone» Saranno in 267 a testare le vetture dalle ore 9 Classifiche in tempo reale

Read More...

EICMA al World Ducati Week 2022

EICMA al World Ducati Week 2022 Borgo Panigale, Bologna, 29 giugno 2022 – Proseguono i preparativi per il World Ducati Week,

Read More...

38° RALLY DELLA LANTERNA DA RECORD CON 104 ISCRITTI

38° RALLY DELLA LANTERNA DA RECORD CON 104 ISCRITTI Sold out in Val d’Aveto per un weekend di Rally in

Read More...

Mobile Sliding Menu