Per celebrare la quinta edizione la manifestazione benefica SIC Supermoto Day torna a Latina

In Motociclismo, News, Supermoto

Per celebrare la quinta edizione la manifestazione benefica SIC Supermoto Day torna a Latina

il-podio-delledizione-2015-a-misano_2 Latina, 21 ottobre 2016 – Torna a Latina, sul kartodromo internazionale “Il Sagittario”, la quinta edizione dello show motoristico “SIC Supermoto Day”, la manifestazione benefica che unisce in un unico appuntamento agonismo e spettacolo, in programma i prossimi 26 e 27 novembre 2016. Organizzata da Federico Capogna mente dell’evento dalla prima edizione, l’iniziativa si articola in due giornate distinte e tende a porre in primo piano la raccolta fondi per la Fondazione Marco Simoncelli, la giovane stella del motociclismo mondiale prematuramente scomparso nel 2011 a seguito di un incidente durante una gara di MotoGp.

da-sx-paolo-simoncelli-e-federico-capognaUna manifestazione con due precisi obbiettivi: da una parte la volontà di far divertire tutti gli spettatori che interverranno, dall’altra raccogliere fondi da destinare alla Fondazione, che sostiene e promuove progetti di solidarietà e cooperazione.

Proprio in queste settimane si stanno mettendo insieme nuovi ingredienti per arricchire le due giornate all’insegna della passione per il motorismo sportivo. L’obiettivo, sempre ambizioso, è quello di aggiungere alle esibizioni dei grandi campioni anche altri momenti di intrattenimento. I prossimi giorni, dunque, saranno decisivi per definire il programma del SIC Supermoto Day 2016, ma ci sono tutte le premesse perché le due giornate torni ad assumere i contorni di una grande festa per ricordare Marco.

A parlarci della manifestazione novembrina è lo stesso Federico Capogna, rispondendo ad alcune domande che ci permetteranno di capire meglio il SIC SM DAY 2016.

Dunque Federico, si torna al passato riproponendo la fortunata formula del Supermotard?

una-partenza-delledizione-2015-a-misano_2“Si, torniamo al supermotard, una specialità che sicuramente riuscirà a coinvolgere più piloti e poi quest’anno con la nuova formula di gara che permetterà a tutti di correre con i Top Rider, e con delle limitazioni in fatto di gomme e il nuovo regolamento, ho cercato di abbassare il livello competitivo della manifestazione”.

Latina, alla fine, dopo il successone di avvio, la sfortunata seconda edizione e la terza senza eccessi, sembra la location ideale per questa bellissima manifestazione di gare e solidarietà?

“Si lo è, mi assumo le mie responsabilità della scelta dello scorso anno di aver cambiato location e tipo di gara, pensavo che Latina fosse ormai inflazionata dopo tre anni, però devo riconoscere che è la location giusta per questa manifestazione, visto anche il meteo che quel periodo può riservarci”.

E’ evidentemente ancora presto per parlare di un programma di eventi, ma sarà ugualmente un weekend ricco come ci hai abituato nelle precedenti edizioni?

Certamente, stiamo mettendo su diversi eventi, e come al solito il pubblico non si annoierà di certo”.

Dopo Misano 2015 hai deciso di tornare al Supermotard, i top riders quale delle due specialità preferiscono di più?

Qui ritorno sulla decisione che mi aveva convinto a spostare la gara a Misano e cambiare disciplina, il Flat è molto spettacolare e mi ha facilitato sulle moto per i top rider, poiché tutti più o meno hanno una moto e si allenano con il Flat, con il Supermotard ho sempre il problema di reperire le moto per i top rider. Ai piloti piacciono entrambe le specialità, entrambe spettacolari”.
Chi sono i big del motociclismo che più apprezzano questo tuo immenso sforzo organizzativo e ti agevolano nella pianificazione?

Ci sono dei Big che sento regolarmente durante tutto il corso dell’anno e parliamo dell’edizione che verrà, e loro sono molto partecipi, tengono molto a questa gara, qualcuno mi ha chiamato per capire quando facevo la gara e cercare di liberarsi dai molti impegni che hanno a fine stagione, tra test e impegni con sponsor non hanno molto tempo libero, ma hanno sempre e comunque la volontà di partecipare al SIC. Vedremo alla fine delle oversize che stanno correndo adesso”.

La Fondazione Marco Simoncelli è ancora parte attiva in questa nuova edizione pontina?

Ricordo che l’anno scorso sul podio a Misano, Paolo Simoncelli mi disse “però, Latina aveva il suo fascino”, e quest’anno quando gli ho detto che avrei voluto continuare mi ha detto: se lo fai a Latina hai il mio ok. E comunque, la Fondazione ci appoggia anche perché deve autorizzarci a titolare l’evento”.

FOTO: Il podio dell’edizione 2015 a Misano; Una partenza dell’edizione 2015 a Misano; Federico Capogna con Paolo Simoncelli

You may also read!

Automotoretrò e Automotoracing tornano a Torino dal 31 gennaio al 3 febbraio 2019

Una giornata dedicata ai collezionisti a caccia dei modelli più esclusivi a due e quattro ruote Automotoretrò e Automotoracing tornano a Torino dal

Read More...

30° Rally del Tartufo monologo rossocrociato per Carron-Landais

30° Rally del Tartufo monologo rossocrociato per Carron-Landais L’equipaggio svizzero vince 7 prove speciali al 30° Rally del Tartufo

Read More...

IL 12° RALLY GOLFO DEI POETI IN 50 AL VIA

IL 12° RALLY GOLFO DEI POETI STA PER PARTIRE CON CINQUANTA AUTO Il clima estivo accompagnerà una grande giornata

Read More...

Mobile Sliding Menu