1° Rally del Brunello il racconto

In Auto storiche, Automobilismo, Classifiche, classifiche automobilismo, Iscritti, Iscritti automobilismo, News, Rally

1° Rally del Brunello il racconto

Sono 60 gli iscritti al 1° Rally del Brunello

Sopra le aspettative la risposta nel rally con 48 equipaggi iscritti all’ultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra Storici; un’altra dozzina tra regolarità sport e “all stars” porta il totale a 60.

Montalcino si prepara ad una tre giorni di sport, spettacolo e turismo

Montalcino (SI), 8 dicembre 2021 – Tutto pronto per l’attesa prima edizione del Rally del Brunello alla chiamata del quale hanno risposto sessanta equipaggi: un numero davvero considerevole viste le caratteristiche della manifestazione, unica nel panorama nazionale su fondo sterrato e per sole auto storiche.

Lo sforzo organizzativo della Scuderia Etruria e Deltamania Montalcino è stato ripagato dalle numerose iscrizioni al rally che propone un elenco di grande qualità e dal quale ci si attendono spettacolo ed emozioni nella gara di chiusura del Campionato Italiano Rally Terra Storici.

Ad aprire la lista dei quarantotto equipaggi è la Lancia Delta Integrale 16V di “Lucky” e Fabrizia Pons, attualmente in testa nell’assoluto “4 ruote motrici” nel quale se la giocheranno con la vettura simile di Marco Bianchini e Giulia Paganoni, che, grazie anche al fattore degli scarti, sono ancora in corso per il titolo. Numero 2 sulle fiancate della Ford Escort RS dei Campioni 2020, Bruno Pelliccioni e Mirco Gabrielli, che a Montalcino si presentano dall’alto della classifica delle 2 ruote motrici e alla ricerca del bis del titolo conquistato lo scorso anno, oltre a proporsi tra i sicuri protagonisti per la classifica assoluta e nel “derby” tra le numerose posteriori britanniche tra le quali spiccano quelle di Giuliano Calzolari in coppia con Roberto Selva, di Domenico Mombelli e Marco Leoncini, di Andrea Tonelli con Giancarla Guzzi. A caccia di punti preziosi per le 2wd, anche l’immancabile Bruno Bentivogli con la Ford Sierra Cosworth e Andrea Cecchi alle note e, soprattutto, Corrado Costa e Domenico Mularoni con la piccola Opel Corsa GSI con la quale sono al secondo posto in Campionato; altra sfida di marca tutta da seguire quella tra le Talbot Sunbeam Lotus di Federico Ormezzano ed Enrico Volpato, il primo navigato da Maurizio Torlasco, il secondo da Samuele Sordelli. Tra tutti questi nomi, non passa inosservato quello di Alberto Battistolli che, reduce dal successo al Libuna moderno, chiude in bellezza la stagione tornando sul palcoscenico dei rally storici alla guida della Lancia Rally 037, affiancato da Simone Scattolin; infine, tra le tante Lancia Delta, molto attesa sulle strade di casa è sicuramente quella di Nicolò Fedolfi che sarà navigato da Livio Ceci.

Promette spettacolo anche la sfida tra le otto Autobianchi A112 Abarth che si giocheranno in una sfida “secca” la Coppa A112 Abarth Terra, promossa dal Team Bassano, con Giorgio Sisani e Cristian Pollini che godono i favori del pronostico ma che si dovranno difendere dagli attacchi dei fratelli Droandi: Orazio con Massimo Acciai e Ivo navigato da Alessandro Rappoldi.

Se i numeri del rally hanno superato le aspettative, qualche equipaggio in più nella regolarità sport e nella “all stars” era lecito attenderselo; va comunque considerato che, oltre alla novità della proposta del Rally del Brunello col suo particolare fondo sconosciuto alla gran parte dei praticanti, la gara è all’epilogo di una stagione che, mai come quest’anno è stata densa di appuntamenti e concomitanze anche nel settore della regolarità. Tra gli otto equipaggi che si giocheranno la vittoria

a suon di centesimi di secondo spiccano i nomi dello specialista Leonardo Fabbri con la Volvo 144S che, di recente, assieme a Thomas Sartore ha portato alla vittoria a La Grande Corsa di Chieri; di spessore anche la presenza del “Bob”, noto a tutti per essere l’organizzatore del celebrato Revival Rally Club Valpantena, al via in coppia con Marco Sartori sull’Opel Ascona SR 2.0 replica dell’esemplare utilizzato al tempo da Miky Biasion. Ad aprire le danze, l’equipaggio della Repubblica Ceca Petr e Martin Uhrik in gara con una Škoda Favorit 136 ex ufficiale. Al seguito della regolarità sport, chiuderanno la carovana le quattro vetture della “all stars” che percorreranno tutte le prove speciali senza alcun rilevamento cronometrico.

IL PROGRAMMA

Mercoledì 8 dicembre 2021 – Presso “Tenuta di Argiano” S. Angelo in Colle: distribuzione targhe, numeri di gara e documenti sportivi ai Referenti dei Team, consegna documenti per Verifiche Tecniche con orario individuale, consegna documenti per le ricognizioni al Centro Accrediti dalle ore 16:00 alle ore 20:00

Giovedì 9 dicembre 2021 – Distribuzione targhe, numeri di gara e documenti sportivi ai Referenti dei Team, consegna documenti per Verifiche Tecniche con orario individuale, consegna documenti per le ricognizioni. Centro Accrediti presso “Tenuta di Argiano” S. Angelo in Colle: dalle 9 alle 12:30; dalle 14:30 alle 19:30; dalle 20 alle 21:30.

Ricognizioni con vetture di serie: dalle ore 8.30 alle ore 16.

Ingresso team in parco assistenza a Sant’Angelo Scalo – Montalcino: dalle ore 14:30 alle ore 18.

Verifiche tecniche ante-gara (presso le rispettive strutture nel parco assistenza come previsto dal protocollo tecnico) dalle ore 18:30 alle ore 22:00 (concorrenti iscritti shakedown).

Venerdì 10 dicembre 2021 – Apertura Centro Accrediti presso “Tenuta di Argiano” S. Angelo in Colle: dalle 8:30 alle 19:30. Ingresso team in parco assistenza: dalle 8.30 alle 10.

Verifiche tecniche ante-gara (presso le rispettive strutture nel parco assistenza come previsto dal protocollo tecnico) dalle 9 alle 11 per tutti i concorrenti.

Shakedown: Località Santa Marcella – Buonconvento dalle 8 alle 11

Partenza – Piazza del Popolo – Montalcino alle 13:31 .19:40

Sabato 11 dicembre 2021  Partenza giorno 2 e uscita riordino notturno ore 8.10.

Riordino 1 – Cantina Caparzo, Strada Provinciale del Brunello km 1,700 Località Caparzo – Montalcino

Riordino 2 – Buonconvento, Piazza Giuseppe Garibaldi

Arrivo: Piazza del Popolo a Montalcino dalle 15.30. A seguire, la cerimonia delle premiazioni.

Informazioni e documenti di gara al sito web www. https://www.scuderiaetruria.net

Il Trofeo A112 Abarth Yokohama chiude la stagione brindando col Brunello

Otto le Autobianchi che tra venerdì e sabato si sfideranno sugli sterrati adiacenti a Montalcino per la Coppa A112 Abarth Terra, appendice di chiusura della Serie organizzata dal Team Bassano

Romano d’Ezzelino (VI), 8 dicembre 2021 – Dopo l’assenza dello scorso anno, torna puntuale l’oramai tradizionale sfida di fine stagione della Coppa A112 Abarth Terra che si disputerà al 1° Rally del Brunello in programma a Montalcino venerdì 10 e sabato 11 dicembre.

Dopo le cinque edizioni dal 2015 al 2019 corse sulle stesse strade, la sfida per le A112 torna protagonista al seguito del nuovo rally per sole auto storiche organizzato dalla Scuderia Etruria in collaborazione con Deltamania Montalcino, con otto equipaggi che hanno dato adesione.

Saranno Giorgio Sisani e Cristian Pollini i primi del lotto a partire e, senza ombra di dubbio, i favoriti per la vittoria viste le doti velocistiche anche sulla terra da parte del pilota perugino già vincitore della Coppa nel 2016 e 2017, il quale però dovrà fare i conti soprattutto con colui che si aggiudicò l’edizione del 2019, quell’Orazio Droandi che sugli sterrati senesi affiancato da Massimo Acciai, cercherà di chiudere in bellezza una stagione avara di soddisfazioni. Tocca poi ad un altro rappresentante della famiglia Droandi, Ivo nella fattispecie, il terzo dei pretendenti al successo che scende in gara in coppia con Alessandro Rappoldi e a puntare alle zone nobili della classifica ci prova anche Marco Gentile navigato per l’occasione dall’onnipresente Vincenzo Torricelli. Della partita anche Mauro Castagna in coppia col neo vincitore del Trofeo Davide Marcolini, Nicola Tonetti con Barbara Neri alle note, Fabio Vezzola navigato dal nipote Samuele Abbatucci e, a chiudere l’elenco, Amerigo Salomoni con Nicolò De Rosa che torna sul sedile di destra dopo essersi aggiudicato la classifica “under 28” nel Trofeo da poco concluso.

Due prove nel primo pomeriggio di venerdì e altre sei al sabato, sono il ricco menù di gara che, forte del suo nome, prevede anche due riordini in altrettante blasonate cantine della Zona.

Si parte venerdì alle 13.30 per concludere dalle 15.20 di sabato 11 dicembre.

Documenti e classifiche al sito web www.trofeoa112abarth.com

Rally del Brunello: le prove e gli orari

Tutto pronto per l’attesa prima edizione del rally storico che venerdì e sabato animerà i comuni di Montalcino e Buonconvento.

Le strade già teatro di sfide “mondiali” pronte a far da palcoscenico ai sessanta equipaggi in gara.

Montalcino (SI), 9 dicembre 2021 – È già in pieno svolgimento la prima edizione del Rally del Brunello, la manifestazione organizzata da Scuderia Etruria in collaborazione con Deltamania Montalcino.

Come da programma, sono iniziate le operazioni di accreditamento degli equipaggi e le successive ricognizioni del percorso, e in serata sono previste le verifiche per quegli equipaggi che domani, venerdì 10, prenderanno parte allo shakedown mentre proseguiranno le fasi pre gara per i restanti equipaggi.

Sono quattro le diverse prove da disputare che, ripetute in parte o totalmente, porteranno a otto il totale dei tratti cronometrati – al centesimo di secondo per la regolarità sport – per un totale di 78,170 chilometri sui281,670 dell’intero percorso.

Di seguito, gli orari e le informazioni sulle prove speciali.

SHAKEDOWN – Buonconvento – Venerdì 10 dicembre ore 8. Orario chiusura strade: dalle 7 alle 12.

Tratti strade interessate: SC di Piana da bivio Loc. Villa di Piana a bivio con SP34C di Murlo

PS 1 – Castiglione del Bosco A – km. 10,25Venerdì 10 dicembre ore 14.06

Orario chiusura strade: dalle ore 12:30 alle ore 16.30 – Tratti strade interessate: SP103 di Castiglion del Bosco da confine comunale Buonconvento/Montalcino a incrocio con SP117.

Fila di cipressi secolari alla tua destra; alla tua sinistra strada leggermente in salita e di fronte a te la

strada che sembra essere il green di un campo da golf! Start 150 DX6 350 SX6 150 DX3 chiude 2. Le prime note di quella che è considerata la prova delle prove, la regina del godimento per ogni pilota.

Velocissima fra i cipressi, tecnica e insidiosa nei tornantoni a salire al castello, diventa una vera droga per la varietà di curve che ti portano via dal bosco della tenuta. Il finale di dossi e curve alla finlandese la rende velocissima ma tanto tecnica

PS 2 – 3 – 6 La Sesta – km. 7,180Venerdì 10 dicembre ore 14.43.

Orario chiusura strade: dalle ore 13.10 alle 17.10.

Sabato 11 dicembre: 1° PASSAGGIO ore 9.24 – 2° PASSAGGIO 13.05. Orario chiusura strade: dalle 8 alle 16. Tratti strade interessate: da località Bivio delle Cetine sulla SP14 SC per località “La Sesta” fino al bivio per l’Abbazia di Sant’Antino a Castelnuovo dell’Abate

La più amata da Miki Biasion. Questa è la prova che sempre lo ha incoronato il più veloce. Stretta fra la vegetazione scende nella vallata dell’Orcia per poi allungarsi e risalire sotto la vista dell’abbazia di

S.Antimo: curve strette e passaggi sui ponticini sono la sua caratteristica ma anche le contropendenze del terreno dicono la loro. L’ultimo ponte sovrastato da Castelnuovo dell’Abate, chiamato ponte del Mulinello, offre una staccata al limite con un inserimento velocissimo che solo pochi piloti osano affrontare con marce alte.

PS 4 – 7 – Castiglione del Bosco B – km. 17,90Sabato 11 dicembre 1° PASSAGGIO ore 10.02 – 2° PASSAGGIO ore 13.43. Orario chiusura strade: dalle 8.30 alle 16.30.

Tratti strade interessate: SC da Val di Cava per Podere Prime Donne, SC da Podere Prime Donne a SC per Badia Ardenga, tratto privato all’interno della Tenuta di Castiglion del Bosco, SP103 di Castiglion del Bosco da strada privata proveniente dalla Tenuta di Castiglion del Bosco a incrocio con SP117.

La partenza dalle pendici di Montalcino nel mezzo dei filari del sangiovese, attraversa la collina di Montosoli dove il terreno argilloso fa da pane per le uve del Brunello dove anche gli esperti del volante hanno avuto sempre difficolta nella famosa curva “delle Gode”. Lasciato l’olimpo dei vigneti, rettilinei a scendere ti portano con il cuore in gola per arrivare dopo delle curve strette a quello che è il salto di Pian delle Querci col successivo piccolo guado sottostante, per poi ricollegarsi alla vecchia prova di Badia che si snoda su allunghi dai bordi di argille che ricordano lo stile inglese dei campi da golf.

Lasciato il bordo del green, una serie di tornanti mozzafiato contornati da cipressi della tenuta di Castiglion del Bosco verso la metà della prova. Oltrepassata la tenuta, dopo un tratto tecnico fra dossi e curve strette, è inevitabile il ricongiungimento alla prova di Castelgiocondo in prossimità del salto di Nacciarello ritornando a percorrere strade in stile finlandese fino al fine prova. Questa sua caratteristica di lunghezza e l’alternanza di tecnica e velocità l’ha resa talmente celebre che è stata anche sede di test per lo sviluppo delle Lancia 037, S4, Delta, arrivando ad esser incoronata la “Regina” delle prove su terra.

PS 5 – 8 – Pieve a Salti – km. 5,45Sabato 11 dicembre 1° PASSAGGIO ore 10.53 – 2° PASSAGGIO 14.34. Orario chiusura strade: dalle 9.30 alle 17.30.

Tratti strade interessate: SP75 di Pieve a Salti da SP14 a ingresso Borgo/Agriturismo Pieve a Salti.

Una delle prove più famose per gli appassionati di rally, rimasta ad oggi immutata dai passaggi del

Sanremo degli anni ’80. Lasciato l’asfalto alle spalle dello start, dopo un concatenarsi di curve ampie e veloci prima in leggera salita per poi una discesa con staccata su ponte, la prova risale nuovamente in una combinazione di curve ampie, inframmezzate da tornanti ed allunghi col finale in prossimità di Buonconvento che diventa velocissimo.

La partenza del primo equipaggio verrà data da Piazza del Popolo alle 13.31 di venerdì 10 dicembre; prima giornata con la disputa di due prove prima dell’ingresso nel riordino di fine giornata presso la Tenuta Val di Suga da dove le vetture ripartiranno alle 8.10 dell’indomani per affrontare le restanti sei prove inframezzate da due parchi assistenza a Sant’Angelo in Vado, un riordino presso la Cantina Caparzo ed un successivo a Buonconvento. Arrivo previsto a Montalcino alle 15.30 e cerimonia delle premiazioni sul palco.

In attesa dello sventolare della bandiera tricolore che darà il via alle vetture in gara, Scuderia Etruria e Deltamania Montalcino ringraziano fin d’ora le amministrazioni comunali di Montalcino e Buonconvento, per la collaborazione ed esprimono la loro gratitudine nei confronti dei sostenitori con particolare attenzione al Consorzio del Brunello di Montalcino oltre alle aziende Argiano, Caparzo, Castiglion del Bosco, Mastroianni e Val di Suga.

1° Rally del Brunello: Lucky chiude al comando la prima giornata

Con la Lancia Delta e Fabrizia Pons alle note, il vicentino si aggiudica la prima frazione di gara staccando di 5”6 il figlio Alberto con Scattolin sulla 037; Bianchini e Paganoni chiudono terzi con la Delta.

Montalcino (SI), 10 dicembre 2021 – Terminata da poco la prima giornata del Rally del Brunello con un risultato parziale che ha rispettato il pronostico pre-gara, con la Lancia Delta Integrale 16V di “Lucky” e Fabrizia Pons al comando grazie, soprattutto, allo scratch piazzato sulla prima delle due prove svolte.

Lucky-Pons Fabrizia, LANCIA DELTA HF INTEGRALE #1

Alle loro spalle l’altra vettura della famiglia Battistolli, la Lancia Rally 037 che Alberto, in coppia con Simone Scattolin, ha messo sul secondo gradino della generale grazie all’ottimo tempo della prima prova ma, soprattutto, alla vittoria della seconda. Sul terzo gradino del provvisorio podio, ancora una trazione integrale torinese, quella di Marco Bianchini e Giulia Paganoni, che cercano di scrollarsi di dosso la ruggine di mesi di assenza dalle gare. Giuliano Calzolari, nonostante un problema alla frizione, s’installa al quarto posto, e al primo nel 3° Raggruppamento, con la Ford Escort RS e Roberto Selva alle note. In quinta posizione, già appagati dal titolo acquisito, Bruno Pelliccioni e Mirco Gabrielli non prendono rischi inutili e si godono il piacere degli sterrati senesi con la Ford Escort RS; al sesto posto un soddisfatto Bruno Bentivogli con la Ford Sierra Cosworth 2 ruote motrici sulla quale lo naviga Andrea Cecchi e alle loro spalle l’esordiente su fondo sterrato Denis Tezza che si sta egregiamente comportando con la Lancia Delta condivisa con Massimo Merzari. Unica Porsche 911 in gara, la SC dei tedeschi Stock e Weiss, chiude in ottava posizione precedendo la Ford Sierra Cosworth 4wd di Bacci e Farnocchia e a chiudere la top-ten sono Andrea Tonelli e Giancarla Guzzi anch’essi su Ford Escort Rs. Domenico Mombelli e Marco Leoncini svettano nel 2° Raggruppamento con la Ford Escort RS MK I, mentre i solitari Pietro Turchi e Giorgio Pesavento si godono il primato nel 1° con la Fiat 125 Special.

Nella Coppa A112 Abarth Terra, a sorpresa comandano la classifica  Mauro Castagna e David Marcolini con Marco Gentile e Vincenzo Torricelli, secondi, a preceder Orazio Droandi e Massimo Acciai. Fermi sulla prima speciale per problemi di motore Giorgio Sisani e Cristian Pollini.

Pronostico finora rispettato nella regolarità sport con la Volvo 144S di Leonardo Fabbri e Thomas Sartore al comando seguita dall’Opel Ascona SR di “Bob” e Marco Sartori, secondi, e dalla Fiat 124 Spider di Roberto Rossetto e Alberto Ferrara.

Seconda giornata di gara che scatterà sabato 11 alle 8.10 quando la prima vettura lascerà il riordino presso la Tenuta Val di Suga per disputare altre sei prove speciali. Arrivo previsto a Montalcino, alle 15.30 e di seguito le premiazioni.

Il Ns racconto continua ………………………..

A Battistolli e Scattolin il 1° Rally del Brunello

You may also read!

Domani dalle ore 9 le prove della 71ª «Trento Bondone»

Domani le prove della 71ª «Trento Bondone» Saranno in 267 a testare le vetture dalle ore 9 Classifiche in tempo reale

Read More...

EICMA al World Ducati Week 2022

EICMA al World Ducati Week 2022 Borgo Panigale, Bologna, 29 giugno 2022 – Proseguono i preparativi per il World Ducati Week,

Read More...

38° RALLY DELLA LANTERNA DA RECORD CON 104 ISCRITTI

38° RALLY DELLA LANTERNA DA RECORD CON 104 ISCRITTI Sold out in Val d’Aveto per un weekend di Rally in

Read More...

Mobile Sliding Menu