IL VERONESE HOELBLING VINCE LA 6° RONDE DELLA VAL D’ORCIA

In Automobilismo, Classifiche, Rally

HOELBLING-GRASSI SU FORD FOCUS WRC VINCONO CON AUTORITA’ LA 6° RONDE DELLA VAL D’ORCIA, IN TESTA FIN DALLA SECONDA PROVA HANNO INCREMENTATO IL VANTAGGIO FINO ALLA PEDANA DI ARRIVO. PIAZZA D’ONORE PER BERTIN-ZAMBONI INVECE SU CITROEN C4 WRC. TERZO GRADINO DEL PODIO PER TRENTIN-DE MARCO ALLA LORO SECONDA ESPERIENZA CON LA NUOVISSIMA PEUGEOT 208 T16.

IL VERONESE HOELBLING VINCE LA 6° RONDE DELLA VAL D'ORCIA
IL VERONESE HOELBLING VINCE LA 6° RONDE DELLA VAL D’ORCIA

Radicofani (SI), 26 ottobre 2014

Dopo alcuni tentativi il pilota veronese Luca Hoebling è riuscito ad aggiudicarsi la Ronde della Val d’Orcia per l’occasione a fianco di Mauro Grassi e a bordo di una Ford Focus WRC che utilizzava per la seconda volta. Il pilota della Car Racing, dopo aver preso le misure nel primo passaggio della fantastica prova diRadicofani, ha vinto i rimanenti tre passaggi incrementando il vantaggio sugli avversari prova dopo prova. Alle sue spalle il veneto Luca Bertin che con alle note Zamboni e questa volta con una Citroen C4 WRC dell’Hawk Racing Club, ha migliorato prova dopo prova fino alla piazza d’onore migliorando così il terzo posto della scorsa edizione. Trentin e la De Marco hanno quindi colto il terzo posto del podio alla loro seconda gara con la nuovissima Peugeot 208 T16 della Communications srlsincrementando così la loro esperienza con la vettura francese.

Ennesima ottima gara di Fanari che con Stefanelli ha ben interpretato la gara senese con tempi interessanti con la usuale Mitsubishi Lancer Evo IX precedendo il plurivincitore della gara Taddei che con Gaspari era per l’occasione su analoga vettura ma in versione R che ha ottimizzato l’assetto prova dopo prova. Ritorno alla terra per Ferrecchi con a fianco l’esperto Imerito che ha tolto un po’ di ruggine con la Ford Focus WRC ed alla fine colto la sesta piazza davanti a Cobbe-Turco su analoga vettura.

Cecchettini e Ciucci ritornati alla terra riescono a trovare il giusto feeling con la Peugeot 207 Super2000 e quindi guadagnare la ottava piazza assoluta davanti aCaldani-Mometti alla loro prima gara su terra e con un inizio in salita per essere rimasti senza freni nel primo tratto cronometrato. Chiude i top ten il sempre presente Bentivogli con a fianco per l’occasione Riterini che ha sfruttato al meglio la sua sempre efficiente Subaru Impreza Spec C.

IL VERONESE HOELBLING VINCE LA 6° RONDE DELLA VAL D'ORCIA
IL VERONESE HOELBLING VINCE LA 6° RONDE DELLA VAL D’ORCIA

Tra i ritiri eccellenti Grossi nelle primissime battute per noie al differenziale della sua Mitsubishi, il locale Pierangioli invece per aver rotto l’idroguida. Sfortuna per il finlandese Arminen che dopo essersi aggiudicato la prova d’apertura ha poi, nelle prove successive, avuto noie al salto dell’innesto asfaltato (nel tratto che sfiora proprio il borgo di Radicofani) nelle due prove centrali, oltre che a forare nell’ultimo appuntamento cronometrato e quindi arretrare pesantemente nella classifica generale.

Tra i protagonisti di classe in evidenza gli iscritti al Race Day Ronde Terradi cui la gara era il secondo appuntamento dei sei in calendario: l’umbro Gabbarriniha vinto la classe A7 con la Renault Clio Williams, il veneto “Brik” invece si è aggiudicato la classe A6 con la Opel Corsa Gsi, Morgantini invece oltre la classe A5 si è aggiudicato il Trofeo Terra nell’Open Rally con la usuale Peugeot 205 Rally .La classe N3 ha visto un altro veneto in evidenza Cattelani con una Renault Clio RS, mentre il lombardo Ciofolo si aggiudica la classe N2 con la sua Citroen Saxo VTS. Il pilota sammarinese Vagnini vince la classe R3C ed il lucchese Panzani fresco protagonista del Campionato Italiano Rally all’esordio con la Citroen DS3 si aggiudica la classe R3T , mentre la classe    R2B se la aggiudica il ligure Gandolfocon la Peugeot 208  R2.

Alla fine sono stati 54 gli equipaggi che hanno concluso la gara dei 76 che sono stati ammessi alla partenza, un’edizione quindi dai grandi contenuti agonistici e grande soddisfazione sia per la Balestrero che per la Radicofani Motorsport che hanno organizzato la manifestazione che ha avuto un largo seguito anche di pubblico visto il clima freddo ma favorevole per una sana giornata dove è stato trovato il giusto connubio tra sport e natura. Un evento che ha valorizzato le ricchezze naturali, storiche e produttive di tutta la Val d’Orcia che ha ancora una volta accolto con attenzione e affetto tutti i conduttori e gli appassionati che hanno trascorso un week end dedicato ai motori vista la tradizione sempre favorevole fin dai tempi della Mille Miglia degli anni cinquanta. Prossimo appuntamento per la scuderia Balestrero a dicembre con l’organizzazione del Rally Day Colli di Luni.

Ufficio Stampa

6° Ronde della Val d’Orcia

Classifica finale

  1. Hoelbling-Grassi     Ford Focus WRC      in 28’22”3
  2. Bertin-Zamboni       Citroen C4 WRC      a 29”8
  3. Trentin-De Marco     Peugeot 208 T16     a 37”7
  4. Fanari-Stefanelli    Mitsubishi Lancer Evo IX a 52”1
  5. Taddei-Gasperi       Mitsubishi Lancer Evo IX a 54”4
  6. Ferrecchi-Imerito    Ford Focus WRC      a 1’35”3
  7. Cobbe-Turco          Ford Focus WRC      a 1’39”1
  8. Cecchettini-Ciucci   Peugeot 207S2000    a 1’43”4
  9. Caldani-Mometti      Ford Fiesta R5      a 1’59”6
  10. Bentivogli-Riterini  Subaru Impreza Spec.C  a 2’07”9

You may also read!

 8° Rally “Il Grappolo”: SARA’ ANCORA UN “GRAPPOLO DA RECORD”

 SARA’ ANCORA UN “GRAPPOLO DA RECORD” 160 GLI ISCRITTI AL SECONDO APPUNTAMENTO DELLA  COPPA DI ZONA 2 SI CORRE IL 25

Read More...

Formula 1: LA CARICA DEI 200 MILA A IMOLA

LA CARICA DEI 200 MILA A IMOLA NUOVA FESTA PER VERSTAPPEN LECLERC PORTA LA FERRARI A PODIO STICCHI DAMIANI:

Read More...

IL 41° RALLY DEGLI ABETI E DELL’ABETONE AL REGGIANO ANTONIO RUSCE

IL 41° RALLY DEGLI ABETI E DELL’ABETONE AL REGGIANO ANTONIO RUSCE Foto di Amicorally Una gara a senso unico, per il driver

Read More...

Mobile Sliding Menu