Alex De Angelis: aggiornamenti del bollettino medico

In Motociclismo, MotoGP, News

Aggiornamento condizioni mediche 13 ottobre 2015

Le condizioni cliniche di Alex De Angelis, ricoverato presso l’unità di terapia intensiva dell’Ospedale Universitario Dokkyo di Mibu in Giappone, a seguito della tremenda caduta nelle FP4 del GP del Giappone, sono stabili. De Angelis ha passato la notte bene senza alcuna complicazione.

JPN-004210-640x426Non si riscontrano novità nel quadro clinico che rimane delicato per le numerose fratture alla schiena e per i traumi interni riscontrati come l’edema polmonare e quello intracranico, entrambi tenuti sotto controllo costantemente dal personale medico della struttura giapponese. Dalla giornata di ieri, De Angelis non è più sedato, ma è vigile e cosciente. Nei prossimi giorni verrà ripetuta la risonanza magnetica per controllare l’ematoma intracranico che non ha presentato cambiamenti dalla sua apparizione nei referti degli esami e che al momento non necessita l’intervento del neurochirurgo. Il pilota di San Marino è costantemente assistito dal proprietario del Team e-motion Iodaracing Giampiero Sacchi e dal Dott. Michele Zasa della Clinica Mobile. I familiari di Alex De Angelis stanno raggiungendo l’Ospedale Universitario Dokkyo di Mibu.

La TAC alla testa e al torace fatta in data odierna ad Alex De Angelis, hanno mostrato che l’ematoma intracranico è rimasto stabile, mentre le contusioni ai polmoni sono leggermente migliorate. Le sue condizioni restano critiche, ma la sedazione è stata ridotta.

Il sammarinese ora è cosciente, ha parlato e non ha avuto problemi di orientamento spazio-temporale. Un’ulteriore risonanza magnetica è prevista nelle prossime 48/72 ore, per assicurarsi che l’ematoma rimanga in condizioni stabili, mentre il trauma ai polmoni necessita ulteriori valutazioni. Il pilota, in giornata, ha ricevuto la visita dei responsabili della sicurezza Loris Capirossi e Franco Uncini. Al suo fianco rimangono Giampiero Sacchi, proprietario del Team e-motion Iodaracing e il Dott. Michele Zasa della Clinica Mobile. I familiari di Alex De Angelis arriveranno in Giappone in queste ore.

Domenica 11 Ottobre 2015 – Alex, a seguito della tremenda caduta nelle FP4 del GP del Giappone, è ancora ricoverato nel reparto di terapia intensiva del Dokkyo University Hospital situato nella prefettura di Tochigi. Le condizioni di De Angelis sono stabili.

Il pilota nella caduta ha riportato un forte trauma cranico con perdita di coscienza oltre alle fratture lievi di 5 vertebre senza interessamento spinale, frattura bilaterale di due costole oltre a una crinatura dello sterno e della clavicola sinistra. Gli esami che sono stati effettuati in queste ore presso il reparto di terapia intensiva del Dokkyo Hospital non hanno evidenziato lesioni degli organi interni, ma permane la contusione polmonare dovuta al forte impatto subìto dal pilota.

ita_20150529_0445Una risonanza magnetica effettuata nella mattinata di oggi ha evidenziato un lieve versamento intracranico che al momento non desta preoccupazioni ma che è tenuto sotto stretta osservazione dai sanitari nipponici. Il versamento non era presente nella giornata di ieri, ma rientra nelle conseguenze del forte trauma cranico che Alex ha subìto a seguito della caduta.Un neurochirurgo provvederà a visitare il pilota nella serata di oggi (ora giapponese). 

Il pilota che è arrivato in eliambulanza presso l’ospedale, è sedato e respira in modo autonomo. La sedazione è stata opportunamente approntata dallo staff medico per alleviare i dolori delle fratture e dei traumi.

In queste ore Alex non è mai stato lasciato solo. Il proprietario del Team e-motion Iodaracing, Giampiero Sacchi è stato con lui in ogni momento e continuerà ad assisterlo in questi giorni insieme mentre il Dottor Michele Zasa della Clinica Mobile affiancherà Sacchi nel decorso della degenza in Giappone di Alex.

Il Team e-motion Iodaracing e la famiglia di Alex desiderano ringraziare in questo frangente il personale della Clinica Mobile, della Dorna per l’aiuto che stanno dando a De Angelis e al Team, oltre alla preziosissima disponibilità del Signor Toshi Obara che ha aiutato tutti facendo da traduttore tra il personale medico e la squadra.
Il personale del Team e-motion Iodaracing è in costante contatto con la famiglia di Alex e sta organizzando il trasferimento dei suoi familiari in Giappone.

Ulteriori informazioni sulle condizioni cliniche di Alex De Angelis verranno diffuse appena disponibili.

Giappone 10/10/2015 ore 13.54

jpn_004323A seguito della caduta caduta nelle FP4 del Gp del Giappone, Alex ha riportato un forte trauma cranico per il quale è stato trasferito in elicottero presso l’Ospedale Universitario di Dokkyo nei pressi di Tochigi.
I medici del nosocomio lo hanno sottoposto ad una Tomografia Assiale Computerizzata (TAC) che ha evidenziato la frattura lieve di 5 vertebre e di tre costole.

In questo momento Alex De Angelis sta effettuando tutti gli esami di routine mentre l’ortopedico dell’Ospedale Universitario di Dokkyo esclude qualsiasi lesione midollare.

Con molta probabilità Alex De Angelis, che non ricorda a causa del trauma cranico la dinamica del suo incidente, potrà essere trasferito in Italia nel corso della prossima settimana.

Ulteriori notizie verranno diffuse non appena disponibili.

You may also read!

LAKES RALLY TROPHY: DELLA MADDALENA ALLUNGA IN GARA2

LAKES RALLY TROPHY: DELLA MADDALENA ALLUNGA IN GARA2 Foto di  Leonelli Il driver valtellinese con la Clio Rally5 conquista

Read More...

12° Valsugana Historic Rally e Classic: gli iscritti sono 133

12° Valsugana Historic Rally e Classic: gli iscritti sono 133 Foto di Aci Sport È di spessore la cifra raggiunta dagli

Read More...

NEL MONFERRATO IL 35˚ MORINI DAY!

di maurizio ferrero.   Questo fine settimana si terrà l’appuntamento con la 35ª edizione del Morini Day, organizzato dal Moto Morini

Read More...

Mobile Sliding Menu