Conclusa la tappa pasquale della IAME Series Italy

In Automobilismo, Karting, News

Conclusa la terza tappa a Castelletto di Branduzzo (PV)
Sorpassi in gara e in classifica al circuito pavese 7 Laghi, nella IAME Series Italy 2023. Vittoria per Roberto Castellozzi (I) in X30 Junior, Richard Faulkner (F) in X30 Master Gentlemen, Eric Chapon (F) in X30 Master Pro, Alessandro Cocozza (I) in KA100 Junior e Nicolas Bronzi (F) in KA100 Senior. Risultati sub-judice in X30 Mini e in X30 Senior, con Jesse Phillips (GB) e Manuel Scognamiglio (I) primi sul traguardo.
Tutte le gare visibili sul canale YouTube
IAME Series Italy

Sorprese in classifica nella IAME Series Italy
Castelletto di Branduzzo – Pavia, 09/04/23
Il weekend pasquale ha portato al circuito 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo (PV) la terza tappa della IAME Series Italy , nella quale il sabato di gara ha visto svolgersi gare dal risultato a sorpresa, nel pieno rispetto della tradizione di questa serie. Ogni risultato è stato frutto di un gran lavoro di adattamento dei mezzi alle più diverse condizioni del fondo, dall’asciutto al bagnato, a seguito di una leggera ma continua spruzzata piovosa nella prima giornata. Tornato il sereno nel sabato di gara, i 1256 metri del percorso sono stati riscaldati da una temperatura tornata primaverile, che ha nuovamente favorito l’avvicendarsi al vertice di nuovi aspiranti al successo tra i 140 piloti impegnati in pista.
La vitalità della IAME Series Italy, per la quale X30 Promotion sta già progettando le basi della prossima stagione di gare, è stata ben visibile a Castelletto di Branduzzo, non solo nella crescita delle partecipazioni ma anche per le qualificate presenze nel paddock: impegnati nei panni di osservatori o di coach di giovani piloti, si sono fatti notare Vitantonio Liuzzi, pilota in Formula 1 con Toro Rosso, Force India e HRT, insieme ad altri campioni del mondo di karting come il belga Jonathan Thonon e il francese Arnaud Kozlinski, sempre accanto ai talenti in crescita che frequentano la serie italiana IAME.
Queste attenzioni sono state ripagate dall’acceso svolgimento delle gare, come in classe X30 Junior, dove per stabilire il vincitore in Finale si è realmente dovuto attendere gli ultimi metri di gara. L’irlandese Jack Buckley (D. Buckley), da leader di classifica, è stato seriamente impegnato da altri due favoriti come lo svizzero Tiziano Kuzhnini (Team Driver Racing Kart) e il bergamasco Roberto Castellozzi (TB Kart Racing Team). Il primo è scattato in testa al via per poi cedere il comando a Buckley, il quale ha in seguito dovuto fare i conti con Castellozzi, a sua salito al comando. I tre hanno continuato ad alternarsi in testa senza darsi tregua, finché la bandiera a scacchi non ha sancito la vittoria di Castellozzi, seguito da Buckley e Kuzhnini. Una nuova vincitrice si è fatta notare nella Lady IAME Series Italy, che stavolta ha visto al successo Angelina Proenca (F. Proenca). La ragazza francese è stata protagonista di una prodigiosa rimonta dalla penultima fila al 13. posto finale, salendo infine sul podio della classifica femminile (nella foto sotto) davanti alla turca Leyla Sulyak e a Luisa Maria Della Pietra (entrambe Team Driver Racing Kart). Tra i piloti fino a 11 anni, ha prevalso nuovamente il giovanissimo di Latina Nico Carfagna (Modena Kart). Nella foto sopra, i primi tre sul podio insieme a Carfagna. La classifica: 1. Buckley (194); 2. Kuzhnini (184); 3. Castellozzi (175).
Le Finali di Castelletto
Nella X30 Master, l’irlandese Richard Faulkner (R. Faulkner) ha messo a frutto la pole position in Finale scattando subito in testa davanti al leader di classifica, il casertano Diego D’Agostino (TK Driver Academy). Quest’ultimo ha poi perso diverse posizioni, in una bagarre che ha visto pure il parmense Tino Donadei (Evokart) balzare brevemente al comando. In questa battaglia, Faulkner si rimesso davanti a tutti fino al traguardo vincendo in categoria Gentlemen, mentre D’Agostino ha recuperato le posizioni perdute, concludendo al secondo posto davanti a Donadei. Tra i piloti della categoria Pro, il francese Eric Chapon (E. Chapon) ha condotto in testa fino al termine, seguito da Luca Sgualdino (OK1 Racing Team). Il friulano Nicholas Volpato (N. Volpato), attardato al via, ha rimontato fino a concludere terzo (nella foto sopra, i tre sul podio). La classifica X30 Master Gentlemen: 1. D’Agostino (234); 2. Faulkner (210); 3. Papanastasiou (121). Classifica X30 Master PRO: 1. Sgualdino (106); 2. Granelli (48,5); 3. Chapon (37,5).
In KA 100, il successo ottenuto al precedente appuntamento di Cremona ha galvanizzato Alessandro Cocozza (A. Cocozza), che una volta installatosi al comando della Finale ha mantenuto la leadership fino al traguardo, controllando gli avversari alle sue spalle. Tra questi, Matteo Melis (TB Kart Racing Team) ha concluso una positiva gara al secondo posto, davanti alla francese Manon Gloaguen (M. Gloaguen). Definita così la categoria KA 100 Junior, la spedizione francese ha riportato il successo nella Senior con Nicolas Bronzi (N. Bronzi), vincitore con buon margine davanti al connazionale Maxime Mortreux (F. Mortreux) e al leader di categoria Eric Gervasi (M. Gervasi). Nelle foto sotto, i due podii Junior e Senior della KA100. La classifica KA 100 Junior: 1. Cocozza (154); 2. Melis (114); 3. Battig (93,5). KA 100 Senior: 1. Eric Gervasi (62,5); 2. Bronzi (41,5); 3. Mortreux (32,5).
Le Finali X30 Mini e X30 Senior
Anche nelle altre categorie, l’intervento dei commissari sportivi e di quelli tecnici ha tenuto sotto stretto controllo lo svolgimento e la conclusione delle gare, sorvegliate per garantire la regolarità dei risultati. Tanto che, in due occasioni, le classifiche restano congelate in attesa di approfondite verifiche tecniche. Così è stato in X30 Mini, in una Finale che è stata ripresa in mano dal britannico Jesse Phillips (Fusion Motorsport), scattato in testa al via ma ben presto spodestato dal connazionale e compagno di team Jorge Edgar, il quale ha condotto al comando fino al penultimo giro. Nell’ultima tornata si è accesa la bagarre tra i due, che ha infine premiato Phillips. Di questa lotta ha approfittato lo svizzero Francois Dario Kerdal (Team Driver Motorsport), che a sorpresa ha soffiato il secondo posto a Edgar in una classifica finale che resta sub judice. Tra i piloti fino a 10 anni di età ha prevalso Valerio Viapiana (Team Driver Motorsport), che ha concluso alle spalle dei primi tre, davanti a Achille Rea e al britannico Mason Brooks (entrambi Fusion Motorsport). La classifica (sub judice): 1. Phillips (208); 2. Kerdal (141); 3. Edgar (122).
Uguale epilogo ha avuto la X30 Senior, animata dalla rimonta di Manuel Scognamiglio (T Motorsport), al quale l’esito delle manche di qualifica aveva riservato solo la nona fila nella griglia di partenza della Finale. Il pilota campano ha recuperato tutte le posizioni davanti a sé, fino ad arrivare alle spalle del monzese Andrea Pirovano e del trentino Andrea Barbieri, compagni di team al TB Kart Racing. Gli ultimi tre giri di gara sono stati davvero infuocati, finché Scognamiglio non è riuscito a sorpassare uno dopo l’altro i suoi avversari, passando per primo sotto la bandiera a scacchi. Anche in questo caso la classifica di gara resta sub judice, così come quella a punti, che vede al comando Scognamiglio con 185 punti, davanti a Barbieri (152) e Pozzi (146).
Il prossimo appuntamento della IAME Series Italy è fissato alla Pista Azzurra di Jesolo (VE), nel weekend del 7 maggio.

You may also read!

Rally Regione Piemonte: MIKKELSEN DA SPETTACOLO SULLE COLLINE UNESCO

MIKKELSEN DA SPETTACOLO SULLE COLLINE UNESCO CRUGNOLA VINCE LA “POWER STAGE” E SI RIPETE A COSSANO BASSO RISPONDE A TREZZO E

Read More...

PAGANI ALISEA IN ESPOSIZIONE A SALONE AUTO TORINO 2024

PAGANI ALISEA IN ESPOSIZIONE A SALONE AUTO TORINO 2024 SARÀ IL NUOVO MANIFESTO DELLA COLLECTION DEDICATA ALL’EVENTO Torino, 11

Read More...

PRESENTATO IL 18° RALLY REGIONE PIEMONTE

PRESENTATO PRESSO LA SALA DEL CONSIGLIO  DEL COMUNE DI ALBA IL 18° RALLY REGIONE PIEMONTE Presenti fra gli altri il

Read More...

Mobile Sliding Menu