KARTING IN KF2 A GHIDELLA (TONY KART) E IN KZ2 A PUHAKKA (PCR). IN TV SU RAI SPORT IL 10/6 ALLE 19.30

In Karting

IN KF2 A GHIDELLA (TONY KART) E IN KZ2 A PUHAKKA (PCR).

IN TV SU RAI SPORT IL 10/6 ALLE 19.30

Sant’Egidio alla Vibrata (TE), 8 giugno 2008. La quarta e penultima prova della stagione del “2008 International Open Masters” ha già assegnato in anticipo due titoli di categoria. A Sant’Egidio alla Vibrata si sono infatti aggiudicati il rispettivo campionato in KF2 il diciannovenne varesino di Somma Lombarda Matteo Ghidella (Tony Kart/Vortex/Vega) del Somma Karting Club e in KZ2 il ventenne finlandese Simo Puhakka (Pcr/Tm/Vega) del Team Renda Motorsport. Rimane in sospeso ancora il titolo in KF3, dove il più serio candidato alla vittoria si è confermato il quindicenne bergamasco di Costa Volpino Kevin Ceccon (Maranello/Tm/Vega) del Team Morsicani che sulla pista di Sant’Egidio ha potuto cogliere due importanti piazzamenti.

La manifestazione in terra d’Abruzzo è stata condizionata pesantemente dalle avverse condizioni atmosferiche. Il meteo bizzarro del weekend ha avuto pochi sprazzi di sole e molta pioggia e temporali, creando grande difficoltà in tutti i protagonisti oltre a regalare ulteriore incertezza sui risultati, con l’aggravante di alcuni problemi di cronometraggio che in occasione delle finali hanno portato ad accumulare un ritardo complessivo di oltre due ore.

La gara di Sant’Egidio, che ha visto 117 piloti verificati su 140 iscritti, ha avuto un’ottima partecipazione in KF2 con 44 piloti e in KF3 con 56 piloti, rivelandosi anche un probante test in vista delle qualificazioni del Campionato Europeo KF2 e KF3 che il 13 luglio si disputerà proprio sulla pista abruzzese.

KZ2. La prima categoria a scendere in pista è stata la KZ2 con 17 piloti, che ha disputato sia la pre-finale che la finale sotto la pioggia. Al finlandese Simo Puhakka (Pcr/Tm/Vega) non è sfuggita la possibilità di mettere già le mani sul titolo con una prova in anticipo. In pre-finale Puhakka si è accontentato del secondo posto alle spalle di Matteo Cattelan (Maranello/Crs/Vega) dopo aver superato Alessandro Fabiani (Tony Kart/Vortex/Vega), mentre il terzo posto era appannaggio diSimone Brenna (Tibikart/Tm/Vega).

Il veronese Yuri Lucati (Jesolo/Tm/Vega), leader di classifica nelle prime due prove di campionato, ha dovuto invece dare addio ad ogni velleità fin dal primo giro a causa di un ritiro. In finale Puhakka, dopo essere scivolato al quarto posto nelle fasi iniziali, ha rotto gli indugi e al 9. giro è riuscito a conquistare la testa della corsa mantenendo poi la prima posizione fino al termine. Sul traguardoPuhakka ha preceduto Cattelan e Brenna, mentre Lucati si è classificato al 9. posto.

In campionato, dove per l’ultima prova di campionato rimane un bottino di 37 punti, Puhakka con 130 punti ha ormai un vantaggio incolmabile sugli inseguitori. Lucati è secondo a 39 punti di distacco, Brenna terzo a 43 lunghezze.

KZ2. Pre-finale: 1. Cattelan (Maranello/Crs/Vega); 2. Puhakka (Pcr/Tm/Vega); 3. Brenna (Tibikart/Tm/Vega); 4. Fabiani (Tony Kart/Vortex/Vega); 5. Gagliardini (Brm/Pavesi/Vega).

Finale: 1. Puhakka (Pcr/Tm/Vega); 2. Cattelan (Maranello/Crs/Vega); 3. Brenna (Tibikart/Tm/Vega); 4. Orlandi (Tony Kart/Vortex/Vega); 5. Gatto (FA Kart/Tm/Vega).

Classifica assoluta: 1. Puhakka (FIN) punti 130 (campione); 2. Lucati (I) 91; 3. Brenna (I) 87; 4. Cattelan (I) 82; 5. Spinozzi (I) 72; 6. Mio Bertolo (I) 62; 7. Stinchelli (I) 48; 8. Pintossi (I) 45; 9. Aritz (E) 24; 10 Cavaciuti (I) 21

KF2. In KF2 si è fatto tutto difficile fin dalle manche di qualificazione per il leader provvisorio di campionato e “tabella rossa” Matteo Ghidella (Tony kart/Vortex/Vega), che in pre-finale si è ritrovato a partire solamente in 18. posizione per alcune disavventure patite in tutte e tre le precedenti manche disputate. Ma il suo riscatto non si è fatto attendere e sotto la pioggia battente è stato autore di una bella rimonta, riuscendo in soli 9 giri a recuperare fino al secondo posto. Ha poi mantenuto questa posizione fino alla bandiera a scacchi alle spalle del suo più accredito rivale in campionato, lo svizzero Alex Fontana (Pcr/Windfire/Vega).

La finale, disputata sotto una una leggera pioggia, ha visto i due maggiori contendenti costretti a lottare contro gli attacchi degli avversari che non si sono davvero risparmiati. La testa della corsa è andata subito nelle mani del bellunese Augusto Di Braccio (Zanardi/Tm/Vega) che ha mantenuto la leadership fino al traguardo, mentre Ghidella e Fontana sono rimasti coinvolti nella bagarre delle immediate posizioni di rincalzo. A Ghidella per aggiudicarsi il titolo era sufficiente in finale un piazzamento anche modesto, invece il pilota varesino è riuscito a salire addirittura sul podio conquistando il terzo posto alle spalle di Federico Miccoli (Tony Kart/Vortex/Vega). Lo svizzeroFontana si è dovuto invece accontentare della quinta piazza, preceduto anche da Matteo Massatani (Tony Kart/Vortex/Vega).

In campionato Ghidella ha così raggiunto quota 122 punti e la certezza aritmetica del titolo, relegando a 50 punti di distacco Di Braccio e a 54 Fontana. In quarta posizione si è inseritoMichele Minchillo (47 punti) davanti a Alessandro Vantini (45), scivolato al quinto posto.

KF2. Pre-finale: 1. Fontana (Pcr/Windfire/Vega); 2. Ghidella (Tony Kart/Vortex/Vega); 3. Minchillo (Red Speed/Vortex/Vega); 4. Di Braccio (Zanardi/Tm/Vega); 5. Mazzantini (Monza/Vortex/Vega).

Finale: 1. Di Braccio (Zanardi/Tm/Vega); 2. Miccoli (Tony Kart/Vortex/Vega); 3. Ghidella (Tony Kart/Vortex/Vega); 4. Massatani (Tony Kart/Vortex/Vega); 5. Fontana (Pcr/Windfire/Vega).

Classifica assoluta: 1. Ghidella (I) punti 122 (campione); 2. Di Braccio (I) 72; 3. Fontana (CH) 68; 4. Minchillo (I) 47; 5. Vantini (I) 45; 6. D’Amico (I) 42; 7. Luciani (I) 32; 8. Moretti (I) e Massatani 31; 10. Scionti (I) 27

KF3. Anche la pre-finale della KF3 si è corsa sotto la pioggia, mentre la finale ha potuto godere di un po’ di sole e quindi ha visto l’utilizzo delle gomme slick. In finale l’asfalto però ancora bagnato ha reso la pista molto insidiosa e trasformato la gara in una sorta di “rally raid”, con continue escursioni fuori dal nastro asfaltato. Per i giovani finalisti di questa categoria è stata una battaglia durissima, dove sono uscite le capacità di guida con continue derapate. Ne è uscito bene Kevin Ceccon (Maranello/Tm/Vega), nuovo leader di classifica, e Raffaele Marciello (Monza/Tm/Vega) vincitore con pieno merito della finale.

A vincere la pre-finale sotto la pioggia era stato Kevin Giovesi (Maranello/Tm/Vega), davanti aNiccolò Schirò (Crg/Tm/vega) e al portoghese Davide Da Luz (Maranello/Tm/Vega). Il modesto 9. posto conquistato da Ceccon in pre-finale aveva consentito comunque a quest’ultimo di passare in testa alla classifica provvisoria davanti al precedente leader Radim Maxa (Birel/Xtr/Vega) che invece era stato costretto al ritiro. Nella combattutissima finale è stato Marciello a prevalere dopo un bel duello proprio con Ceccon che nella fase centrale della gara era riuscito anche a condurre per alcuni giri. Sul traguardo Marciello ha quindi preceduto Ceccon, mentre al terzo posto è riuscito a piazzarsi lo spagnolo Mark Osorio Megens (Tony Kart/Tm/Vega), autore di una bella rimonta dal 21. posto, così come Radim Maxa, alla fine quarto dopo uno strepitoso recupero dalla trentesima posizione.

In classifica di campionato il nuovo leader ora è Ceccon con 77 punti e 13 lunghezze di vantaggio su Radim Maxa. Daniele Basiliotti è terzo con 61 punti. Qui a decidere il titolo sarà la prossima e ultima gara di Busca del 27 luglio.

KF3. Pre-finale: 1. Giovesi (Maranello/Tm/Vega); 2. Schirò (Crg/Tm/Vega); 3. Da Luz (Maranello/Tm/Vega); 4. D’Agosto (Tony kart/Vortex/Vega); 5. Marciello (Monza/Tm/Vega).

Finale: 1. Marciello (Monza/Tm/Vega); 2. Ceccon (Maranello/Tm/Vega); 3. Megens (Tony Kart/Tm/Vega); 4. Maxa (Birel/Tm/Vega); 5. Bembic (Zanardi(Mrc/Vega).

Classifica assoluta: 1. Ceccon (I) punti 77; 2. Maxa (I) 64; 3. Basiliotti (I) 61; 4. Arone (I) 48; 5. Marciello (I) 47; 6. Ghirelli (I) 46; 7. Balsamo (I) 45; 8. Antunes (CH) 41; 9. Riener (I) 40; 10. Zemin (I) 39.

PILOTI PRIVATI. Nella classifica dei Piloti Privati, Matteo Ghidella ha conquistato il titolo KF2anche in questa particolare graduatoria, mentre ancora è da decidere in KF3 dove al comando èDaniele Basiliotti e in KZ2 dove è in testa Matteo Cattelan.

FEMMINILE. Titolo assegnato in anticipo anche nella classifica Femminile a Klaudjia Senica(nella foto a lato), la forte ragazza che gareggia in KF2. La sua vittoria in anticipo sulla chiusura del campionato è stata anche favorita dal fatto che a Sant’Egidio le sue più immediate inseguitrici, Vittoria Piria e Erica Gallina, questa volta non sono andate a punti.

ROOKIE. Fra i Rookie (debuttanti in KF3), al comando è passato Radim Maxa con 77 punti e 5 lunghezze di vantaggio su Daniele Basiliotti.

TEAM. Fra i Team, in KF2 è la PCR ad essere passata al comando, seguito da Taglienti Kart e da TRT. In KF3 Emilia Kart si è confermata al comando davanti a Morsicani e Taglienti Kart. In KZ2conduce Renda Motorsport davanti a Brm e Tibikart.

KARTING CLUB. Fra i Karting Club, in KF2 è passato in testa Somma Karting sul Team Kart Italia; in KF3 il Motors’ Simpaty si è aggiudicato il titolo di categoria, così come in KZ2 il Team Kart Italia

TV. LA GARA DI SANT’EGIDIO SU RAI SPORT SAT

 

La copertura televisiva dell’International Open Masters è affidata alla RAI. La gara di Sant’Egidio sarà trasmessa in TV su RAI SPORT SAT martedì 10 giugno alle ore 19.30, con la messa in onda ditutte e tre le finali KZ2, KF3 e KF2.

Questi i Paesi, oltre l’Italia, nei quali è visibile Rai Sport Sat: Albania, Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Scozia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria, Algeria, Libia, Marocco, Tunisia

You may also read!

Il Pirata Jack ed il Team Gealife Motorsport all’ AMTS Torino

Il Pirata Jack ed il Team Gealife Motorsport all’ AMTS Torino Torino 15/04/2024 Il  Team Gealife Motorsport, su invito del nostro partner e sponsor GARAGE

Read More...

MAROIL-BARDAHL ITALIA ALLA 38ª BIKER FEST INTERNATIONAL

MAROIL-BARDAHL ITALIA ALLA 38ª BIKER FEST INTERNATIONAL Dal 9 al 12 maggio 2024, a Lignano Sabbiadoro (Udine), Maroil-Bardahl Italia

Read More...

Totó Arresta conquista il 17° Slalom Città di Valderice – Sant’Andrea di Bonagia

Totó Arresta conquista il 17° Slalom Città di Valderice - Sant’Andrea di Bonagia Valderice, 15 aprile 2024 - Totó Arresta,

Read More...

Mobile Sliding Menu