Bagnaia e Bastianini vittime di due incidenti al primo giro nel GP Monster Energy

In Motociclismo, MotoGP, News, News motoristiche

Bagnaia e Bastianini vittime di due incidenti al primo giro nel GP Monster Energy della Catalogna. Solo forti contusioni per il Campione del Mondo. Frattura alla mano e alla caviglia sinistra invece per Bastianini

Foto di Ducati

È stato un GP Monster Energy della Catalogna al Montmeló da dimenticare per il Ducati Lenovo Team che ha visto entrambi i piloti Francesco Bagnaia ed Enea Bastianini vittime di due brutti incidenti al primo giro.

Bagnaia era riuscito a portarsi subito in testa dopo una buona partenza ma, all’uscita della curva 2, ha perso il controllo della sua Desmosedici GP a causa di un violento highside. Il pilota del Ducati Lenovo Team è stato colpito dalla moto di Brad Binder (KTM Factory Racing) che si trovava all’interno del gruppo alle sue spalle. Il pilota sudafricano ha cercato di evitare Pecco, ma ha comunque colpito le gambe del pilota italiano.

Fortunatamente, nonostante l’entità dell’incidente, il Campione del Mondo in carica non ha riportato fratture, ma solo numerose contusioni, come hanno confermato i raggi X e la TAC eseguiti all’Hospital General de Catalunya dove è stato subito trasportato dopo un primo controllo al centro medico del circuito.

La gara di Enea Bastianini è stata ancora più breve di quella del compagno di squadra. Partito quattordicesimo a causa della penalità di tre posizioni in griglia rimediata nelle Libere del venerdì, il pilota di Rimini ha frenato tardi alla prima curva ed è scivolato coinvolgendo nell’incidente altri quattro piloti (Zarco, Alex Marquez, Bezzecchi e Di Giannantonio). Trasportato anche lui al Centro Medico e poi allo stesso ospedale di Bagnaia, la diagnosi di Enea si è rivelata essere peggiore. Il pilota di Rimini ha riportato infatti una frattura del malleolo mediale tibiale e una frattura complessa del II metacarpo della mano sinistra. Entrambe le fratture sono state immobilizzate per permettere a Bastianini di rientrare subito in Italia dove domani lunedì si sottoporrà ad intervento chirurgico preso l’Ospedale di Modena.

Davide Tardozzi (Ducati Lenovo Team Manager)
“Enea ha riportato una frattura alla mano sinistra e una alla caviglia sinistra ed entrambe richiederanno un intervento chirurgico. Si farà operare il prima possibile e sicuramente sarà costretto a saltare il GP di San Marino e della Riviera di Rimini. Nonostante la brutta caduta, Pecco invece non ha riportato fratture. Insieme ad Enea, rientrerà con la squadra in Italia stasera con l’obiettivo di tornare in pista già nel prossimo appuntamento di Misano”.

Francesco Bagnaia (#1 Ducati Lenovo Team)
“Non è stato un highside normale ed è molto difficile per me adesso dare una spiegazione a cosa sia successo. È stata una caduta molto strana e fortunatamente non mi sono fatto nulla di molto grave. Già nel giro di ricognizione avevo avvertito di avere poco grip al posteriore. Ora faremo di tutto per cercare di tornare in pista già nel GP di settimana prossima a Misano”.

You may also read!

30° Rally Internazionale del Taro: prorogati i termini di iscrizione

30° Rally Internazionale del Taro: prorogati i termini di iscrizione  Scuderia San Michele ha richiesto alla federazione, ed ottenuto, la

Read More...

Il grande ritorno di Claudio Vallino al Rally Valli Cuneesi Storico

Il grande ritorno di Claudio Vallino al Rally Valli Cuneesi Storico La voglia di tornare in speciale covava sotto il

Read More...

In cinquanta alla 30^ Coppa Città di Partanna

In cinquanta alla 30^ Coppa Città di Partanna Foto di Gallà Sono una cinquantina gli iscritti alla 30^ edizione della Coppa

Read More...

Mobile Sliding Menu