Splende il sole in uno dei territori più belli del mondo per il Logiman Mythical Cars Rally

In Automobilismo, News, Rally

Splende il sole in uno dei territori più belli del mondo per il Logiman Mythical Cars Rally 

  • Le stelle del rally mondiale insieme per il magico Logiman Mythical Cars Rally
  • La Lombardia è immersa in un sole splendente prima dello start a Varzi
  • Sette prove speciali, 80 km e un’atmosfera incredibile attendono i prossimi due giorni
  • McRae: “Sarà un bel weekend. Mi piace molto e non abbiamo ancora iniziato.”
È settembre 2002. Di nuovo. Davanti al primo espresso della mattina, osservo Freddy Loix che sfreccia con una bella Hyundai Accent WRC nel traffico italiano, diretto allo shakedown.

Aspettate, ci siamo spostati. Ora Andrea Aghini sta lasciando la città a caccia di vittorie, scaldando i freni della sua Lancia Delta HF Integrale. È il 1993.

Avanti di un paio di decenni. E questa volta si tratta davvero di Andreas Mikkelsen. E si tratta davvero della sua Škoda Fabia S2000 nel round italiano dell’IRC 2011.

Benvenuti a Varzi. Varzi è il nuovo Sanremo. E il Logiman Mythical Cars Rally è la forma più nuova ed efficiente di viaggio nel tempo. Non è ancora iniziato, ma il mondo se ne è già innamorato.

Mikkelsen e il suo copilota Torstein Eriksen sono a due giri di shakedown. È ora di un caffè.

“Non è fantastico?”, ha detto Eriksen. “Veniamo dal Portogallo dove tutto era un po’ folle [con la pressione] e ora siamo qui. Tutti sono rilassati e si divertono. Per essere il primo anno di questo evento, è davvero impressionante.”

Lo è davvero. 

Quattro mesi fa, all’indomani del Rally di Montecarlo, il Team DirtFish è arrivato a Varzi con il consulente dell’evento Andrea Adamo per parlare di ciò che si poteva realizzare con il Logiman Mythical Cars Rally.

Colin Clark e io abbiamo ascoltato le fantasiose idee di Adamo e del suo team, di prendere per mano la città e costruire questo evento da zero in poche settimane. Certo, questo angolo di Lombardia ha una storia nello sport, ma è passato un po’ di tempo da quando il Rally delle Quattro Regioni era all’avanguardia nel mondo dei rally. È stata un’impresa.

L’aspetto sportivo non è ancora stato messo in pratica, ma in termini di atmosfera e apprezzamento, il Logiman Mythical Cars Rally ha fatto centro. Il lavoro è stato fatto. Si cammina attraverso il parco assistenza, che si è effettivamente impadronito della città, e c’è un costante sottofondo di musica in ogni istante.

E, per una volta, il momento giusto non sono gli anni Ottanta.

Se si cerca di iniziare un nuovo rally, di suscitare emozioni, il primo percorso porta inevitabilmente a quattro anni dalla metà di quel decennio. Al Gruppo B. Andrea Adamo non è mai stato uno che ama le convenzioni. Come tutti noi, è un uomo che adora il Gruppo B, ma ha anche visto il potenziale di ciò che ne è seguito.

Certo, quando le supercar che volavano nella foresta se ne andarono, gettarono un’ombra significativa su ciò che seguì. I primi anni del Gruppo A non furono dei migliori: Lancia dominava, Mazda faceva del suo meglio e Ford cercava un modo per inserire un differenziale anteriore attorno a un motore Cosworth tremendamente efficace.

Qualche anno dopo, negli anni Novanta, i rally erano ormai ben definiti. La Lancia aveva purtroppo lasciato la scena e il Giappone era sbarcato. Subaru, Toyota, Mitsubishi producevano tutte epiche vetture in Gruppo A. Ford fece la cosa giusta e riportò la Escort in prima linea nel suo approccio e tutto andò nel migliore dei modi nel nostro mondo.

Adamo ha colto quei giorni felici. E li ha resi migliori. Ha costruito un rally prendendo il meglio del meglio degli ultimi 20 anni.

È così che la gente all’esterno guarda tutto, da una Citroën Saxo in kit – la macchina che ha contribuito a creare la leggenda che è Sébastien Loeb – fino alla sorella C3 WRC usata nove volte per vincere in Catalunya.

E, mentre guardano, ascoltano i Red Hot Chilli Peppers con una traccia di sottofondo a quattro mani.

È geniale.

E anche le strade non sono affatto male.

L’apertura di’Oramala di stasera si svolge con il sole che tramonta su un castello dell’undicesimo secolo. È bellissimo.

Sabato è il grande giorno. O il giorno più importante. Sette prove speciali e 65 chilometri non sono eccessivamente impegnative. Non ve ne è bisogno. Si tratta di divertimento, non di resistenza. Ma non pensate che non ci siano sfide.

All’uscita del primo giro di ricognizione attraverso il Monte Penice, Alister McRae e il suo copilota Stuart Loudon sono in assistenza.

Big Al ha un’aria un po’ stupita.

Non per molto. Sorride: “Hai visto?

“Venite a Varzi”, disse Andrea. “Venite a Varzi, godetevi un po’ di strade rilassanti…Che c’è? Ci sono un sacco di cose da fare lì…”

Per Loudon, il sorriso non si è mai fermato dopo la prima telefonata che gli chiedeva se fosse libero per unirsi a McRae nella Best Impreza, la nuova declinazione della Subaru.

“Avevo sette anni quando Colin vinse il campionato del mondo,” ha detto Loudon. “Essere su questa macchina è un sogno per me. Io e Alister abbiamo fatto un paio di giri durante lo shakedown e non abbiamo smesso di sorridere. È stato un evento straordinario.”

E non abbiamo ancora iniziato.

Il Logiman Mythical Cars Rally prende il via da Varzi alle 19:30 di venerdì. L’evento prevede altre sei prove fino a sabato, per finire con una festa che promette di protrarsi ben oltre il tramonto.

You may also read!

Miki Biasion guida la Ypsilon Rally 4 HF

Miki Biasion guida la Ypsilon Rally 4 HF Oggi Miki Biasion ha guidato in prova speciale la Lancia Ypsilon

Read More...

50^ Alpe del Nevegàl: percorso collaudato

50^ Alpe del Nevegàl: percorso collaudato, giovedì la presentazione dell’evento a Palazzo Rosso, domenica la rievocazione storica del “Gidoni” Giornata

Read More...

NELLA MOTOR VALLEY RADDOPPIA LA MOTOGP™

NELLA MOTOR VALLEY RADDOPPIA LA MOTOGP™: DAL 20 AL 22 SETTEMBRE A MISANO WORLD CIRCUIT ANCHE IL GRAN PREMIO DELL’EMILIA-ROMAGNA Dal

Read More...

Mobile Sliding Menu