MACERATA TORNA AD OSPITARE LA 1000 MIGLIA

In Auto storiche, Automobilismo, News

MACERATA TORNA AD OSPITARE LA 1000 MIGLIA; CON LA SOSTA PRANZO DEGLI EQUIPAGGI

Macerata è pronta ad accogliere il passaggio della 1000 Miglia 2023, previsto per mercoledi 14 giugno, durante la seconda tappa Cervia-Roma. La Sala del Consiglio della Provincia ha ospitato la conferenza stampa di presentazione, con il presidente della Provincia di Macerata e sindaco del capoluogo Sandro Parcaroli, il vice sindaco Francesca D’Alessandro e l’assessore allo Sport Riccardo Sacchi insieme a Giuseppe Cherubini, vicepresidente del Comitato Operativo di 1000 Miglia 2023 ed Enrico Ruffini, presidente dell’Automobile Club Macerata. Grazie all’impegno del Comune di Macerata, della Provincia di Macerata e al sostegno della Regione Marche con la significativa collaborazione dell’Automobile Club Macerata, l’evento tornerà per la quinta volta nell’ultimo decennio per l’entusiasmo degli appassionati e dei curiosi che vorranno assistere al lungo passaggio dei protagonisti, con il territorio che ne trarrà notevole visibilità internazionale.
“Aspettiamo la 1000 Miglia a Macerata e siamo felici di ospitare nuovamente una manifestazione alla quale teniamo moltissimo e che sosteniamo – ha detto il sindaco Parcaroli -. Quello nella nostra città è un passaggio importante, siamo impazienti di vedere la carovana della storica manifestazione tra le nostre bellezze architettoniche e paesaggistiche”. L’assessore Sacchi ha aggiunto: “L’Amministrazione ha sposato subito il progetto, insieme alla Regione Marche, dato che l’ultimo passaggio era stato quella della pandemia e abbiamo sin da subito creduto su questo appuntamento che porterà a Macerata un vero e proprio museo viaggiante che avrà anche evidenti e positive ricadute di immagine nonché economiche e di incoming turistico. La città sarà protagonista anche della sosta pranzo e che permetterà ad appassionati, curiosi, turisti e cittadini di “toccare con mano” la bellezza delle vetture per diverse ore”. Il vice sindaco D’Alessandro ha sostenuto: “Macerata vanta di essere una delle tappe storiche di quella che era una vera e propria gara e quest’anno la 1000 Miglia assume una valenza particolare con la pausa ristoro in città che diventa una vetrina importantissima per Macerata, per il territorio e per la promozione delle eccellenze enogastronomiche. Abbiamo investito su un evento che crea indotto e che rappresenta un’occasione straordinaria di rilancio turistico e di espressione di tutte le nostre potenzialità culturali, paesaggistiche e storiche”.
La 1000 Miglia dopo aver attraversato Recanati arriverà a Macerata per poi proseguire verso Corridonia, come ha precisato il sindaco Antonio Bravi: “Dato che il 14 giugno sarà la festa del nostro patrono abbiamo dovuto ridisegnare il percorso tradizionale che non mancherà di evidenziare le bellezze della nostra città e i luoghi leopardiani. La 1000 Miglia rappresenta un momento di grande visibilità”. Uno dei principali protagonisti del ritorno della 1000 Miglia nelle Marche e nel maceratese è il presidente dell’Automobile Club Macerata Enrico Ruffini: “Questo è il quinto passaggio in un decennio a Macerata e ciò ci fa capire che in questi anni puntando su una manifestazione dalla storia importante alle spalle, abbiamo fatto bene. La 1000 Miglia è un evento internazionale di grande richiamo per il quale studiamo, di anno in anno, percorsi sempre più suggestivi che possano valorizzare tutto il territorio oltre all’attraversamento più scenografico possibile del centro storico di Macerata. Per la pausa pranzo abbiamo proposto, grazie al coinvolgimento della Federazione Cuochi, un menù che comprendesse il piatto tipico maceratese: i vincisgrassi. Va ricordato, e ne siamo orgogliosi, che quando portammo nel 2014 la manifestazione nella nostra città dopo tanto tempo, nel questionario distribuito agli equipaggi al termine del percorso, l’attraversamento di Macerata è risultato il più apprezzato”.
A concludere gli interventi Cherubini per l’Organizzazione 1000 Miglia che ha spiegato: “Debutteremo con il format su cinque tappe, dal 13 al 17 giugno, per un percorso totale di circa 2200 km, caratterizzato da 153 prove di abilità a cronometro. Questa edizione è dedicata all’Aeronautica Militare per i suoi 100 anni. Al di là della componente sportiva vogliamo essere una vetrina per la realtà italiana che è conosciuta in tutto il mondo per la sua accoglienza con riscontri davvero positivi. Gli equipaggi arriveranno da 41 nazioni, in rappresentanza di tutti i continenti, con vetture estremamente significative che rappresentano la storia dell’automobile. Avremo in apertura 120 auto moderne del Ferrari Tribute, poi le 420 auto storiche della 1000 Miglia, assieme a 20 auto elettriche ed una vettura a guida autonoma che coprirà alcune parti del percorso ma non passerà a Macerata.”
Il passaggio a Macerata di questa edizione sarà mercoledì 14 giugno nel corso della seconda tappa che, partendo dall’aeroporto militare di Pisignano (Cervia) giungerà a Roma in serata per l’immancabile giro di boa nella Capitale. Dopo Cervia, le vetture passeranno a San Marino, per attraversare tutte le Marche da Urbino a Tavullia, Pesaro, Fano, Senigallia, Ancona, Loreto, Macerata (sosta pranzo), Fermo, Offida, ed Ascoli Piceno per poi proseguire verso Amatrice e Rieti. A Macerata arriveranno le vetture da Villa Potenza, prima quelle del Ferrari Tribute dalle ore 11.40 per il Controllo Timbro in Piazza della Libertà, poi seguiranno le auto storiche dalle 12:45 circa per la lunga passerella in centro e la sosta per il pranzo ai Giardini Diaz (solo per le storiche), seguita dal Controllo Orario che segnerà il proseguimento del percorso in uscita verso Roma.
Macerata ha fatto parte dell’affascinante periodo “pioneristico” della 1000 Miglia nelle prime undici edizioni dalla prima del 1927 fino al 1937, quando la gara effettuava il lungo percorso, estremamente impegnativo per quei tempi, Brescia-Roma-Brescia in senso contrario. I protagonisti provenivano da Gubbio, per toccare Tolentino, Macerata, Loreto per poi salire sull’Adriatica verso Ancona e Pesaro.

You may also read!

RALLY VALLI OLTREPÒ: GARA CHE PIACE, NON SI CAMBIA!

RALLY VALLI OLTREPÒ: GARA CHE PIACE, NON SI CAMBIA! Tracciato confermato per la terza edizione del Rally Valli Oltrepò

Read More...

SI ACCENDONO I MOTORI PER L’OTTAVO RALLY IL GRAPPOLO

SI ACCENDONO I MOTORI PER L’OTTAVO RALLY IL GRAPPOLO LA GARA SCATTA DA SAN DAMIANO D’ASTI NEL POMERIGGIO DI SABATO 160

Read More...

I piloti del Ducati Lenovo Team ottengono l’accesso diretto alle Q2 del #CatalanGP.

I piloti del Ducati Lenovo Team ottengono l’accesso diretto alle Q2 del #CatalanGP. Bagnaia è quarto nelle Practice, Bastianini

Read More...

Mobile Sliding Menu