SCUOLA DI FORMAZIONE MOTORSPORT ACI: OLTRE CENTO PARTECIPANTI AL MUGELLO CIRCUIT

In Automobilismo, News

SCUOLA DI FORMAZIONE MOTORSPORT ACI

OLTRE CENTO PARTECIPANTI AL MUGELLO CIRCUIT

PER LA SPECIALIZZAZIONE DEI COMMISSARI DI PERCORSO

Scarperia 28 gennaio 2024

Un centinaio di commissari di percorso circuit e road (105 per la precisione) hanno partecipato oggi al Mugello Circuit di Scarperia (Firenze) al corso di formazione sportiva di Specialist Motorsport Academy, la scuola di formazione voluta da ACI e diretta da Raffaele Giammaria per conto di ACI Sport con il sostegno di Sport e Salute.

A dare il benvenuto ai commissari Antonio Canu, direttore di gara del circuito toscano, che ha sottolineato l’importanza di questi corsi, voluti dall’Automobile Club d’Italia: “Il ruolo dei commissari di percorso è sempre più importante per la buona riuscita dell’evento perché rappresentano il primo collaboratore del direttore di gara”.

Il corso, tenuto da Daniele Galbiati (circuito) ed Emanuele Inglesi (strada), è stato caratterizzato da un intenso scambio dialettico, quando nella sessione pomeridiana, sono stati mostrati alcuni episodi accaduti nei rally.

Le dieci regole d’oro del buon capoposto

Galbiati si è innanzitutto detto soddisfatto per la larga partecipazione (“una delle più alte che abbiamo riscontrato sinora”) poi ha illustrato le dieci regole auree che devono sempre essere applicate da chi, come il capo posto, costituisce l’occhio della direzione gara ed è responsabile anche del gruppo che coordina. “Non bisogna mai dimenticarsi la natura del nostro sport che è pericoloso -ha spiegato – bisogna restare sempre vigili”.

Radio e rapporto: la sintesi è fondamentale

Galbiati ha poi insistito sull’importanza di un corretto uso delle radio (comunicazioni essenziali ma complete, mantenendo lucidità e calma) e del rapporto in caso di incidenti (sempre in tasca taccuino e penna o matita) che deve essere leggibile e sintetico.

Le novità 2024 per i rally: sicurezza e nuove mansioni

Inglesi ha spiegato come dovranno comportarsi nello specifico i capi posto alla luce delle novità

2024 nel mondo dei rally: slow zone, virtual chicane, la nuova normativa che regola il funzionamento del Parco Assistenza l’introduzione della qualyfing stage nel Campionato Italiano Rally (CIAR) e nel Campionato Italiano Terra (CIRT) che servirà a stabilire l’ordine di partenza. Si è inoltre discusso sul corretto posizionamento dei commissari e su come interagire con le macchine di servizio.

L’attenzione particolare per le vetture elettriche

Nell’ultima fase della giornata Galbiati e Inglesi hanno illustrato il funzionamento delle vetture ibride e come comportarsi in caso di stop sia su strada sia in circuito.

Test e diplomi per i partecipanti

Al termine del corso il consueto test di 10 domande con 45 minuti a disposizione per completarlo e la consegna dei diplomi.

You may also read!

IL TEAM DUQUEINE COSTRETTO AL RITIRO PER UN GUASTO AL MOTORE.

IL TEAM DUQUEINE COSTRETTO AL RITIRO PER UN GUASTO AL MOTORE. LA NUMERO 30 LASCIA LA PISTA DI LE

Read More...

IL TEAM ISOTTA FRASCHINI DUQUEINE TAGLIA L’ICONICO TRAGUARDO DELLA 24 ORE DI LE MANS

IL TEAM ISOTTA FRASCHINI DUQUEINE TAGLIA L’ICONICO TRAGUARDO DELLA 24 ORE DI LE MANS E DEBUTTA NEL PRESTIGIOSO CIRCUITO

Read More...

SFIDE DI QUALITA’ AL 52° SAN MARINO RALLY, IN SCENA IL 21/22 GIUGNO

SFIDE DI QUALITA’ AL 52° SAN MARINO RALLY, IN SCENA IL 21/22 GIUGNO Foto M.Bettiol Settantaquattro iscritti da sette Nazioni

Read More...

Mobile Sliding Menu