7° RALLY DEL SEBINO IL RACCONTO DELLA GARA

In Automobilismo, Classifiche, Iscritti, News, Rally

TOSINI VINCE ANCORA IL RALLY DEL SEBINO

Luca Tosini si aggiudica per la quarta volta il Rally del Sebino a bordo della Renault Clio R3C battendo una folta concorrenza. Secondo, proprio come un anno fa, il comasco Vittalini su Citroen DS3 R3T mentre terzo è il locale Bendotti su Renault Clio S1600.

Lovere (BG) –  Tosini, ancora lui, sempre più lui! Per il quarto anno consecutivo il pilota camuno di Ceto vince il Rally del Sebino sulla Renault Clio R3C autopreparata; in abitacolo con lui l’amico bresciano Roberto Peroglio, insieme nella gloria nelle ultime tre edizioni (nel 2015 Tosini vinse con Polonioli).

Il successo del 38enne Tosini è meritato e frutto di cinque vittorie parziali su sei totali, praticamente l’opposto del 2017 quando i due vinsero senza neppure aggiudicarsi uno stage. Troppo alto il ritmo rispetto agli avversari, troppo precise le traiettorie rispetto agli altri così come impeccabile lo stile di guida mai spettacolare ma assolutamente efficace e redditizio. Tosini ha prevalso con 7”4 sul duo comasco formato da Alex Vittalini e Sara Tavecchio su DS3 R3T: come un anno fa i portacolori del Wita Team non sono riusciti ad affondare totalmente i loro attacchi andando a segno solo una volta nel corso della prova Rogno/2. A podio Gianpietro Bendotti e Armando Bettoni su Renault Clio S1600 by Top Rally: il pilota di Solto Collina gareggia ormai con il contagocce ma sempre in maniera efficace; lui e Bettoni, acclamati dal numeroso pubblico amico, sono primi tra gli equipaggi locali e portacolori della migliore scuderia, la 3B Racing Club. Quarta piazza per gli stupefacenti lecchesi Pasquini-Melesi, coniugi che hanno sempre più cucita addosso la Renault Clio S1600 (PR2 Sport). Quinti sono i bresciani Bondioni e Reboldi partiti a rilento ma bravi a risalire la china su Clio S1600 (Top Rally). Rivaldi-Zambetti, Casano-Orio, Orsignola-Ruggeri, Spatti Milani e Della Maddalena-Bottinelli sono gli altri equipaggi che completano la top ten assoluta

con quest’ultimo, duo valtellinese, che si aggiudica il premio in quanto migliore Under 25 al traguardo.

Tra le grandi prestazioni di giornata degna di menzione è la prova maiuscola del camuno Giulio Panteghini con il conterraneo Giovanni Maifredini (Mini Cooper) che con la Mini Racing Start ha concluso in 12° posizione assoluta. Gli albinesi Zanga-Pellicioli, al solito, sono stati mattatori della R2B sulla Peugeot 208 della Autotecnica2: 13° assoluti. Gianni Serioli e Paolo Reccagni si aggiudicano al A6 a bordo della Citroen Saxo. I bresciani Zanotti-Bonometti primeggiano in A7 Su Renault Clio Williams mentre i loveresi Alberto Marini e Giuseppe Morina sono leader della N3: l’equipaggio della Renault Clio Rs ha dominato la scena del produzione arrivando anche primo del gruppo N: per lui tripudio davanti al pubblico amico. Bonfadini-Gentilini vincono la K10 (Peugeot 106), i bresciani Valerio e Amalia De Cecco trionfano in N2 (id.), Martinelli-Toniolo, a furia di “derapate” conquistano la coppa di N4 mentre un bravo Casalini, con la Laffranchi, si porta a casa la classe Racing Start (Citroen Saxo). Gnali-Pasini (Suzuki Swift), in gara test prima del Rally di Como, prevalgono in R1B mentre Rosina-Pedersoli in A5 (Peugeot 106) e Ambrosio-Amato in A0.

Le valtellinesi Sara Micheletti e Silvia Rocchi si sono classificate prime tra gli equipaggi femminili.

Dei 104 partiti solo 85 sono i concorrenti che hanno visto il traguardo.

Albo d’oro – 

1° Ronde del Sebino 2012: D’Aste-Marchetti (Lotus Exige RGT)

2° Ronde del Sebino 2013: Savoldelli-Grigis (Peugeot 207 S2000)

3° Rallyday del Sebino 2014: Caffoni-Grossi (Renault Clio S1600)

4° Rallyday del Sebino 2015: Tosini-Polonioli (Renault Clio R3C)

5° Rallyday del Sebino 2016: Tosini-Peroglio (Renault Clio R3C)

6° Rallyday del Sebino 2017: Tosini-Peroglio (Renault Clio R3C)

7° Rallyday del Sebino 2018: Tosini-Peroglio (Renault Clio R3C)

Su www.sebinoeventi.it si possono trovare tutte le informazioni relative al rally.

MARCO GIANESINI COSTRETTO AL RITIRO AL RALLY DEL SEBINO

Un guasto meccanico mette fuori gioco il pilota valtellinese dopo due prove speciali.

Sondrio – “Evidentemente questa mia stagione con il S1600 non è fortunata”. Commenta così il ritiro patito al Rally del Sebino il pilota Marco Gianesini, driver valtellinese in forza alla Top Rally. Partito con il numero 9 insieme a Fabrizio Cattaneo, Gianesini non è riuscito ad essere incisivo nelle due prove disputate sui tratti di Rogno e Val di Scalve e il suo sentore è stato confermato in Parco Assistenza. Un guasto al motore rilevato dai meccanici era all’origine delle non brillanti performance delle prime due speciali. Irrisolvibile, il problema ha costretto al ritiro l’equipaggio.

“Purtroppo quest’anno nelle gare con la Clio S1600 le cose non vanno per il verso giusto: spero di rifarmi quanto prima” ha detto Gianesini

TOSINI AL COMANDO DEL 7° RALLY DEL SEBINO

Partenza a razzo per il driver camuno che dopo due speciali è leader con 4”8 su Vittalini e 6”5 su Bendotti. Sette i ritirati dopo un terzo di gara.

Lovere (BG) –  E’ partito sotto il segno di Luca Tosini il Rally del Sebino 2018. Il già vincitore delle ultime tre edizioni conferma il suo particolare feeling con la gara loverese mettendo a segno due scratch nel primo passaggio sui tratti di Rogno e Val di Scalve.

La pioggia della notte ha reso molto umido il fondo stradale specie nei numerosi tratti di sottobosco presenti e questo ha suggerito alla maggior parte dei concorrenti di optare per gomme da bagnato, scelta che -a detta dei protagonisti- si è rivelata azzeccata.

Tosini e Peroglio (Renault Clio R3C) si sono imposti nella prima prova speciale con 2”4 su Bendotti-Bettoni (Renault Clio S1600)  e 3”2 su Vittalini-Tavecchio (Citroen DS3 R3T).

Sempre gli stessi tre sono stati protagonisti nella speciale successiva con Tosini sempre leader e con il lariano Vittalini che ha scavalcato il locale Bendotti sia nella prova che nella generale.

Subito fuori l’equipaggio numero 1 Imbrò-Zanella (Renault Clio S1600) fermati nei primi metri da una doppia foratura. Non soddisfatti Gianesini e Bondioni che con le loro S1600 non riescono ad essere incisivi come speravano.

Dei 104 partenti sono 97 coloro che hanno raggiunto il primo riordino di giornata.

SI ACCENDONO I RIFLETTORI SUL 7° RALLY DEL SEBINO

Hanno verificato in 104. Domani sulle prove di Rogno e Val di Scalve, da ripetersi tre volte ci sarà bagarre. Oggi il pubblico ha reso ancor più suggestivo lo shake down di Costa Volpino.

Lovere (BG) – Il 7° Rally del Sebino entra nel vivo. Oggi le verifiche preliminari e lo shake down hanno fatto da delizioso contorno alla competizione che, cronometri alla mano, comincerà domattina di buon’ora sulle prove speciali di Rogno e Val di Scalve.

Rogno aprirà le danze alle ore 8.20 con i successivi passaggi alle ore 11.58 e 15.36. Val di Scalve sarà invece percorsa alle ore 9.05, 12.43  e 16.21. Arrivo presso il Porto Turistico di Lovere alle ore 17.31.

Sono 104 i verificati– All’appello, terminate le verifiche pre-gara, manca solo la vettura numero 75, la Renault Clio N3 di Anni-Piacentini. Tutti gli dovrebbero essere regolarmente al via sulla pedana del Porto Turistico . Tra di questi ci sarà sicuramente anche la vettura numero 29, quella di Tortorici-Ungaro, che durante lo shake down di Costa Volpino ha avuto un guasto meccanico che i tecnici stanno già risolvendo.

Rispetto all’elenco iscritti pubblicato negli scorsi giorni, va segnalata una modifica: a leggere le note a Vito Imperiale non sarà Daniele Rovati bensì Loretta Tedesco.

Apripista d’eccezione – Con la vettura apripista 00 saranno al via anche due rappresentanti politici di Regione Lombardia. Il consigliere Andrea Monti e l’assessore Martina Cambiaghi precederanno la carovana di bolidi su una vettura dell’organizzazione. Monti non è nuovo al mondo delle corse e spesso, anche con indosso tuta e casco, lo si può vedere nelle gare nazionali ed internazionali. La Cambiaghi invece bisserà le sensazioni già provate allo scorso Milano Rally Show.

Enti e sponsor – Come ogni anno è fondamentale l’apporto degli enti locali che grazie ai loro patrocini e alle autorizzazioni permettono lo svolgimento della gara: il comitato organizzatore intende quindi ringraziare la Regione Lombardia, la Provincia di Bergamo, i comuni di Lovere, Schilpario, Rogno, Costa Volpino, Azzone, ACI Bergamo.

Tra i partners sostenitori dell’evento vi sono CBL Utensileria, GEAV Solutions, Star Autoricambi, Lozza Automotive, Utensileria Questi, M.C. spa, Gruppo Felappi srl, Società Antinfortunistica Industriale, Nicolini Autoaccessori, Impi Global Service, Seval, Brembana Car Services, Global Radiatori, B.Tras e Racetech.

Su www.sebinoeventi.it si possono trovare tutte le informazioni relative al rally.

You may also read!

Automotoretrò e Automotoracing tornano a Torino dal 31 gennaio al 3 febbraio 2019

Una giornata dedicata ai collezionisti a caccia dei modelli più esclusivi a due e quattro ruote Automotoretrò e Automotoracing tornano a Torino dal

Read More...

30° Rally del Tartufo monologo rossocrociato per Carron-Landais

30° Rally del Tartufo monologo rossocrociato per Carron-Landais L’equipaggio svizzero vince 7 prove speciali al 30° Rally del Tartufo

Read More...

IL 12° RALLY GOLFO DEI POETI IN 50 AL VIA

IL 12° RALLY GOLFO DEI POETI STA PER PARTIRE CON CINQUANTA AUTO Il clima estivo accompagnerà una grande giornata

Read More...

Mobile Sliding Menu