Venti di gloria per il Michelin Trofeo Italia al Rally Regione Piemonte

In Automobilismo, News, Rally

Venti di gloria per il Michelin Trofeo Italia al Rally Regione Piemonte

Anche la Prima Zona è ai blocchi di partenza. Al rally delle colline delle Langhe sono iscritti venti equipaggi del Michelin Trofeo Italia che non nascondono ambizioni di successo nelle rispettive categorie e, perché no, anche di una buona posizione nella classifica assoluta. Nel CIAR occhi puntati su Gianandrea Pisani, vincitore del 2RM a Il Ciocco

MILANO, 12 aprile 2023 – Un passo alla volta e tutte le Zone del Michelin Trofeo Italia si avvieranno. Questo fine settimana il semaforo verde si accenderà in Zona 1 con il Rally Regione Piemonte che vivrà la fase agonistica venerdì 14 e sabato 15 aprile ad Alba (CN) e nelle sue colline. E che il Piemonte sia una delle regioni rallisticamente più vivaci lo dimostra subito con i numeri e la messe di partecipanti alla gara albese con i suoi 188 iscritti, di cui 93 nella gara di Coppa Rally di Zonaventi dei quali si sfideranno nel primo appuntamento piemontese del Michelin Trofeo Italia.

Primo Raggruppamento un tris di esperti a sfidare l’oriundo Santini. Sono quattro i piloti che si confronteranno nel Primo Raggruppamento in questa gara del Michelin Trofeo Italia, tutti su Škoda Fabia. Il primo a scendere la pedana di partenza ad Alba sarà il toscano, da tempo residente in Piemonte, Federico Santini (#205) che avrà al suo fianco Marco Barsotti come al recente non fortunato Rally dei Vigneti Monferrini. Santini, da anni uno dei protagonisti della CRZ di Zona e dei trofei Michelin, dovrà vedersela con tre Over 55 che vantano un’ottima esperienza di gare non solo in zona. Il primo a inseguire Santini sulle prove speciali sarà il pinerolese Flavio Tarantino (#209) affiancato dal concittadino Renzo Fraschia, che nonostante una pluridecennale esperienza nelle prove speciali per la prima volta sarà alla guida di una vettura da assoluto come la Fabia. A seguire il portacolori di Biella Corse Pierangelo Tasinato (#212) affiancato dal giovane, ma esperto navigatore biellese Luca Ferraris, pilota che vanta una quadriennale esperienza con la Fabia e le coperture Michelin. Chiude il poker dei piloti del Primo Raggruppamento del Michelin Trofeo Italia l’astigiano Claudio Banchini Giazzi (#213) con Maurizio Bodda al suo fianco, un pilota che aveva corso ai vertici delle classifiche negli anni Novanta e nel primo decennio del Terzo Millennio, prima di appendere il casco al chiodo nel 2010 per tornare a indossarlo lo scorso anno.

Secondo Raggruppamento, le 4×4 contro lo scorpione Abarth. Una sfida anche tecnica caratterizza il Secondo Raggruppamento del Michelin Trofeo Italia che vede le giapponesi Mitsubishi e Subaru a trazione integrale  confrontarsi con la trazione posteriore della 124 Abarth Rally, in un duello dove la cavalleria del motore non mancherà di certo. Ad aprire le danze è appunto la 124 Abarth Rally (#222) di Roberto Gobbin, con Ettore di Tullio sul sedile di destra, pilota che torna a calcare le prove speciali italiane dopo tre anni passati a confrontarsi sulle strade europee della Coppa FIA RGT. Immediatamente dopo il pinerolese scatterà un altro pilota affezionato al marchio del Bibendum Luca Roggero che dividerà la sua Mitsubishi Lancer EVO X di Classe N4 (#223) con Gianluca Saglietti cercando di ripetere il risultato delle ultime due edizioni della gara albese, quando conquistò la vittoria nella classe di appartenenza. A seguire le due Subaru WRX STi di Classe N4 da Alberto Verna (#224) che riporta nelle prove speciali piemontesi Adriano Gioielli, un navigatore sempre presente nei rally regionali (e non solo) degli anni Ottanta e Novanta, per poi allontanarsi dalle prove speciali nel 2010 e rientrare cinque anni fa. Altra Subaru Impreza WRX (#226) per due personaggi fra i più noti del rallismo piemontese come Carlo Camere e Max Barrera, secondi di categoria al recente Vigneti Monferrini.

L’otto volante del Terzo Raggruppamento mette una Mini fra Renault e Peugeot. Come sempre affollato e competitivo il Terzo Raggruppamento che vede contrapposte la Renault Clio RS di Classe R3 alle Peugeot 208 sia in versione Rally4 sia in versione R2 alle quali si contrappone la Mini John Cooper Works in formato RSTB 1.6 Plus. Degli otto equipaggi al via tre si presentano con le vetture della Losanga e sono Gianluca Quaderno, come sempre affiancato da Lara Zanolo, vincitori della Classe R3 della Coppa di Zona 1 lo scorso anno con la Clio calzata Michelin. Sulla stessa vettura si presentano alla partenza i valdostani Patrich Chironi e Yannik Joly (#231) che vorranno riscattare la delusione del ritiro all’Alba dello scorso e subito dopo (#232) scatteranno Paolo Roveda e Michela Ramella che dopo un paio di annate nel Trofeo BMW sono passati alla Clio con la quale hanno esordito positivamente al Vigneti Monferrini. La Casa del Leone si affida alla Peugeot 208 GT Line Rally4 di “Lello Power” (#233) con Simone Bellanzon sul sedile di destra, da sempre protagonista di grandi battaglie nelle gare CRZ piemontesi, che dovrà vedersela innanzitutto con la vettura gemella (#236) di Cristiano Fenoglio e Marco Rosso, vincitori della loro categoria al recente Vigneti Monferrini. A seguire due 208 VTI R2, più datate, ma ancora estremamente competitive nelle mani di Alessio Piraglia (#250) e Simone Ravandoni, in pratica al loro esordio stagionale, seguiti dall’Under 25 Massimiliano Stringat (#251) che si affida all’esperienza di Enzo De Petris per la migliore gestione della gara. Chiude l’elenco iscritti, ma a essa bisognerà prestare massima attenzione la Mini Cooper (#254) di Alain Cittadino, in questo caso affiancato da Luca Bassignana, un pilota che ha fatto faville con tutte le vetture con cui ha corso e che vanta l’esperienza su ogni tipo di percorso, compreso il Rallye Monte-Carlo.

Quarto Raggruppamento le Clio Rally5 se la vedono con la Twingo. Sono quattro i piloti nel Michelin Trofeo Italia schierati nel Quarto Raggruppamento. A cominciare dalle tre Clio RS Line TCE Rally5 che affronteranno le prove speciali nelle mani del velocissimo Marco Varetto (#259) con Vittorio Bianco al suo fianco, al suo esordio stagionale, ma protagonista di un grande Alba 2022 quando aveva vinto la classe. A seguire scatterà Massimiliano Ponzetti (#271) cui detta le note la figlia Michaela, vincitori di classe alla Ronde del Canavese e ancora Giorgio Costa Salute (#275) con Alessandro Rappoldi a destra, all’esordio nei trofei Michelin. Non bisogna sottovalutare la piccola Renault Twingo R1 (#278) nelle mani di un grande vecchio come il pilota preparatore Gianni Bormida, uno dei grandi protagonisti del rallismo piemontese degli anni eroici, che ha chiamato al suo fianco  Livio Mazza, anche lui navigatore di lungo corso.

Michelin, inoltre, vanta anche un ambasciatore del marchio nel Rally Regione Piemonte valevole per il Campionato Italiano Assoluto Rally: si tratta del toscano Gianandrea Pisani, che sarà al via della gara piemontese con Simone Brachi con la consueta Peugeot 208 Rally4 con la quale ha sfiorato la top ten assoluta al precedente Rally Il Ciocco (undicesimo assoluto), conquistando il successo di classe e fra le Due Ruote Motrici.

Il Rally Regione Piemonte, nella sezione riservata alla Coppa Rally di Zona, inizia con lo Shake Down di Santo Stefano Belbo fra le 11.00 e le 14.00 di venerdì 14 ottobre, cui seguirà la partenza da Alba alle 17.45 e la Power Stage di Castino (2.29 km) alle 18.15. Sabato 15 ottobre la gara riparte alle 8.45 dal Parco Assistenza di Piazza Medford di Alba, per disputare il doppio passaggio sulla San Grato (14,74 km) e Igliano (14,21) e una tornata sulla prova di Roddino (13,31 km), prima di tornare ad Alba per il palco arrivi finale alle 17.26. La gara è lunga 347,81 km di cui 73,50 km.

You may also read!

Panda a Pandino 2024: oltre 1000 equipaggi

Panda a Pandino 2024: oltre 1000 equipaggi Si è tenuto nel weekend del 21, 22 e 23 giugno Panda a

Read More...

POCA FORTUNA PER BIELLA CORSE NEL FINE SETTIMANA

POCA FORTUNA PER BIELLA CORSE NEL FINE SETTIMANA Al Lana il navigatore Marco Zegna è terzo assoluto, Galfetti e De

Read More...

Storica doppia vittoria a Ponte a Egola per la Ducati Desmo450 MX con Lupino e Cairoli

Storica doppia vittoria a Ponte a Egola per la Ducati Desmo450 MX con Lupino e Cairoli Alessandro Lupino vince

Read More...

Mobile Sliding Menu