Green Scout Cup: Jimmy Ghione conquista il titolo di Campione Italiano Nella tappa di Adria vittorie per Gabriele Volpato e Marco Brioschi

In Energie Alternative

E’ andato in scena oggi, all’Adria International Raceway, l’atto conclusivo del Green Scout Cup, il primo trofeo monomarca organizzato da BRC Gas Equipment, riservato alle Kia Venga 1.6 con l’esclusiva alimentazione GPL.

Il trofeo, valido come Campionato Italiano delle Energie Alternative ha consacrato il primo Campione Italiano di categoria. E così, dopo un’avvincente stagione, è Jimmy Ghione a scrivere per primo il proprio nome nell’Albo d’Oro della competizione.

Jimmy, che oltre con il microfono ha dimostrato di saperci fare anche al volante, è stato protagonista di un campionato accorto, arrivando per ben sette volte sul secondo gradino del podio e trionfando in gara 1 di Magione, dove ha sfoderato senz’altro la sua miglior prestazione conquistando anche la pole e un secondo posto in gara 2.

Nella tappa di Adria Jimmy ha chiuso la stagione in maniera accorta con un secondo ed un terzo posto che gli hanno permesso di ottenere i punti necessari al successo finale e di mantenere alle sue spalle due giovani promesse dell’automobilismo nazionale come Gabriele Volpato e Alessandra Brena.

Le prove ufficiali del sabato hanno dimostrato l’elevato livello di competitività fra i piloti, quasi tutti racchiusi in 1 secondo. E’ Gabriele Volpato a far registrare il miglior tempo e quindi a presentarsi più che mai agguerrito alle due gare finali. L’inviato di Striscia però non è da meno e si piazza alle spalle del giovane torinese staccato di soli 3 decimi. Terzo tempo per un ritrovato Alberto Carobbio che precede Alessandra Brena. Ottime conferme nelle qualifiche arrivano anche dal giovane Jacopo Lombardelli e da Sandro Corino che conquistano la terza fila.

Al via di gara 1 Gabriele Volpato non commette errori e precede Jimmy Ghione, Lombardelli  e Alessandra Brena. Nella bagarre ne fa le spese Carobbio che perde posizioni importanti.

La gara scorre via senza particolari sussulti con Volpato che dimostra tutte le sue capacità facendo registrare giri veloci ed allungando sul resto dei piloti.

Jimmy Ghione non si prende particolari rischi e conserva senza patemi la seconda posizione. Un bel duello fra Carobbio e Fontanella anima la parte finale della gara. E’ il pilota casertano a farne le spese compromettendo così la propria prova.

Dopo 13 giri è Volpato a passare per primo sotto la bandiera a scacchi davanti a Ghione e a Jacopo Lombardelli, avvicinandosi ulteriormente in classifica generale a Jimmy e rendendo di fatto aperto il campionato sino all’ultima e decisiva gara.

Anche in gara 2 di Adria è la formula delle posizioni invertite in griglia di partenza a regalare grandi emozioni. E’ Fontanella a partire in pole grazie all’ottava posizione di gara 1. Al suo fianco Brioschi, quindi in seconda fila Rayneri e Brena.

Fontanella parte alla grande davanti a Rayneri, Brioschi e Ghione. Volpato è coinvolto in un contatto con Strabello e finisce nelle retrovie.

Mentre davanti la gara scorre liscia, Volpato inizia una gran rimonta e dopo tre giri è già in settima posizione.

Al quarto giro la Brena infila prima Ghione, che non rischia, e poi Rayneri. Ne approfitta anche Brioschi e così al quinto giro Fontanella conduce davanti a Brioschi, Brena e Rayneri. Ma per poco. Infatti  Brioschi, in giornata di grazia, passa al comando davanti alla Brena.

La gara è più che mai avvincente. Volpato si porta a ridosso dei primi passando Ghione e Rayneri.

All’ottavo giro Brioschi conduce davanti a Brena e Volpato con Ghione quinto che controlla.

I due giovani piloti vogliono chiudere con un acuto e si danno battaglia sino all’ultima  curva. Volpato ci prova in tutti i modi ed entra in contatto con la Brena. La manovra azzardata costringerà i commissari alla sua squalifica.

Brioschi può così cogliere il primo successo nel Green Scout Cup davanti a Rayneri e a Ghione che chiude il giro d’onore sventolando la bandiera tricolore.

Si archivia cosi per la BRC, leader a livello mondiale nel settore degli impianti gas auto per autrotrazione, un’altra avvincente stagione nella quale sono stati raggiunti gli obiettivi prefissati. Correre in pista in maniera divertente, nel rispetto dell’ambiente dimostrando l’elevato livello di qualità raggiunto dai componenti impiegati e dove la differenza è stata rappresentata dalle qualità del pilota!

L’appuntamento con il Green Scout Cup è quindi per il 2013 con importanti novità che verranno svelate dagli organizzatori in occasione delle premiazioni che si terranno al Motorshow di Bologna.

You may also read!

Trofeo A112 Abarth Yokohama: al Lana terzo centro per Dall’Avo

Trofeo A112 Abarth Yokohama: al Lana terzo centro per Dall’Avo In coppia con Fornasiero, il leader del Trofeo brinda alla terza

Read More...

Panda a Pandino 2024: oltre 1000 equipaggi

Panda a Pandino 2024: oltre 1000 equipaggi Si è tenuto nel weekend del 21, 22 e 23 giugno Panda a

Read More...

POCA FORTUNA PER BIELLA CORSE NEL FINE SETTIMANA

POCA FORTUNA PER BIELLA CORSE NEL FINE SETTIMANA Al Lana il navigatore Marco Zegna è terzo assoluto, Galfetti e De

Read More...

Mobile Sliding Menu