Italian Baja, blitz di Ferreira con la Mini

In Automobilismo, News, Rally

Italian Baja, blitz di Ferreira con la Mini

Sorpresa nel prologo “Meduna”
ma tanta strategia al via della sfida sui guadi
Distacchi minimi per Al Rajhi e Al Attiyah. Migliore degli italiani XXX

Foto di Massimo Zuin

https://www.youtube.com/@ItalianBajaWorldCup

Pordenone, 8 luglio 2023_ Conta poco in termini di cronometro, ma molto per l’autostima. Joao Ferreira su Mini Cooper Works Plus ha messo la sua firma ieri pomeriggio nel prologo “Meduna” di 10,07 km, iniziando l’Italian Baja con il piglio giusto e un primato provvisorio davanti alle stelle conclamate della corsa. Solo 1’’5 il distacco di Yazeed Al Rajhi con l’Hilux Overdrive, 4’’9 per Nasser Al Attiyah su Toyota Hilux Gazoo Racing.

Probabile che non abbiamo cercato l’affondo di prestazione sull’insidioso tracciato, aperitivo spettacolo in confronto al piatto forte odierno, il settore selettivo “Pasch” di ben 131 km che marcherà sul serio le differenze. Però il blitz del portoghese ha costituito una piccola sorpresa capace di far alzare la temperatura di una gara già caliente di suo con il sole a picco sui veicoli.

Quarto il tempo di Krzyszrof Holowczyc a 13’’2 su altra Mini X-Raid e comprensibile l’avvio circospetto del driver polacco che due anni fa rimase impantanato in un guado proprio nel prologo. Poi un piccolo solco e un altro lusitano in evidenza, Otavio Sousa Leite quinto a 25’’0 su Can-Am Maverick T3, primo dei tubolari leggeri davanti all’argentino Juan Cruz Yacopini (Hilux) a 26’’5 e al nostro Amerigo Ventura su Quaddy Yamaha (T4) a 26’’7, migliore degli italiani. A chiudere la top-ten provvisoria i Can-Am del brasiliano Cristiano Batista De Sousa (T4), del pordenonese Federico Buttò (T3) e del kuwaitiano Mshari Althefiri (T3).

Inizio nerissimo per il leader del tricolore, Manuele Mengozzi su Hilux Overdrive navigato dalla moglie Erika Bombardini, che si è ribaltato sul prologo (nessuna conseguenza per l’equipaggio) e resta in dubbio la sua ripartenza oggi.

Nel duello T1 tra le Suzuki New Grand Vitara, miglior tempo sul greto di Lorenzo Codecà (8’48’’2) ma penalizzato di 1’’ per partenza anticipata e così in testa all’Italiano è il campione in carica Alfio Bordonaro con il suo 8’55’’4, Emilio Ferroni a 6’’4, Stefano Sabellico a 9’’3. Primo del T2 Alberto Spinetti (Suzuki). Ventura (7’49’’5) primo del lotto SSV con Federico Buttò a 2’’6 e Andrea Castagnera a 8’’7 (entrambi su Can-Am). Stasera il finale dell’Italiano con premiazioni all’Interporto. La gara mondiale terminerà domani alle 13.

You may also read!

Quinto posto per Bastianini ed il Ducati Lenovo Team

Quinto posto per Bastianini ed il Ducati Lenovo Team nella sprint race del #CatalanGP. Vittoria sfumata per Bagnaia all’ultimo

Read More...

Di Simone Faggioli il miglior tempo nelle prove della Verzegnis-Sella Chianzutan

Di Simone Faggioli il miglior tempo nelle prove della Verzegnis-Sella Chianzutan Con il crono di 2’43’’46 il tredici volte campione europeo

Read More...

Presentato il 12° Valsugana Historic Rally

Presentato il 12° Valsugana Historic Rally Foto di Gianni Abolis Alla presenza di autorità e media Manghen Team e Team Bassano

Read More...

Mobile Sliding Menu