38° Rally della Lanterna che gara ragazzi

In Automobilismo, Classifiche, classifiche automobilismo, Rally

38° Rally della Lanterna che gara ragazzi

38° RALLY DELLA LANTERNA, ARAGNO AL COMANDO DOPO IL PRIMO GIORNO

Qualche problema rallenta Miele, al terzo posto Federici

Santo Stefano D’Aveto – E’ un Francesco Aragno raggiante ed in ottima forma che si aggiudica le prime due prove speciali del Rally della Lanterna numero 38 – 6° Rally Val D’Aveto. Il pilota savonese su Skoda R5, navigato da Giancarla Guzzi, ha approfittato sulla prima PS di un piccolo problema alla Citroen DS3 WRC di Simone Miele, che ha patito una perdita di potenza anomala e che è risultato staccato di 3”2 dal miglior tempo del ligure. Stesso copione sulla seconda prova, con Aragno nuovamente primo seguito da Miele, questa volta per soli due decimi. L’ottimo Federici, sempre veloce sulle strade del Lanterna, è terzo con un’altra Skoda a 11”6, mentre primo dei genovesi e quarto nella classifica provvisoria è Igor Raffo, navigato da Paolo Rocca su Skoda R5 con un margine già abbastanza consistente sul cuneese Gonella (Skoda R5), quinto.

La prima giornata di gara termina così con Aragno davanti a Miele e Federici, ma con i giochi ancora totalmente aperti in vista dei due passaggi sulle prove di Due Valli e Montebruno, nastri d’asfalto che collegano le valli Aveto e Trebbia altamente tecnici e selettivi, che in passato videro protagonista proprio Aragno, vincitore di due edizioni del Rally di Torriglia con la Renault Clio Super 1.6.

Il sabato del 38° Rally della Lanterna, trasmesso in diretta da Primocanale Motori, è stato accompagnato dal sole e da temperature molto alte, che hanno reso insidioso qualche tratto della prova speciale del Monte Penna. Santo Stefano D’Aveto, come sempre vestita a festa, ha accolto con il solito abbraccio caloroso i 102 concorrenti partiti dal centro storico ed in serata sono state organizzate diverse feste nei locali del centro in cui i concorrenti si sono intrattenuti insieme al pubblico in amicizia, nel vero e puro spirito del motorsport.

PS1 Monte Penna – Km 13.2: Tutti si aspettano Miele e la DS3 WRC, ma il lombardo accusa subito qualche problema e la sua auto manca di potenza. Strada spianata così per Aragno che vince la PS di apertura in 8’54”5 proprio davanti a Miele per 3”2. Terzo tempo a 6”8 per Federici, seguito da Raffo a 9” e Gonella a 16”6. Per un inconveniente senza conseguenze sulla vettura di Mottola la prova viene interrotta ed i concorrenti dal numero 70 in poi la affrontano in trasferimento.

PS2 Monte Penna – Km 13.2: Miele risolve solo in parte il problema ed è nuovamente Aragno il migliore, con due decimi sul diretto avversario. Terzo tempo a 4”8 per Federici, poi Raffo a 11” e Caserza, che prende confidenza con la Skoda, a 14”7.

SIMONE MIELE ED ERIKA BADINELLI VINCONO IL 38° RALLY DELLA LANTERNA

Vittoria in rimonta del lombardo che precede Aragno e Federici

Avevano un conto aperto con il Rally della Lanterna ed hanno atteso due anni per chiuderlo, Simone Miele ed Erika Badinelli hanno trionfato nella trentottesima edizione della gara genovese – 6° Rally Val D’Aveto valida per la Coppa Rally Zona 2. Il pilota varesino e la navigatrice di Santo Stefano, a bordo della Citroen DS3 WRC, hanno rimontato dopo una partenza in sordina dovuta ad un piccolo problema elettromeccanico sulla loro vettura, vincendo tutte e quattro le prove speciali della domenica e chiudendo con un margine di 13”1 sulla Skoda Fabia R5 di Francesco Aragno e Giancarla Guzzi. Il savonese si è dimostrato sempre molto veloce con la trazione integrale céca, confermandosi un pilota completo e poliedrico; dopo aver dominato la prima giornata si è dovuto arrendere al ritorno di Miele ed allo strapotere della WRC francese, ma il risultato in vista della sua partecipazione alle prossime tappe del Campionato Italiano Rally Asfalto è più che incoraggiante. Terzo posto per i parmensi Fabio Federici e Luca Orsi, su un’altra Skoda Fabia R5, che hanno occupato stabilmente per tutta la gara il gradino più basso del podio ed hanno preceduto Gianluca Caserza e Giulia Patrone, primi dei genovesi e molto soddisfatti al debutto sulla Skoda Fabia R5. Quinta posizione per Andrea Gonella e Fabio Grimaldi, attardati da qualche problema meccanico sulla loro Skoda, seguiti da Igor Raffo e Paolo Rocca (Skoda Fabia), protagonisti nelle prime battute ma allontanati dalle zone alte della classifica da un leggera toccata con successiva foratura.
Gara di spessore per Michele Guastavino e Laura Bottini, primi tra le due ruote motrici con la Peugeot 204 Rally4 ed appena fuori dalla top ten.

La Val D’Aveto ha nuovamente accolto il Rally della Lanterna nel migliore dei modi, con numerose iniziative di contorno messe in campo da una popolazione unita ed orgogliosa di poter ospitare la manifestazione sul proprio territorio, come ha sottolineato il sindaco di Santo Stefano Giuseppe Tassi: “Un weekend da tutto esaurito per il nostro territorio e siamo felici che il Rally possa essere una vetrina così importante per promuovere la nostra meta turistica in ogni stagione. Grazie a chi si impegna per l’ottima riuscita di una manifestazione che speriamo possa proseguire nei prossimi anni”.

PS3 Due Valli – Km 8.7: Al risveglio, risolti i problemi, Simone Miele ritrova subito il ritmo e si presenta in gran forma, vincendo la prova in 6’19”, con 5”1 di vantaggio su Aragno e 9”8 su Federici. Ottimo quarto tempo per Caserza, che prende confidenza con la Skoda a 14”7, seguito da Raffo, quinto a 15”4. Miele nella generale si porta al comando con 1”7 su Aragno.

PS4 Montebruno – Km 11.2: Anche sulla seconda prova Miele fa la voce grossa, imponendosi con la sua WRC in 7’38”9, 3”4 meglio di Aragno e 7” più veloce di Federici. Caserza si conferma quarto a 8”2, seguito da Sciutto a 31”2. Raffo perde oltre un minuto a causa di una leggera toccata con successiva foratura e si presenta al traguardo sul cerchio. La generale vede Miele allungare con 5”1 di vantaggio su Aragno e 25” su Federici. A due prove dal termine i giochi restano aperti, ma Miele sembra aver ritrovato un ritmo insostenibile per gli avversari.

PS5 Due Valli – Km 8.7: Prosegue il monologo di Miele, che replica il tempo del passaggio precedente con un solo decimo in più, sempre davanti ad Aragno per 4”7 e Federici per 6”7. Caserza si conferma quarta forza della gara a 12”5 e precede Raffo, quinto a 14”3 ma ormai fuori dai giochi.
Miele prende il largo nell’assoluta e conduce con 9”8 di vantaggio su Aragno ad una prova dal termine.

PS6 Montebruno – Km 11.2: Miele non si lascia scappare nemmeno la vittoria sull’ultimo tratto, sempre davanti ad Aragno, con Caserza che segna il terzo tempo davanti a Federici e Raffo.

You may also read!

LAKES RALLY TROPHY IL NUOVO CHALLENGE CHE UNISCE VARESE, COMO E LUGANO.

SI CHIAMA LAKES RALLY TROPHY IL NUOVO CHALLENGE CHE UNISCE VARESE, COMO E LUGANO, E’ nato Lakes Rally Trophy, un’iniziativa

Read More...

PIERGIACOMO RIVA SI CONFERMA IN GRANDE SPOLVERO

PIERGIACOMO RIVA SI CONFERMA IN GRANDE SPOLVERO NELL'APPUNTAMENTO TRICOLORE GHIACCIO Il pilota di Moretta domina il raggruppamento 5 a bordo

Read More...

Dimensione Corse accende i motori

Dimensione Corse accende i motori: parte dalla Liguria la programmazione 2023 della scuderia pistoiese Il sodalizio pesciatino atteso sulle strade del

Read More...

Mobile Sliding Menu