IL RALLY RACE TERRE DEL TIMORASSO DERTHONA SI RACCONTA MINUTO PER MINUTO

In Automobilismo, Classifiche, Iscritti, News, Rally

IL RALLY RACE TERRE DEL TIMORASSO DERTHONA SI RACCONTA MINUTO PER MINUTO

RALLY RACE, MAZZOCCHI TRIONFA A SAN SEBASTIANO CURONE   
Un finale ad alta tensione, Tagliani staccato di soli nove decimi

E’ stato un finale veramente appassionante quello del Rally Race Terre del Timorasso Derthona. La gara si è decisa negli ultimi metri, con la vittoria che è andata, a sorpresa e con grande merito, ad Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti, portacolori della Leonessa Corse a bordo di una Peugeot 208 R2B, che proprio nel finale hanno scavalcato Michele Tagliani e Daniele Mangiarotti, su Renault Clio Super 1.6 della Eurospeed. La lotta è stata serrata ed è iniziata quando Mazzocchi, sulla seconda prova speciale, ha ottenuto il miglior tempo, facendo capire agli avversari che avrebbero dovuto fare i conti con lui. Il giovane piacentino figlio d’arte, che sta ottenendo ottimi risultati nel Campionato Italiano Rally, ha firmato così il suo primo successo assoluto. Sul terzo gradino del podio sono saliti Ronny Di Stefano e Gloria Santini, su Renault Clio Super 1.6 della Giesse Promotion, autori di una gara regolare nelle prime posizioni. Quarta posizione per Diego Donato e Luca Culasso, su Renault Clio Super 1.6 del VM Motor Team, seguiti da Andrea Zucconi e Davide Pisati, su Renault Clio Super 1.6 della Eurospeed. Proprio Zucconi, sul podio, ha consegnato all’amico Michele Tagliani il Primo Memorial Cristian Zucconi, in un momento davvero toccante ed indimenticabile.Sesta piazza e primo posto tra le R3 per Iceman e Debora Malvermi su Renault Clio della Media Rally e Promotion, seguiti da Marco Petracca e Fabrizio Soncin, su Peugeot 106 K10 del VM Motor Team. Ottava posizione per Pierluigi Sangermani e Lorenzo Paganin, su Mitusbishi Evo IX N4 della Efferre, davanti a Pieluigi Davico e Fabrizio Piccinini, su Renault Clio Super 1.6 della Pro Rally. La Top Ten è stata chiusa da Paolo Curone e Matteo Raggi, che dopo molti anni di stop sono tornati a correre sulle strade di casa, su una Renault Clio Super 1.6 della Pro Rally.
Silvia Gallotti, primo navigatore classificato, ha ricevuto il Memorial Massimo Concaro, mentre il Trofeo Corri con Caki, dedicato a Marco Massone, è andato ad Alessandro e Luca Guglielmetti, vincitori della classe N2.

PS5 Gremiasco – KM 7: Mazzocchi tira fuori tutta la sua grinta e vince la prova in 4’47”4, rifilando ben 5”1 a Tagliani ed andando quasi ad azzerare il gap nella generale. Ora i due pretendenti alla vittoria sono separati solamente da 1”1 e manca una prova speciale al termine.
Il terzo tempo è di Iceman a 6”9, mentre Zucconi è quarto a 7”7. Donato firma il quarto tempo a 10”1, seguito da Di Stefano a 11”1.

PS6 Dernice – KM 6.10: La tensione, prima della partenza dell’ultima prova, è alle stelle. Né Tagliani né Mazzocchi possono permettersi di sbagliare ed entrambi sono costretti ad attaccare al massimo. La spunta Mazzocchi, che con il tempo di 4’26”2 rifila due secondi netti a Tagliani, portandosi definitivamente in testa per 0”9. Di Stefano firma il terzo tempo, davanti a Donato e Zucconi.

TANTO SPETTACOLO AL RALLY RACE, TAGLIANI AL COMANDO SU MAZZOCCHI
Solo due prove speciali al termine: poi sarà festa a San Sebastiano Curone

E’ una sfida appassionante quella che sta andando in scena al Rally Race Terre del Timorasso Derthona. Dopo la disputa di quattro prove speciali sulle sei in programma, è Michele Tagliani a comandare la classifica provvisoria, con un margine di 6”2 sul giovane piacentino Andrea Mazzocchi che, a sorpresa, si è inserito di prepotenza tra i protagonisti della gara. Gara che ha perso troppo presto il favorito Andrea Zivian, uscito di strada sulla prima prova speciale, lasciando così campo libero agli avversari.
Clima soleggiato e leggermente ventilato a San Sebastiano Curone, perfetto sia per gli equipaggi che per il pubblico. Passate le ore più calde della giornata, si può ora attendere con tranquillità l’ultimo attesissimo giro serale sulle prove speciali.

La gara si deciderà in poco più di tredici chilometri cronometrati e c’è da scommettere che la lotta per la vittoria sarà avvincente, con Mazzocchi che cercherà in tutti i modi di impensierire l’esperto Tagliani. San Sebastiano Curone aspetta con trepidazione le ore 22, quando la prima vettura transiterà sul palco di arrivo, dando inizio alla festa che si protrarrà per tutta la notte.

PS1 Gremiasco – KM 7: Sulla prima prova speciale Michelte Tagliani mette subito le cose in chiaro e realizza il miglior tempo, mostrando agli avversari le sue intenzioni. Su queste strade il dentista pavese si è sempre espresso al meglio ed i fatti parlano chiaro. Ben tre vittorie al Rally Coppa d’Oro e due al Rally Valli del Giarolo fanno di Tagliani un vero e proprio specialista delle prove speciali di queste valli.
Il tempo del portacolori Eurospeed è di 4’45”3, ben 6”5 meglio di Zucconi e di Donato, che seguono a pari merito. Ottimo quarto tempo per Mazzocchi a 9”5, seguito da Petracca, quinto a 10”1. Da segnalare l’uscita di strada, nelle prime battute, di Zivian, che danneggia in modo irreparabile la Renault Clio e deve alzare bandiera bianca.

PS2 Dernice – KM 6.10: A sopresa è Mazzocchi a firmare il miglior tempo, fermando il cronometro a 4’27”3. Tagliani segue a 1”6, seguito da Di Stefano a 3”9 e da Zucconi a 8”3, che realizza lo stesso tempo di Donato. Dopo le prime due prove speciali Tagliani comanda la classifica, con un margine di 7”9 su Mazzocchi e 12”5 su Di Stefano.

PS3 Gremiasco – KM 7: Mazzocchi stupisce ancora e si aggiudica la prova speciale, con un vantaggio di 2”9 su Tagliani. Il terzo tempo è di Donato a 5”4, mentre Zucconi è quarto a 5”7. Di Stefano realizza il quinto tempo a 6”3.

PS4 Dernice – KM 6.10: Tagliani reagisce e si aggiudica il secondo passaggio sulla Dernice, con il tempo di 4’24”3, ma Mazzocchi insegue a soli 1”2. Il terzo tempo è di Di Stefano a 2”7, mentre “Iceman” insegue a 5”2 in quarta posizione. Donato realizza il quinto tempo a 7”2.

IL RALLY RACE TERRE DEL TIMORASSO DERTHONA IN RAMPA DI LANCIO

51 equipaggi sono pronti a sfidarsi sulle prove speciali tra le valli Curone e Borber

E’ ormai questione di pochi minuti ed il Rally Race Terre del Timorasso Derthona tornerà finalmente a far rombare i motori sulle prove speciali alessandrine.
San Sebastiano Curone dalle prime ore della mattina è stata pacificamente invasa dal popolo del Rally, che ha trovato un’accoglienza calorosa e che ha animato questo bel sabato di inizio luglio.
I timori riguardanti il clima caldo ed afoso sono stati, fortunatamente, smentiti da una giornata ventilata e piacevole, per la gioia di tutti gli equipaggi e del numeroso pubblico che sta per sistemarsi lungo le prove speciali.

Al termine delle verifiche sono cinquantuno le vetture che transiteranno sulla pedana di partenza posizionata in Largo Alessandro Manzoni, nel cuore di San Sebastiano; purtroppo si registra una defezione tra i top driver e Massimo Brega, atteso protagonista della gara, non potrà prendere il via a causa di un ritardo nella preparazione della sua vettura.

Numerosi concorrenti hanno potuto prendere confidenza con le strade locali e con le vetture in mattinata durante lo shakedown, il test con vetture da gara, che si è svolto nei dintorni di Dernice, piccolo borgo il cui nome evoca sempre bei ricordi agli appassionati di rally. Da segnalare un cambio di vettura per Andrea Zivian, uno dei protagonisti più attesi: invece della Renault Clio Super 1.6, il valenzano trapiantato a Reggio Emilia utilizzerà una Renault Clio Williams in configurazione A7, auto della quale Zivian è stato uno dei migliori interpreti italiani a cavallo tra la fine degli anni Novanta ed i primi anni Duemila.

Dopo un anno di totale digiuno dalle competizioni motoristiche, la provincia di Alessandria torna ad ospitare un rally, grazie alla proficua collaborazione tra Vm Motor Team e Pro Rally 2001. La storia recente di San Sebastiano Curone e delle prove speciali che circondano il borgo porta alla memoria ricordi legati ai Rally Coppa d’Oro e Valli del Giarolo; l’ultima edizione del “Giarolo”, disputatasi nel 2015, vide la vittoria di Simone Miele. Il Rally Race, invece, fu disputato per l’ultima volta nel 2015 a Stradella, sempre sotto la guida del VM Motor Team di Moreno Voltan ed a vincere fu Massimo Brega.

Le sei prove speciali in programma, per un totale di 39,3 chilometri cronometrati, saranno divise in tre blocchi, inframezzati dal riordino e dal parco assistenza di Volpedo. I concorrenti affronteranno quindi per tre volte la “Gremiasco” e la “Dernice” in sequenza, che misurano rispettivamente 7 e 6.1 chilometri.
Da ricordare i tre trofei messi in palio dall’organizzazione: il Cori con Caki, dedicato alla memoria di Marco Massone, il Memorial Cristian Zucconi ed il Memorial Massimo Concaro.

54 vetture pronte al via con tanti nomi di spicco, spettacolo garantito

Sono cinquantaquattro gli equipaggi pronti a partire per questa nuova edizione del Rally Race Terre del Timorasso Derthona, che ha trovato una nuova presso San Sebastiano Curone, accolto a braccia aperte dallo staff della Pro-Rally, che sta collaborando con il VM Motor Team all’organizzazione di questo attesissimo Rally Day estivo.

Con il programma di gara condensato in un giorno, grazie al format del rally day, la gara vera e propria si correrà nel pomeriggio e si protrarrà fino alla sera, con le ultime prove speciali che saranno affrontate in notturna, una condizione sempre molto amata dagli spettatori ed una buona occasione per godersi lo spettacolo con il fresco dopo il tramonto.

Frescura che sarà poi garantita a tutti, equipaggi, addetti ai lavori e spettatori, nella grande festa del dopo gara, che si terrà alla psicina di San Sebastiano, che per l’occasione effettuerà un’apertura serale straordinaria.

Tra i 54 piloti presenti al via spiccano diversi nomi di protagonisti delle prove speciali di questa zona piemontese, ben noti agli appassionati. Se “Zippo”, al secolo Andrea Zivian, aveva già confermato la sua presenza sulle strade che gli permisero di mettersi in mostra, hanno confermato di essere della partita anche due vecchie conoscenze delle Valli Curone e Borbera: Michele Tagliani e Paolo Curone, che utilizzeranno una Renault Clio Super 1.6 proprio come Zivian. Occhi puntati anche sulle altre Clio di Andrea Zucconi, che partirà con il numero 1, e di Diego Donato, ma saranno da tenere d’occhio anche Davico e Di Stefano. Un altro papabile per la vittoria finale è un pilota della classe N4, che non ha certo bisogno di presentazioni: Massimo Brega, vincitore dell’ultima edizione del Rally Race tenutasi a Stradella.

Le vetture della classe regina dei Rally Day, la Super 1.6, saranno sette, seguite da due N4 e quattro R3C. L’elenco sarà completato da cinque E7, cinque R2B, sette S3, due K10, una A6, quattro E6, una A5, ben quindici S2 ed una E0.

Al Rally Race Terre del Timorasso Derthona verranno assegnati anche due importanti e particolari trofei, dedicati alla memoria di Marco Massone, conosciuto come “Caki” e Christian Zucconi.
Il Corri con Caki sarà assegnato al vincitore della classe che raggruppa le vetture della N2 ed S2, mentre il Memorial Andrea Zucconi, giovane figlio prematuramente scomparso di Andrea Zucconi, sarà assegnato al vincitore della classe Super 1.6.

Ora non manca che aspettare sabato 7 luglio, giornata che vedrà San Sebastiano Curone al centro del mondo del Rally. Si inizierà presto, dalla mattina, con le verifiche, seguite dallo shakedown alle 10. La partenza sarà alle 15, con arrivo previsto alle 22.

You may also read!

LUCA ROSSETTI E DEBORA FANCOLI VINCONO IL 67° RALLY COPPA VALTELLINA

LUCA ROSSETTI E DEBORA FANCOLI VINCONO IL 67° RALLY COPPA VALTELLINA Foto di Studio Alquati Quinta vittoria al Coppa Valtellina

Read More...

I Canavesani Riva e Zappia pensano al 8° Rally di Castiglione T.se

Corio C.se 23/06/20024 Per i Canavesani Riva e Zappia è ora di pensare al 2°round del CRZ con il Rally

Read More...

Rally Lana Storico Regularity: due Porsche 911 svettano in entrambe le categorie “60” e “50”

Rally Lana Storico Regularity: due Porsche 911 svettano in entrambe le categorie “60” e “50” Nella gara a media più alta s’impongono

Read More...

Mobile Sliding Menu