Rally Valli Ossolane 2020 la storia di una sfida leggendaria

In Automobilismo, Classifiche, classifiche automobilismo, Iscritti, Iscritti automobilismo, News, Rally

Rally Valli Ossolane 2020 la storia di una sfida leggendaria

AL VALLI OSSOLANE È SUBITO LOTTA TRA CAFFONI E DE TOMMASO

È IL GIORNO DEL 56° RALLY VALLI OSSOLANE!

Partirà oggi alle 14.31 la 56° edizione della corsa che ha messo tutti d’accordo: molti iscritti ed Enti locali felici. Anche il pubblico, che non potrà presenziare sulle prove, potrà seguire le corpose dirette.

Malesco (VCO)– E Valli Ossolane fu. Dopo ben due rinvii è finalmente giunto il giorno della 56° edizione del rally piemontese per il quale la scuderia New Turbomark ha lavorato sodo per poter concretizzare ciò che in tarda primavera e poi in estate pareva svanire: l’edizione 2020.

Sarà una gara particolare visto il chilometraggio non eccessivamente elevato e le condizioni climatiche che influiranno senza alcun dubbio sulla classifica finale; rispetto all’elenco iscritti ci sono alcune defezioni che portano a 74 il numero di coloro che potranno partire oggi pomeriggio alla volta della Ps1, la Crodo-Mozzio, terminato lo shakedown mattutino di Trontano; all’appello mancheranno Zigliani-Zigliani (n.26), Maran-Maran (n.28), Micheli-Gelasi (n.32), Cirio-Terribile (n.59), Griffa-Vercella (n.81), Alessandro-Botto (n.91), Levati-Ferrari (n.97) e Barigione-Calori (n.102); rispetto alla lista pubblicata vi è anche un’ulteriore modifica che riguarda un cambio di copilota: Nancy Dragonetti sostituirà Silvio Pelgantini alle note.

Due note di colore: tra i tanti, al via figurano Marco Ambrosio, ex portiere professionista che ha militato nelle file del Chelsea e della Sampdoria e Ramazio Alessandro Bocchio, figlio di quell’Alessandro Bocchio che ha incantato e folle vincendo ben tre edizioni tra il 2009 ed il 2012.

Anche se è imminente il passaggio alla zona gialla, le prove speciali ossolane non potranno essere frequentate dal pubblico che da queste parti è sempre caloroso e numeroso. Sono però previste parecchie dirette live e servizi che permetteranno a tutti di godere dello spettacolo creato da equipaggi e vetture.

VCO Azzurra TV: sulla nota emittente locale si parlerà del Valli Ossolane oggi all’interno dei TG delle 19.30 delle 22.30 con servizi speciali; domani diretta alle 14.30 sulla Crodo-Mozzio e alle 16:30 con fine Cannobina ed arrivo oltre ad altri due servizi nei telegiornali sempre delle 19.30 e 22.30. Le trasmissioni saranno trasmesse anche in streaming sui social dell’emittente.

Rally Dreamer TV: sulla pagina Facebook di RallyDreamerTv si terrà una diretta della Ps1 Crodo-Mozzio (delle 15.04 di sabato) e della Ps3 Cannobina delle 11.26 di domenica; venerdì 18 dicembre alle 20.30 ci sarà uno speciale su SportItalia nella trasmissione RallyDreamer.

VCO24 News: sulle pagine social della testata VCO24 News si potrà assistere a tutti e tre i passaggi della Ps Crodo con diretta alle ore 14.55 di oggi, sabato 12 dicembre e domani, domenica 13 alle 9.15 e alle 14.30.

Rally.it: sulla pagina Facebook della testata Rally.it verranno trasmessi i passaggi in diretta della Ps Crodo2 e Crodo3.

Rallyssimo: la pagina facebook di Rallyssimo trasmetterà in diretta la Crodo1 e la Cannobina1

NOMI IMPORTANTI AL VIA DEL 56° RALLY VALLI OSSOLANE

Il neo campione italiano Andrea Crugnola sarà l’apripista d’eccezione in una gara che vanterà al via il due volte vincitore dell’Irc Cup De Tommaso, il vincitore della CRZ Zona 1 Pinzano e i vincitori del Valli Caffoni e Margaroli. Venti vetture R5 e oltre ottanta gli iscritti.

Malesco Si contano ormai le ore alla tanto attesa partenza del 56° Rally Valli Ossolane che si svolgerà sabato 12 e domenica 13 dicembre sulle strade del Piemonte orientale. Dopo i due rinvii motivati dal Covid, la caparbietà degli organizzatori della New Turbomark sta per essere premiata; in tal senso, il buon numero di richieste di adesione ha dato ragione al comitato di lavoro che ha visto recapitarsi sul tavolo un’ottantina di adesioni.

Se l’elenco iscritti verrà pubblicato nelle prossime ore, si possono già annunciare però i primi nomi importanti che partiranno dopo che sarà transitato il prestigioso apripista: sarà infatti il varesino Andrea Crugnola, fresco del titolo di Campione Italiano, a dare l’ok per la disputa delle prove speciali in programma, la Crodo-Mozzio e la Cannobina.

A contendersi lo scettro di vincitore del rally poi, ci saranno un’ottantina di equipaggi e tra di questi, ben venti utilizzeranno una vettura di classe R5, auto cioè in grado di puntare all’assoluta. Così, data anche la presenza di Crugnola- come citato poco sopra- saranno al Valli tutti i vincitori delle edizioni dal 2014 ad oggi: non mancheranno infatti Davide Caffoni (primo nel 2014-2015-2016-2019) e Fabrizio Margaroli (vincitore sia nel 2010 che nel 2018). I piedoni presenti non si esauriscono con loro però: in gara ci sarà il giovane varesino Damiano De Tommaso –già campione italiano Junior- che ha da poco bissato la vittoria nell’Irc Cup come il biellese Corrado Pinzano che quest’anno ha festeggiato il titolo in Zona 1 della CRZ; presente pure Mattia Pizio, a podio lo scorso anno, come il bresciano Linos, forte pistaiolo “prestato” ai rally.

Gli appassionati non potranno che seguire anche l’elvetico Olivier Burri, formidabile pilota di Belprahon che ha da sempre “scaldato” i tifosi in ogni dove; chances di podio le potranno avere anche il bergamasco Loris Ghelfi, il bresciano Ilario Bondioni, il varesino Filippo Pensotti o i locali Erminio Barbieri e Sergio Bruni.

Questi sono solo alcuni dei nomi che sabato partiranno alla volta della Crodo-Mozzio, stage che aprirà le danze del Day1 di gara. Il giorno seguente spazio ad altri due passaggi sulla stessa speciale e ad altrettanti sulla Cannobina prima dell’arrivo pomeridiano a Malesco.

Nella giornata di sabato è previsto anche lo shakedown sul tratto di Trontano.

Le previsioni non impensieriscono i concorrenti né gli organizzatori. Il Valli Ossolane numero 56 è sulla rampa di lancio!

56° RALLY VALLI OSSOLANE: LA VITTORIA SI DECIDERÀ IN CANNOBINA. PAROLA DI FABRIZIO MARGAROLI!

La scorsa settimana abbiamo sentito il parere di Massimo Canella, cinque volte vincitore del Valli Ossolane e “sostenitore” della Ps Crodo-Mozzio. Ora tocca a Fabrizio Margaroli che sulle strade amiche ha trionfato due volte.

Malesco – Il programma del 56° Rally Valli Ossolane che si correrà sabato 12 e domenica 13 dicembre è cambiato ma non per questo c’è chi lo prende sottogamba. Tre passaggi sulla Crodo- di cui uno al sabato- e due sulla Cannobina spostano poco i giudizi su una gara comunque difficile specie in questo periodo dell’anno. Lo sanno bene gli organizzatori della New Turbomark così come i concorrenti.

La prova della Cannobina, in modo particolare, è temuta dai drivers locali quanto dai “forestieri”: lunga ed insidiosa sarà sicuramente selettiva.

La gara si gioca lì anche se ci si passerà solo due volte – sentenzia Fabrizio Margaroli, pilota di Domodossola nato nel 1973. Lui è un esperto conoscitore delle prove speciali ossolane: oltre ad avervi sempre partecipato da che la patente glielo ha permesso, si è pure tolto lo sfizio di vincerlo per due volte: nel 2010 su Peugeot 207 S2000 e nel 2018 su Skoda R5, stessa vettura, quest’ultima, che utilizzerà anche nell’imminente edizione.

Sono davvero curioso di capire come sarà questo Valli Ossolane; sono affascinato dal correrlo in questa stagione e lo dico al netto dei risultati: non so come mi comporterò su un fondo viscido e scivoloso ma di sicuro sarà una corsa entusiasmante: direi quasi d’altri tempi

Il meteo, le temperature rigide e la luce del giorno sono elementi che potranno condizionare la gara ma anche renderla più suggestiva: “Siamo abituati ad affrontare queste strade d’estate ma ora cambiano tutti i nostri riferimenti; sia l’illuminazione della strada che il suo fondo saranno sostanzialmente diversi e passarci sopra in prova speciale sarà certamente adrenalinico. Se ci sarà una speciale selettiva quella sarà certamente la Cannobina!

Non ha dubbi il driver ossolano che nonostante guidi tutti i giorni per la provincia –di professione è autotrasportatore – non ha problemi ad ammettere che “non passo su quella strada dal rally dello scorso anno. Sebbene non lontana da casa è una strada che non si conosce bene; sarà difficile da interpretare perché ci sono dei tratti “chiusi” nel sottobosco che potranno essere anche ghiacciati visto che rimanevano viscidi già in estate… : un bel rebus!”

Lo stage sarà più corto rispetto a quello proposto dalla New Turbomark nel 2019: “si parte dopo e si arriva prima anche se comunque saranno ben 14 chilometri– prosegue nella sua descrizione il “Marga”. La scelta delle gomme in Cannobina sarà difficile ma fondamentale per puntare al successo; saranno gli stessi pneumatici che si dovranno usare prima sulla Crodo che per caratteristiche potrebbe essere più asciutta in quanto esposta maggiormente, specie nel secondo giro della domenica. La speciale della Cannobina è veloce e stretta ed il fatto che sia pressoché tutta in salita induce psicologicamente i piloti ad andare più forte rispetto alla discesa: si oserà di più ma … attenzione: le insidie si nascondono dietro ogni curva. Non vedo l’ora di fare questa speciale perché si avvicina al concetto assoluto di rally: affrontare il più forte possibile su un tratto di strada in qualsiasi condizione essa sia”.

La R5 saranno le auto da battere perché turbo, perché potenti e perché a trazione integrale. C’è un modello favorito rispetto agli altri?

“Ai nostri livelli no. Dire se sia meglio la Skoda o la VW Polo, la Fiesta o la Hyundai non è possibile. Dico però che sarà fondamentale avere una vettura con la quale avere grande feeling proprio per le mutevoli condizioni tra un pezzo di prova e l’altro. Quindi il mio consiglio ai piloti è: non fate esperimenti nel provare questo o quel modello se per voi è nuovo. Usate un’auto con la quale avete confidenza e alla quale date del tu.”

Parola di Fabrizio Margaroli!

You may also read!

I VINCITORI DI RALLYLEGEND 2021

BRUSORI (PORSCHE), DELECOUR (FORD SIERRA CW), POULSEN (HYUNDAI I20 WRC), GIACOMELLI (FIAT 131 ABARTH) I VINCITORI DI RALLYLEGEND 2021 BRUSORI-VALDISERRA

Read More...

9° RALLY DEL SEBINO IL RACCONTO

IL 9° RALLY DEL SEBINO AI NASTRI DI PARTENZA Solo tre equipaggi non si sono presentati all’appello. Domani, domenica 10

Read More...

RALLYLEGEND 2021 SECONDA TAPPA

RALLYLEGEND SECONDA TAPPA: TUTTI I VINCITORI. LA PRIMA DELLA DELTA TRIFLUX A RALLYLEGEND. TANTI CAMPIONI A LA STORIA SIAMO

Read More...

Mobile Sliding Menu