Coppa Italia 2024. Le novità

In Motociclismo, News, News motoristiche

Coppa Italia 2024. Le novità

Sicurezza: FMI introduce nuove norme

Nel corso dell’ultimo round della Coppa Italia a Misano si è svolto il programmato incontro tra FMI, piloti e Promoter dei Trofei della manifestazione. In questa sede sono state illustrate e condivise le principali novità per il 2024, pensate, in collaborazione con i circuiti e i vari attori della Coppa Italia, per migliorare ulteriormente la sicurezza in pista e cercare di ridurre i margini di rischio legati alle gare. Il Coordinatore Comitato Velocità FMI Simone Folgori ha illustrato le novità del prossimo anno ai presenti: i promoter dei Trofei della Coppa Italia (Daniele Alessandrini – Trofeo Italiano Amatori, Luca Raggi – Pirelli Cup, Sandro Carusi e Max De Simone – Dunlop Cup) e i vari piloti. Di seguito il riepilogo delle novità:

  • Obbligo di utilizzo dell’airbag per i partecipanti (sia in gara che in prova). Un provvedimento che, in base ai riscontri internazionali e sperimentato da tempo nelle gare del CIV, si rende indispensabile per aumentare i livelli di sicurezza passiva. In questo campo l’evoluzione tecnica ha fatto grandi progressi e quindi si tratta di un equipaggiamento da ritenersi indispensabile considerati gli attuali livelli tecnico agonistici dei mezzi impegnati anche nelle gare di Coppa Italia.
  • Incremento dell’attività di formazione. Corsi formativi per gli iscritti alle gare a cura del Settore Tecnico FMI, con il preciso scopo di migliorare le capacità di guida e di comportamento in pista al fine di incrementare la sicurezza. Il venerdì mattina del weekend di Coppa Italia sarà quindi dedicato a queste importanti attività formative con corsi e briefing per i piloti.
  • Per la stagione 2024 solo gare singole. Al fine di ottimizzare tempi, modi ed eventuali problematiche dei partecipanti, verranno abolite le gare doppie durante il weekend. Per ogni categoria previste quindi solo gare singole in modo da semplificare e ridurre i margini di impegno. Sia per i piloti che sotto il profilo della manutenzione dei mezzi, diminuendo di fatto anche il rischio di guasto tecnico in gara.
  • Sanzioni sportive. Come già avviene nel CIV, verrà introdotta la possibilità per la Giuria di Gara di trasformare le attuali multe in sanzioni sportive. Questo provvedimento, che andrà a colpire l’aspetto puramente prestazionale del pilota (ad esempio, classifica finale, di campionato o posizione in griglia), avrà criteri oggettivi e vuole accrescere la formazione comportamentale e agonistica dello stesso pilota. (Per esempio, un’ammenda per velocità elevata in corsia box potrà diventare una retrocessione in griglia).

Giovanni Copioli, Presidente FMI: «Sulla sicurezza continua senza interruzioni il nostro lavoro; un impegno che siamo consapevoli proseguirà sempre perché, per la FMI, la sicurezza è da sempre un’assoluta priorità. Abbiamo raggiunto questo pacchetto di novità per la Coppa Italia, prima di tutto ascoltando i diretti interessati, soprattutto i piloti, gli organizzatori e i responsabili dei circuiti. Anche se il rischio è una parte ineludibile nel motorsport, il nostro costante impegno si basa sul dialogo e sul confronto comune, per costruire regole e approccio adeguati con il preciso intento di limitare i possibili pericoli».

You may also read!

Il 3° Rally Città di Foligno presenta le sfide

Il 3° Rally Città di Foligno presenta le sfide: un percorso molto tecnico, con molte novità Foto di raceemotion Grande attesa, per

Read More...

19° Rally Campagnolo: al via le iscrizioni

19° Rally Campagnolo: al via le iscrizioni foto di Aci Sport Nuova data per la duplice manifestazione organizzata dal Rally Club

Read More...

Primo Bagnaia e secondo Bastianini al termine delle ultime due giornate di test

Primo Bagnaia e secondo Bastianini al termine delle ultime due giornate di test precampionato in Qatar Il Campione del

Read More...

Mobile Sliding Menu