tappa ricca di colpi di scena a Jesolo nella IAME Series Italy

In Automobilismo, Karting, News

Doppiata la metà stagione sul circuito adriatico
Dalla Pista Azzurra di Jesolo (VE) la IAME Series Italy lancia nella sua seconda parte di stagione i vincitori Valerio Viapiana (I) in X30 Mini, Riccardo Ferrari (I) in X30 Junior, David Locatelli (I) in X30 Senior, Andrea Scanferla (I) in X30 Master Gentlemen, Luca Sgualdino (I) in X30 Master Pro, Alessandro Cocozza (I) in KA100 Junior, Mattia Furlan (I) in KA100 Senior e Mauro Simoni in Z-I. Nella Coppa dei Campioni, in palio tra i migliori della X30 Mini, trionfa Valerio Viapiana.
Tutte le gare di Jesolo in video dal canale
YouTube IAME Series Italy

Aumentano i pretendenti alla vittoria nella IAME Series Italy
Jesolo – Venezia, 08/05/23
Nuovi pretendenti alla vittoria, nelle classifiche della IAME Series Italy, sono emersi con decisione dalla quarta tappa in calendario, svoltasi nel fine settimana appena concluso alla Pista Azzurra di Jesolo (VE). Le capacità in crescita nei piloti IAME (sopra, riuniti in una foto di gruppo al circuito veneto) evidenti a maggior ragione nelle categorie riservate ai più giovani, preparano a una seconda parte di stagione tutta da scoprire. La prima delle quattro tappe restanti è in programma nel primo weekend di giugno, al circuito Internazionale Napoli di Sarno, dove nelle temperature ormai estive sono attesi nuovi sviluppi, negli accesi confronti in corso in ogni categoria.
Sui 1045 metri del circuito veneto, la X30 Mini ha messo infatti in evidenza Valerio Viapiana (Team Driver Racing Kart), che insieme al suo compagno di team, lo svizzero Francois Dario Kerdal, ha movimentato la battaglia al comando della Finale. Andato definitivamente in testa, Viapiana ha poi visto arrivare alle sue spalle il giovane bulgaro Lyubioslav Ruykov, altro compagno di team, che solo all’ultimo giro è riuscito a strappare il secondo posto al britannico Jesse Phillips (Fusion Motosrport), al quale è comunque rimasto un importante risultato a podio (nella foto sotto, i tre piloti durante la premiazione). Infatti il pilota inglese, che finora è stato il riferimento nella categoria dei più giovani, ha avuto a Jesolo due temibili avversari nella corsa alla leadership di classifica, che ancora comanda con 280 punti, davanti a Kerdal con 219 e Viapiana con 204,5. Al successo in gara di quest’ultimo si è poi aggiunta la vittoria nella classifica Under 10 della stessa categoria, ottenuta davanti al britannico Jarlath Sayer (Fusion Motorsport) e al greco Ioannis Kovolos (Team Driver Racing Kart).
La Coppa dei Campioni per i più giovani della X30 Mini
Nelle lotte in classifica che si stanno preparando, è sempre Viapiana che vede impennare le proprie quotazioni, dopo aver centrato alla Pista Azzurra il massimo dei risultati, aggiudicandosi anche la Coppa dei Campioni. Il pilota del Team Driver Racing Kart è risultato infatti il pilota che nella X30 Mini ha messo in fila i migliori risultati, considerando insieme alla Finale anche le due gare di qualifica, svolte nelle due giornate della manifestazione. In questa particolare classifica a punti, che ha premiato il comportamento complessivo di ciascun pilota nell’arco dell’intero weekend di gara, al secondo posto si è classificato Francois Dario Kerdal, davanti a Lyubioslav Ruykov (nella foto sopra, i tre piloti a podio). Gli stessi risultati sono serviti a Viapiana per primeggiare anche nella parallela classifica Under 10, davanti a Sayer e a Alex Poligheddu.
In classe X30 Junior, la bagarre al vertice che si prevedeva è puntualmente avvenuta con l’intervento di Riccardo Ferrari (M2 Racing). Il pilota reggiano si è imposto come nuovo pilota ad aver conquistato una vittoria quest’anno, dopo aver strappato il comando che, nelle prime fasi di gara, era in pugno allo svizzero Tiziano Kuzhnini (Team Driver Racing Kart). Nella lotta per le posizioni a podio, Roberto Castellozzi (TB Kart Racing Team) ha preceduto l’irlandese Tadgh Buckley (D. Buckley) ma il bergamasco, scontando una penalità di 3” per irregolarità nell’allineamento di partenza, è sceso di una posizione, cedendo il secondo posto al suo avversario. Con queste premesse, diventa rovente anche la classifica a punti: Castellozzi e Kuzhnini sono incredibilmente appaiati al comando, entrambi con 254,5 punti, dopo aver scavalcato al vertice l’irlandese Jack Buckley (D. Buckley), fratello di Tadgh, che ora è terzo con uno scarto di soli 5 punti. Tutto lascia presagire per la prossima tappa di Sarno una nuova giornata incandescente.
Nella stessa categoria, tra i piloti fino a 11 anni ha prevalso stavolta Matteo Melis (TB Kart Racing Team), mentre la classifica della Lady IAME Series Italy ha visto emergere a Jesolo la turca Leyla Sulyak (Team Driver Racing Kart), davanti alla connazionale Ayse Cebi (Modena Kart) e alla francese Angelina Proenca (F. Proenca). Nelle foto sotto, la premiazione della X30 Junior e della Lady IAME Series Italy.
Le Finali X30 Senior e X30 Master
Ugualmente combattuta si è dimostrata la X30 Senior, categoria in cui il poleman Manuel Scognamiglio (T Motorsport) non ha potuto mettere a frutto la migliore posizione di partenza, restando fuori pista nella bagarre del primo giro della Finale. I primi metri dopo il via hanno avuto ben diverso esito per David Locatelli (D. Locatelli), che dalla prima fila è scivolato inizialmente di alcune posizioni, per poi conquistare definitivamente il comando nel volgere di poche tornate. Non solo Locatelli, al debutto di stagione nella IAME Series Italy, ha ottenuto un grande risultato, ma anche altri piloti in recupero di classifica: come il sondriese Francesco Marenghi (Modena Kart), che rientra da Jesolo soddisfatto del suo secondo posto ottenuto controllando il francese Rafael Perard (P. Perard), il quale ha chiuso in terza posizione dopo essere partito dalla quinta fila. In classifica X30 SeniorAndrea Barbieri resta al comando con 208 punti, mentre Scognamiglio segue al secondo posto con 184,5 davanti a Marenghi, terzo a 153,5.
Stavolta non è andata bene al leader di classifica della X30 MasterDiego D’Agostino (TK Driver Academy): la lotta per le posizioni a podio, nei primi giri della Finale, ha provocato al casertano un testacoda, dal quale D’Agostino è ripartito per ingaggiare una rimonta che lo ha portato infine al settimo posto. Davanti a tutti, il poleman Gianni Zani (G. Zani) ha scambiato più volte il comando con Andrea Scanferla (A. Scanferla), partito in seconda fila. Ed è stato quest’ultimo a restare in testa negli ultimi giri fino alla bandiera a scacchi, lasciando al secondo posto Zani, dietro il quale Danilo Lucchese (D. Lucchese) ha ottenuto un importante terzo posto (nella foto sotto, i tre piloti sul podio). Delineata in questo modo anche la categoria Gentlemen, nella Pro è stato Luca Sgualdino (OK1 Racing Team) a imporsi davanti a Nicholas Volpato (N. Volpato). La classifica X30 Master Gentlemen è comandata sempre da D’Agostino, con 295,5 punti sull’irlandese Richard Faulkner (R. Faulkner) che ne ha 210, mentre terzo è il graco Dimitrios Papanastasiou (Zanchi Motorsport) a 184. Nella X30 Pro comanda Sgualdino (168,25 punti) davanti a Volpato  a 79,75 e Alessandro Granelli (A. Granelli) a 48,5.
Com’è andata in Z-I e in KA100 a Jesolo
Non ha avuto rivali in Z-I Mauro Simoni (OK1 Racing Team), che ha condotto in testa l’intera gara dopo essere partito dalla pole position. Lo ha inseguito Thomas Consonni (T. Consonni), che giungendo alle sue spalle ha ottenuto un altro risultato utile, così come ha fatto Alberto Da Lozzo (OK1 Racing Team), il quale ha concluso a podio (nella foto sopra) in terza posizione. In Classifica Z-ISimoni è sempre in testa con 142,75 punti, seguito da Marco De Cecco con 105,75 e Alberto Da Lozzo con 86 punti(tutti OK1 Racing Team).
Straordinaria la rimonta che in KA 100 ha visto protagonista Alessandro Cocozza (A. Cocozza), costretto a partire dall’ultima fila ma subito al centro del gruppo grazie a una fulminea partenza. Il leader della categoria non si è smentito, rimontando fino a prendere il comando della Finale, strappato nell’arco di 5 giri al brianzolo Simone Donchi (Arrow Racing Kart). Debuttante in KA100, quest’ultimo è però retrocesso dal secondo posto, a causa di una penalizzazione ricevuta per errore di allineamento in partenza. Dopo il vincitore Cocozza, al secondo posto è perciò salito Nicholas De Maria (S. De Maria), che ha così valorizzato la sua rimonta da metà schieramento, mentre Pietro Mondin (S. Mondin) ha completato il podio (nella foto sotto) con un bel terzo posto. Nella classe Senior della stessa categoria, il migliore è stato Mattia Furlan (M. Furlan), affiancato sul podio dal secondo, Eric Gervasi (A. Gervasi) e dal terzo classificato, Lorenzo Comuzzi (F. Comuzzi). La classifica KA 100 Junior ribadisce la leadership di Cocozza, solo al comando con 236,5 punti, avendo staccato De Maria che segue secondo a 172. Sfortunato a Jesolo per essersi fermato nel giro di lancio è Matteo Melis, che resta in terza posizione con 159 punti. In KA 100 Senior, Gervasi si consolida al comando con 117,25 punti, seguito da Comuzzi a 59 e da Viola Germano (anche lei in credito di fortuna dopo lo stop in Finale) a 53,75.

You may also read!

NEL MONFERRATO IL 35˚ MORINI DAY!

di maurizio ferrero.   Questo fine settimana si terrà l’appuntamento con la 35ª edizione del Morini Day, organizzato dal Moto Morini

Read More...

Trofeo A112 Abarth Yokohama: si riparte dal Valsugana

Trofeo A112 Abarth Yokohama: si riparte dal Valsugana foto di Matteo Pittarel Il richiamo del rally trentino non passa inascoltato e

Read More...

IL VIA ALLE ISCRIZIONI PER L’OTTAVO RALLY DI CASTIGIONE TORINESE

IL VIA ALLE ISCRIZIONI PER L’OTTAVO RALLY DI CASTIGIONE TORINESE La gara organizzata dalla Mat Racing è valida per la

Read More...

Mobile Sliding Menu