Autonomy e Jeep sulla Via del sale in occasione della “Giornata internazionale delle persone con disabilità”

In Automobilismo, Fuoristrada, News, News, Prodotto, Video, Web Tv

Autonomy e Jeep sulla Via del sale in occasione della “Giornata internazionale delle persone con disabilità”

Istituita nel 1981 – anno internazionale delle persone disabili – la “Giornata internazionale delle persone con disabilità” si celebra il 3 dicembre in tutto il mondo. Dal 1993, inoltre, il 3 dicembre è diventato anche “Giornata europea delle persone con disabilità”, come voluto dalla Commissione Europea in accordo con le Nazioni Unite.
Fiat Chrysler Automobiles da oltre vent’anni è vicina alle tematiche legate alla mobilità dei disabili e, con Autonomy, ha aderito con entusiasmo a questo progetto già da qualche anno. Autonomy è il programma che risponde alle esigenze dei clienti con ridotte capacità motorie, sensoriali o intellettive (o alle necessità degli accompagnatori) per permettere loro l’utilizzo di vetture e vedersi così assicurata la libertà di movimento.
In occasione della “Giornata internazionale delle persone con disabilità”, grazie ad Autonomy e a Jeep Off Road – iniziativa firmata dal marchio FCA, noto in tutto il mondo per produrre vetture che oltre a essere perfetti fuoristrada sono anche emozioni a quattro ruote motrici e sinonimo di assoluta libertà di movimento – alcuni giovani disabili hanno potuto vivere una bella esperienza a bordo cinque vetture (una Renegade Trailhawk, una Wrangler Unlimited Black Edition, una Wrangler Unlimited Sahara e due Wrangler Unlimited) sulle strade bianche tra Piemonte, Liguria e Francia lungo la cosiddetta “Via del sale”. Si tratta di un tragitto in passato percorso da pastori, pellegrini, mulattieri, commercianti e viaggiatori che dal ponente ligure e dalla vicina Provenza raggiungevano, attraverso i passi alpini, il Piemonte e il Nord Europa dando vita a fitte reti di scambi. Oggi la via del sale è diventato un percorso culturale (sono numerose le chiese e i punti d’interesse da visitare) e di turismo outdoor con molte piste per trekking e MTB oltre che, naturalmente, di fuori strada.
Nell’edizione 2017, il Jeep Off Road ha confermato la sua collaudata formula già utilizzata in passato: tre giorni di fuori strada con due notti in tenda (quest’anno una sulle montagne del Sestriere e una lungo la Via del sale) con il coinvolgimento di tre ragazzi in carrozzina: Lodovico con mamma Clelia, Federico e Ivan. Partner dell’iniziativa il Mirafiori Motor Village, Ferrino (per l’attrezzatura tecnica) e Freewhite sport disabili (per l’organizzazione).
Sulle pagine social di Autonomy e di Jeep e sul canale YouTube del marchio, è stato diffuso il filmato “Jeep Off Road – Via del sale 2017” che racconta, attraverso immagini emozionanti e i toccanti commenti dei protagonisti, la bella esperienza.

Nelle parole dei tre protagonisti, le sensazioni di chi dopo aver subito un incidente ha visto in un attimo cambiare la propria vita o di chi per una malattia ha modificato radicalmente le proprie abitudini. Tre caratteri forti, di persone che affrontano le disgrazie senza perdere la volontà di continuare a vivere la propria vita, in modo diverso rispetto al passato, ma non per questo meno appagante.
Vicino a ogni differente disabilità e bisogno di mobilità c’è Autonomy che offre una gamma completa di vetture o veicoli commerciali dei vari marchi del gruppo FCA: Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Abarth, Jeep e Fiat Professional. Inoltre, permette di usufruire di una serie di servizi che sono un aiuto concreto per risolvere i problemi riguardanti la guida di una vettura adattata alle possibilità dei disabili. Presso i 19 centri di mobilità presenti su tutto il territorio nazionale (Ancona, Bolzano, Budrio, Catania, Cerignola, Cuneo, Firenze, Latina, Milano, Padova, Pietra Ligure, Reggio Emilia, Rimini, Roma, Salerno, Terni, Torino, Treviso e Udine) i clienti di Autonomy possono provare le proprie capacità motorie residue grazie a speciali simulatori, prendere confidenza con i veicoli modificati e richiedere il parere di medici e fisioterapisti e degli operatori dei centri stessi.
Il progetto Jeep Off Road quindi appoggia completamente la “Giornata internazionale delle persone con disabilità” che, oltre a promuovere azioni di sensibilizzazione sulle questioni legate alla disabilità, vuole richiamare l’attenzione sui vantaggi di una società inclusiva e accessibile a tutti, incoraggiando le amministrazioni pubbliche, le organizzazioni della società civile, le istituzioni accademiche e il settore privato a collaborare con le organizzazioni delle persone con disabilità per organizzare eventi e attività che celebrino questa giornata.
Veramente numerosi gli obiettivi, tra i quali deve essere sicuramente segnalata la promozione di una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità. Inoltre, il progetto sostiene la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e l’allontanamento di ogni forma di discriminazione e violenza oltre che promuovere la consapevolezza. Infine, non va dimenticato che sollecita la ricerca di soluzioni ai problemi relativi alla inclusione dei disabili nella società.

You may also read!

Nella domenica di Donington Bulega da il massimo e sale due volte sul secondo gradino del podio.

Nella domenica di Donington Bulega da il massimo e sale due volte sul secondo gradino del podio. Bautista quinto

Read More...

59° RALLY DEL FRIULI VENEZIA GIULIA-28°ALPI ORIENTALI HISTORIC: TRA LE “STORICHE” VITTORIA PER MARSURA-LIZZI E DI ARAGNO-GUZZI TRA LE “MODERNE”

59° RALLY DEL FRIULI VENEZIA GIULIA-28°ALPI ORIENTALI HISTORIC: TRA LE “STORICHE” VITTORIA PER MARSURA-LIZZI E DI ARAGNO-GUZZI TRA LE “MODERNE” Foto

Read More...

IL CUORE DELLA LUCANIA BATTERA’ PER IL TRICOLORE SLALOM ACISPORT

IL CUORE DELLA LUCANIA BATTERA’ PER IL TRICOLORE SLALOM ACISPORT Alla sua quinta edizione, la “Coppa Città di Corleto Perticara”

Read More...

Mobile Sliding Menu