30° RALLY ADRIATICO: LA DESCRIZIONE DELLE SFIDE

In Automobilismo, News, Rally

30° RALLY ADRIATICO: LA DESCRIZIONE DELLE SFIDE

Foto di Bettiol

30° RALLY ADRIATICO: LA DESCRIZIONE DELLE SFIDE

Nuova data, dal 15 al 16 luglio, e percorso già presentato prima del rinvio dallo scorso maggio, per la gara di PRS Group, che ripropone ben due validità tricolori e il gran finale della serie “Raceday”.

 

Il percorso, tutto nel territorio di Cagli, sarà in grado di dare valore alle sfide, come lo farà Urbino con la partenza e l’arrivo.

 

Urbino (PU), 26 giugno 2023 – E’ nel pieno delle iscrizioni aperte (chiusura il 5 luglio), il30° Rally Adriatico, evento organizzato da PRS Group, in calendario per il 15 e 16 luglio, nuova data dopo il rinvio del maltempo dello scorso maggio, ancora con la sede ad Urbino, andando a festeggiare la prestigiosa edizione dei suoi trenta anni di storia.

Una storia che non ha mai avuto interruzioni, una storia che ha reso tanto ai rallies italiani.

 

Nuova data ma percorso che rimane quello proposto per la data originaria, per questo appuntamento imperdibile forte di ben due validità “tricolori”, quelle del Campionato Italiano Rally Terra sia per auto moderne che storiche, alle quali si aggiunge la validità quale ultimo atto del Challenge Raceday Rally Terra e, per finire, sarà anche la terza prova della Coppa Rally di 5^ zona.

 

ATTESE SFIDE “CALDE” IN UN PERCORSO DI ELEVATO LIVELLO TECNICO

Il Rally Adriatico ha sempre prodotto agonismo e spettacolo, dallo scorso anno portandosi nella zona urbinate ha rafforzato questa sua peculiarità. Per quanto riguarda la gara nella sua interezza, il percorso si snoderà su 245 chilometri di cui 71 di Prove Speciali, 3 da ripetere 3 volte, tutte nel territorio di Cagli. Scenari di bellezza unica e strade che certamente stimoleranno le sfide, “piesse” in grado di dare nuovo valore ai campionati. Eccole:

Shakedown “Fermignano” (km 2,110): Shakedown molto comodo per concorrenti e team, in quanto nelle immediate vicinanze del Parco Assistenza. Parte con un tratto in leggera salita che dopo un tornante si velocizza per poi diventare più guidato. Da metà in poi si inizia a scendere, anche se con pendenza leggera, verso il fine shake. Il fondo è molto buono e simile alle prove speciali che si andranno ad affrontare il giorno successivo in gara.

 

PS 1/4/7 “San Fiorano” (km 8,910): Prova già effettuata la scorsa edizione, che parte alle porte di Abbadia di Naro con direzione Cagli. Tranne nel primo tratto, che è medio veloce, per il resto si susseguono continuamente curve medie con altre più lente variando più volte anche la pendenza della sede stradale. Il fondo è buono per tutta la prova, anche se varia di tipologia anch’esso durante la prova, che termina nelle vicinanze di Cagli. Prova molto bella e ritmata che richiede molta concentrazione per il continuo variare delle sue caratteristiche.

 

PS 2/5/8 “Molleone” (km 9,280): Anch’essa già effettuata la scorsa edizione è la prova più lunga e veloce del rally. La prova ha caratteristiche diverse dalla prima, in quanto ha un fondo per la quasi totalità largo, liscio e compatto. Prova che è ridiventata sterrata da poco, in quanto in precedenza era una strada asfaltata (in alcuni tratti ancora si scorge a bordo strada l’asfalto). Parte con un tratto abbastanza veloce che richiede molta attenzione per poi iniziare a salire con una serie di curve medio veloci molto ritmate. Arrivati alla sommità vi è il tratto più insidioso, in quanto per qualche centinaio di metri la carreggiata si restringe e vi è anche un dosso che precede una stretta curva a destra seguita da un’inversione sinistra. Da qui in avanti è tutto un susseguirsi di curve medio veloci in discesa, che si velocizzano raggiungendo il fine prova che è posto a fondo valle. Prova molto bella e ritmata, sarà determinante ai fini della classifica finale, in quanto va affrontata con la massima determinazione e concentrazione.

 

PS 3/6/9 “Colondello” (km 5,290):  E’ una prova inedita ed è anche la più corta della gara con caratteristiche diverse dalle altre due. Parte in salita con un tratto guidato. Dopo meno di 1 km si arriva alla sommità ed inizia una discesa costante fino a fine prova. A tratti si velocizza, ma nel complesso è una prova molto guidata ed insidiosa per il continuo cambiamento di fondo e pendenze. Nell’ultimo kilometro si velocizza un po’ per raggiungere il fondovalle, dove è posto il fine prova. Su questa speciale verrà assegnato anche il “Downhill Trophy” all’interno del gruppo RC4N. Anche se è la più corta richiede la massima attenzione e non va assolutamente sottovalutata a livello di classifica.

IL “TROFEO DOWNHILL”

Una vera sfida nella sfida, è stato istituito un premio speciale per coloro che dimostreranno la loro abilità nell’affrontare i tratti in discesa.  Sarà il “TROFEO DOWHILL”, che verrà assegnato all’interno del gruppo RC4N. Nella “piesse” numero 3/6/9 della gara verranno cronometrati gli ultimi 4,34 km di sfida, ovviamente tutti in discesa, mediante un cronometraggio intermedio. Chi otterrà il tempo migliore in uno qualsiasi dei tre passaggi sarà il vincitore, anche se non ha concluso la gara.

URBINO IL CENTRO PROPULSORE

Il Rally Adriatico torna nuovamente nella magnifica città natale di Raffaello Sanzio, abbracciata dalle morbide colline nell’entroterra pesarese che scendono verso il mare, il cui centro storico è patrimonio UNESCO. Luoghi di straordinaria bellezza, scenari unici di un territorio che guarda molto al turismo ed in questo l’indotto ricettivo del territorio, con la competizione ed il suo grande seguito di praticanti ed appassionati, avrà un ulteriore stimolo. Sport e turismo, dunque, come volàno per la valorizzazione territoriale e la Città di Urbino in questa unione di intenti ci crede con entusiasmo. Ma è tutto un territorio, il protagonista della gara, abbracciandola con scorci mozzafiato. Da una parte c’è il percorso, in parte rivisitato da quello dello scorso anno, dall’altra vi è lo scenario che propone, grazie alla fiducia ed all’ampia collaborazione dei comuni interessati, oltre ad Urbino, vi sono Cagli e Fermignano, con i quali già dallo scorso anno si è instaurato un forte rapporto che guarda alla valorizzazione dei luoghi.

LA POSSIBILITA’ DI PRENOTAZIONE DEI SOGGIORNI PER LA GARA CON RAFFAELLO TRAVEL GROUP

Per programmare ed agevolare la trasferta in terra urbinate, l’organizzazione PRS GROUP ha predisposto un accordo con Raffaello Travel Group, struttura alla quale gli interessati possono rivolgersi per avere maggiori informazioni e procedere anche con le prenotazioni. Ci si può rivolgere all’indirizzo e-mail eventi@urbinoincoming.it oppure ai numeri 0722 327831 e 391 4982815.

 

PROGRAMMA DI GARA

Giovedì 13 Luglio                  

Ore 18,00/21,00  Verifiche sportive/Accrediti presso Spazio Data, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

Venerdì 14 Luglio                 

Ore 08,30/10,30  Verifiche sportive/Accrediti presso Spazio Data, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

Ore 08,30/12,30  Ricognizioni autorizzate (3 passaggi totali)

Ore 14,00/19,00  Ricognizioni autorizzate (3 passaggi totali)

Sabato 15 Luglio  

Ore 08,30/12,30  Verifiche Tecniche presso Parco Assistenza, zona Ind. Fermignano (Pu)

Ore 11,00/13,00  Shakedown – Vetture 4 RM

Ore 13,30/16,00  Shakedown – Vetture 2 RM

Ore 18,40               Partenza dal Parco Assistenza, zona Ind. Fermignano (Pu)

Ore 19,00               Ingresso Riordino Notturno, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

Domenica 16 Luglio             

Ore 07,30               Uscita Riordino Notturno, Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

                             -Effettuazione di 9 prove speciali –

Ore 17,30               Arrivo con premiazione (sub-judice), Borgo Mercatale, Urbino (Pu)

You may also read!

Quinto posto per Bastianini ed il Ducati Lenovo Team

Quinto posto per Bastianini ed il Ducati Lenovo Team nella sprint race del #CatalanGP. Vittoria sfumata per Bagnaia all’ultimo

Read More...

Di Simone Faggioli il miglior tempo nelle prove della Verzegnis-Sella Chianzutan

Di Simone Faggioli il miglior tempo nelle prove della Verzegnis-Sella Chianzutan Con il crono di 2’43’’46 il tredici volte campione europeo

Read More...

Presentato il 12° Valsugana Historic Rally

Presentato il 12° Valsugana Historic Rally Foto di Gianni Abolis Alla presenza di autorità e media Manghen Team e Team Bassano

Read More...

Mobile Sliding Menu